Counter-Strike GO: perché i pro player giocano in 4:3

Counter-Strike GO: perché i pro player giocano in 4:3

Abbiamo fatto un viaggio nel mondo di Counter-Strike Global Offensive e degli eSport, alla ricerca delle migliori configurazioni usate dai pro player, delle impostazioni che permettono di avere vantaggi competitivi e di ciò che vuol dire eSport oggi, tra pubblico in crescita e sponsorizzazioni sempre più forti. Per aiutarci a districarci in questo articolato mondo abbiamo contattato Guglielmo Carraro, in arte "GUGLi", leader del team di CS GO di TeS Gaming, e Mauro Lucchetta, psicologo dello sport e dell'eSport.

di Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

L'audio di Counter-Strike

Come noto, Counter-Strike è stato uno dei primi giochi multiplayer in cui la componente uditiva diventava molto importante anche in termini di strategie: nello specifico, ascoltare il rumore dei passi dei soldati avversari è cruciale per individuare la loro posizione e prevenire i movimenti futuri.

Devo essere in grado di percepire i suoni nella maniera più chiara e reattiva possibile, ma allo stesso tempo non posso sacrificare di molto la fedeltà rispetto alla posizione dalla quale sono stati emessi
Proprio in riferimento all'audio ci sono varie teorie nell'ottica di sfruttare il sistema di rumore dei passi di Counter-Strike. Nello specifico, secondo la maggior parte dei giocatori esperti, le configurazioni 2.0 sono superiori rispetto all'audio surround 5.1. Soprattutto con headset che gestiscono l'effetto surround in maniera virtuale, la distribuzione del suono all'interno della cuffia non è ottimale e non completamente fedele rispetto all'effettiva sorgente uditiva. La quale può differire anche sulla base dell'aspect ratio dell'immagine impostato. È per questo che i giocatori più esperti di Counter-Strike cambiano alcuni valori per ottenere l'audio più fedele possibile.

Come vedete all'indirizzo precedente, modificare i settaggi di Windows riguardo al miglioramento degli effetti sonori può aumentare le tempistiche di elaborazione e impattare sulle prestazioni, oltre che degradare l'integrità dell'audio posizionale e dinamico. Dalla console di CS GO si possono modificare vari parametri relativamente al miglioramento dell'effetto stereo ('dsp_enhance_stereo') o l'ampiezza del sound buffer ('snd_mixahead'), così come la presenza della musica in-game e il volume delle varie componenti, come la voce. Per affinare il più possibile le prestazioni alcuni giocatori potrebbero non gradire che certi elementi coprano suoni più rilevanti durante i match.

Counter-Strike Global Offensive

  • 'snd_front_headphone_position' e 'snd_rear_headphone_position' regolano il posizionamento degli "speaker virtuali" o, in altri termini, il valore di inclinazione dei canali destro e sinistro considerato che il valore "90" indica il posizionamento stereo classico.
  • 'snd_headphone_pan_exponent' controlla, invece, il degrado del suono a seconda della posizione della sorgente: "1.0" equivale alla stessa intensità del suono a prescindere dalla posizione della sorgente, quindi se è frontale o laterale rispetto al punto di osservazione del giocatore. Un'impostazione del genere permette ovviamente di avere la migliore percezione possibile su tutti i suoni, ma può rendere difficoltoso individuarne con precisione l'origine.
  • È 'snd_headphone_pan_radial_weight' su cui 'VolsAndJezuz' si concentra maggiormente, ovvero l'impostazione che regola il cambiamento dei volumi dei suoni laterali. Il valore "0.0" restituisce il posizionamento sinistra-destra più netto, ma ancora una volta non aiuterà a determinarne la posizione ideale.

Counter-Strike Global Offensive

I giocatori esperti di Counter-Strike, quindi, cercano di individuare le migliori impostazioni possibili che restituiscano il compromesso più efficace fra digitalità e analogicità, ovvero io devo essere in grado di percepire i suoni nella maniera più chiara e reattiva possibile, ma allo stesso tempo non posso sacrificare di molto la fedeltà rispetto alla posizione dalla quale sono stati emessi. È per questo che preferiscono il settaggio 2.0, magari supportato dalla tecnologia Head-related Transfer Function presente in Counter-Strike Global Offensive, ed è per questo che regolano l'aspetto radiale dei suoni sulla base dell'aspect ratio dell'immagine.

Di seguito, quindi, i settaggi consigliati da 'VolsAndJezuz', dove la componente 'snd_front_headphone_position' dipende dalla risoluzione a cui si gioca. Riportiamo da reddit: xx.x = 43.2 (risoluzione 5:4), 45.0 (risoluzione 4:3), 50.2 (risoluzione 16:10) o 53.2 (risoluzione 16:9).

Counter-Strike Global Offensive

Per quanto riguarda le funzioni HRTF (Head-related Transfer Function), servono a garantire coinvolgimento e fedeltà tenendo conto di come l'orecchio umano filtra il suono in arrivo. L'algoritmo considera le caratteristiche fisiche dell'ambiente per simulare come il suono interagisce con l'ambiente. Inoltre, tiene conto di aspetti come intensità di arrivo e tempo di arrivo e soprattutto dell’angolo di incidenza del suono rispetto alla testa. Con il settaggio HRTF, quindi, il giocatore di Counter-Strike, anche con un impianto 2.0, ha sensibilità sull'altezza a cui è posizionata la fonte del suono, riuscendo a discriminare la collocazione spaziale delle sorgenti e, in particolare, l'elevazione.

Sempre restando in ambito suoni abbiamo notato come nei tornei più importanti di CS GO i pro player usino degli auricolari interni sopra ai quali viene posizionato un secondo set di cuffie. Lo si vede bene nel video che vi proponiamo qui di seguito, proveniente dai DreamHack Masters Las Vegas 2017, ad esempio al minuto 37:20. C'è chiaramente una ragione di sponsorizzazione, ma non è tutto.

A tal proposito abbiamo chiesto delucidazioni a GUGLi, che ci ha risposto così: "Delle due cuffie che hanno solo un paio vanno, di solito quelle piccole con quelle grandi che mandano White Noise in modo da poter insonorizzare il tutto. Quando giocano in stadi pieni e sta per succedere qualcosa di strano il pubblico va pazzo, e tante volte o non si sentono le chiamate dei compagni di squadra o rischiano di vendere la strategia prima che succede".

Il che è sicuramente vero, però c'è molto anche di quello che stiamo dicendo in questo articolo: ogni pro player ha la sua configurazione tarata con grande precisione, anche per quanto riguarda l'audio. Per cui potrebbe preferire i più semplici auricolari 2.0 alle complesse cuffie 5.1 o 7.1 Virtual Surround fornite dagli organizzatori del torneo. Per appurare questa presunta superiorità l'unica possibilità è fare delle prove dirette: il supporto ai sistemi Virtual Surround interno a CS GO è di precedente generazione, per cui risulta realistico che le opzioni 2.0 forniscano maggiore precisione.

 
^