I 20 videogiochi più attesi del 2017

I 20 videogiochi più attesi del 2017

All'interno di ogni pagina trovate le informazioni più fresche su ciascun gioco, le più recenti immagini e gli ultimi video. Abbiamo inserito nella rassegna i titoli che realisticamente hanno buone possibilità di essere effettivamente rilasciati nel 2017.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Cyberpunk 2077

Scheda
publisher: CD Projekt Red
software house: Interno
piattaforme: PC, PS4, Xbox One
data di pubblicazione: 2017

CD Projekt RED sta ampliando in misura importante le dimensioni del proprio personale proprio allo scopo di accelerare lo sviluppo di Cyberpunk 2077, che secondo alcune speculazioni potrebbe uscire proprio nel 2017. Il gioco offrirà una mappa di gioco ancora più densa e grande di quella dell'apprezzatissimo The Witcher III Wild Hunt, oltretutto apparentemente navigabile anche con veicoli volanti. Inoltre, contemplerà una componente multiplayer complessa.

Per rendere realtà tutto questo CD Projekt RED sta triplicando il numero di impiegati nella sua sede centrale a Cracovia, portandoli da 30 a una forchetta che oscilla da 60 a 90. E lo stesso verrà fatto per gli studi di supporto che orbitano intorno alla sede di Cracovia. Tutto questo rende Cyberpunk 2077 un progetto strabiliante e probabilmente senza precedenti, soprattutto alla luce del fatto di quanto CD Projekt RED è già stata in grado di fare con The Witcher III.

Cyberpunk 2077 è stato rivelato per la prima volta nel 2013 come adattamento videoludico del gioco di ruolo ideato da Mike Pondsmith nel 1988. Il gioco è ambientato in un lontano e oscuro 2077 dove le tecnologie avanzate rappresentano contemporaneamente le uniche speranze di salvezza ma anche di condanna per l'umanità. Cyberpunk 2077 sarà un gioco di ruolo giocabile sia dalla prospettiva in prima persona che da quella in terza.

Sarà ambientato in una grande città liberamente esplorabile conosciuta come Night City, popolata da diverse etnie ognuna delle quali con una lingua propria. I personaggi che non comprendono queste forme di comunicazione possono dotarsi di impianti di comunicazione: in funzione del livello di sofisticazione di questi impianti sarà più o meno facile comprendere gli interlocutori. Un dispositivo di registrazione digitale conosciuto come Braindance che si trova all'interno del cervello degli abitanti di Night City, inoltre, permetterà di vivere le emozioni, di ripercorrere i processi mentali e di sentire i movimenti muscolari delle altre persone.

Basato sul gioco di ruolo cartaceo Cyberpunk 2020 ideato da Mike Pondsmith nel 1988, il titolo di CD Projekt RED proporrà una serie di tematiche adulte e metterà i giocatori di fronte a scelte difficili. Le 'braindance', infatti, sono diventate una moda, e nessuno ne può fare più a meno. Ci sono persone che non fanno altro che vivere le vite degli altri. Se non si è collegati a una 'braindance', insomma, con ogni probabilità si sta raccontando cosa è successo e quali emozioni sono state provate nell'ultima sessione. Naturalmente, come ogni grande movimento culturale nuovo, ci sono delle persone che criticano i BD player.

Nel famoso teaser trailer con cui il videogioco è stato presentato per la prima volta, e che vedete qui di seguito, una Squadra Psycho acquisisce un nuovo membro. Questa squadra è specializzata nella lotto contro gli 'psycho', ovvero degli individui che fanno un uso eccessivo di impianti e sostanze che amplificano i sensi. Arriva un momento in cui si verifica un'overdose di queste innovazioni, e i loro corpi iniziano a ribellarsi contro le parti biologiche che si trovano all'interno di essi. Iniziano a uccidere la gente che essi chiamano ora ironicamente 'meatbags'.

 
^