I 10 migliori videogiochi del 2016 scelti dai lettori

I 10 migliori videogiochi del 2016 scelti dai lettori

Anche quest'anno Hardware Upgrade offre la classica dei migliori giochi dell'anno precedente, scelti dai lettori. Si parte dalla decima posizione e si risale fino al gioco vincitore.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

6a posizione

Overwatch

Produttore: Blizzard
Sviluppatore: Interno
Piattaforme: PC, PlayStation 4, Xbox One
Uscita: maggio
Percentuale di voti conseguita: 5,02%

Ho notato un certo calo nella predilezione verso i giochi Blizzard, storicamente molto forte, presso la nostra community. Nonostante Overwatch sia stato premiato come migliore videogioco dell'anno nell'importante occasione dei Games Awards 2016, nella nostra classifica si piazza "solamente" al sesto posto.

Il fatto che Overwatch sia stato scelto come miglior gioco dell'anno in quell'occasione, d'altra parte, è altamente significativo. Questo progetto di Blizzard rappresenta una sorta di resa da parte del produttore californiano per quanto riguarda la visione che vuole i giochi procedere verso un percorso di continua evoluzione e complessità. Overwatch nasce dalle basi del fallimento del famoso Project Titan, un gioco che avrebbe dovuto migliorare la struttura di MMORPG di World of Warcraft, renderla più complessa e articolata, aumentare il numero di giocatori impegnati e il coinvolgimento nell'esperienza di gioco.

Overwatch, invece, offre un'esperienza di gioco più snella e pratica, con sessioni di gioco rapidissime, che possono in certi casi limite esaurirsi in un paio di minuti. Fermo restando che personalmente sono d'accordo con la visione della nostra community, il mercato sta premiando la strada della semplificazione e immediatezza imboccata da Blizzard, e i Game Awards 2016 suggellano questa direzione. Se ne era discusso qui.

Overwatch è un FPS a squadre che prevede scontri tra sei giocatori per fazione, fortemente imperniato sulla caratterizzazione dei personaggi, che spaziano da soldati umani a poderosi mech, da gorilla corazzati (n.b. con occhiali da vista) a mistici monaci cyborg. Segreto di Blizzard è il mantenere costantemente aggiornata l'esperienza di gioco, con l'introduzione frequente di nuovi eventi, mappe, personaggi, oggetti e contenuti vari.

Un caleidoscopio di stili (militare, fantasy, sci-fi, steampunk...) che si riflette nelle caratteristiche, nell'armamentario e nelle abilità di ciascuna delle classi, e che viene utilizzato anche per il design dei livelli di gioco, variegati per tema e struttura della mappa. La suddivisione dei ruoli è quella classica: Assalto, Difesa, Tank e Support.

Le due modalità di gioco sono Trasporto e Conquista. Nella prima l'obiettivo degli attaccanti è trasportare un carico al punto di consegna, mentre quello dei difensori è rallentare i progressi del nemico fino allo scadere del tempo. In Conquista, invece, due squadre si sfidano per il controllo della mappa, una in attacco e l'altra in difesa. Lo scopo degli attaccanti è conquistare obiettivi critici, mentre i difensori devono mantenerne il controllo fino allo scadere del tempo. Come accade per i tradizionali MOBA, ogni eroe ha caratteristiche peculiari, solitamente un paio di armi e abilità che ne determinano il ruolo all'interno delle strategie.

 
^