BioShock The Collection: la grande occasione per i ritardatari

BioShock The Collection: la grande occasione per i ritardatari

BioShock The Collection comprende tutti i contenuti single player originariamente presenti in BioShock, BioShock 2 e BioShock Infinite, così come tutti i contenuti di espansione, il pacchetto Columbia’s Finest e il commento degli autori Ken Levine e Shawn Robertson.

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
2K Games
 

Un'offerta che non si può rifitutare. Ma solo se...

La collection offre tutto questo: proponendo all’utente i tre titoli principali della saga (senza l’irrilevante multiplayer di BS2), arricchiti dei tre DLC usciti nel corso degli anni (Minerva’s Den per BS2 e i due - interessantissimi per la trama TOTALE della saga - Burial at Sea per BI), e, naturalmente, innalza la qualità complessiva del comparto tecnico, aumentando il framerate (quasi sempre a 60 frame al secondo), e garantendo una superba resa dei dettagli, molto più nitidi a 1080p, rispetto al passato.

Il titolo maggiormente di impatto è Infinite Remastered: Columbia, infatti, sfrutta molto più di Rapture - per via della maggiore luminosità, dei colori più accesi e soprattutto degli ambienti più complessi- l’innalzamento della qualità grafica
Comprensibilimente, chi giova maggiormente di questo lavoro è il primo BS che, essendo il più datato dei tre, risentiva maggiormente del gap tecnologico con i prodotti attuali. Ciononostante, il titolo maggiormente di impatto - a mio parere - è Infinite Remastered: Columbia, infatti, sfrutta molto più di Rapture (per via della maggiore luminosità, dei colori più accesi e soprattutto degli ambienti più complessi) l’innalzamento della qualità grafica.

Nonostante i ricordi e le sensazioni piacevoli dovute alla nuova veste dei tre titoli, devo però ammettere di non essere arrivato in fondo a nessuno dei tre. È inevitabile: li conosco già a menadito e, dopo qualche ora, non ho avuto più stimoli per proseguire.

L’approccio ludico è assolutamente invariato rispetto agli originali e la storia, che mi ha appassionato in ogni proprio capitolo, non ha chiaramente la stessa efficacia quando già conosciuta.

Ecco perché credo fermamente che BS Collection sia un acquisto doveroso (ma doveroso sul serio) SOLO per chi non ha mai giocato anche solo uno dei capitolo della serie. Gli altri utenti potranno tranquillamente girarne al largo.

Discorso diverso per i fan assoluti di BS: potranno considerare l’acquisto, ma sapendo di non trovare nulla di nuovo rispetto al passato, se non un solido miglioramento grafico.

La saga di BS è una pietra miliare della storia del videogioco. Poter acquistare i tre capitoli che la compongono - e i tre DLC che la completano -, in una versione adeguata alle potenzialità delle attuali console, a un prezzo conveniente, è un’occasione.

Irrinunciabile per chi ha perso anche solo un titolo della serie. Trascurabile per chi ci ha giocato, senza innamorarsene. Considerabile per chi adora Rapture e Columbia, ben sapendo - comunque - che non troverà nulla di nuovo per quanto riguarda giocabilità e narrazione. BS Collection è la grande occasione per i ‘ritardatari’.

  • Articoli Correlati
  • Recensione BioShock Infinite: cultura al cuore Recensione BioShock Infinite: cultura al cuore Eccovi finalmente la nostra recensione di BioShock Infinite, un titolo destinato a cambiare per sempre la storia dei videogiochi. Prima di lasciarvi alla lettura, vi preghiamo di notare che le immagini sparse per l'articolo sono quelle fornite dal produttore, mentre nella gallery e nella pagina 'Gli aspetti tecnici' trovate una serie di shot che abbiamo catturato dalla versione PC di BioShock Infinite impostata al massimo livello di dettaglio grafico.
23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
alexbilly03 Ottobre 2016, 16:50 #1
Visto che si parla di remastered di Infinite, presumo che si parli del lavoro fatto su console. Per il mondo pc rimane una occasione persa: stessi bug del predecessore e contorno di altri bug, come crash sporadici e loop dei dialoghi. Ad un miglioramento delle texture si contrappone un peggioramento nel sistema di illuminazione. Dopo tutti questi anni Bioshock avrebbe meritato un trattamento migliore.

Detto questo io l'ho finito per la seconda volta e al 100%, il bello è che ci ho giocato sullo stesso sistema sul quale girò l'originale, a parte la scheda grafica che era una ati 4850.
inkpapercafe03 Ottobre 2016, 17:07 #2
CHe ricordi meravigliosi...
Rigiocato più volte il primo e il secondo, su un PentiumD con Radeon 3850 in full hd e HDR.
Atmosfere e suoni unici
TheZeb03 Ottobre 2016, 18:18 #3
Possiedo ancora la special edition del primo capitolo, spettacolo. Ora sto giocando a questa collection dato che mi sono fatto sfuggire il 2 e Infinite.. Bellissimi tutti e tre, consigliati.
jepessen03 Ottobre 2016, 21:18 #4
Io mi ricordavo che, per gli utenti PC che gia' avevano le versioni originali, questo pacchetto era gratuito.

Infatti su Steam mi ritrovo tutti i pacchetti della collection edition gia' in libreria (tranne il pacchetto Columbia's Finest che non avevo preso ai tempi).

Solo che bioshock infinite e' lo stesso di quello che gia' avevo... Non c'e' la versione remastered per PC anche di Infinite?

Comunque per me sono capolavori, specialmente Infinite. Mi capita ancora ogni tanto di riscaricarlo e di giocarci, a modalita' facile, solo per il piacere di rivedere tutta la storia....
Dinofly03 Ottobre 2016, 22:27 #5
Che twin snakes fosse una miglioria di qualche tipo è molto molto molto opinabile.
Il gameplay fu rovinato completamente e la regia delle cutscenes era ben oltre il limite del trash tanto da risultare COMICA.
monster.fx03 Ottobre 2016, 23:33 #6
Da appassionato di FPS e facendo parte della vecchia guardia, sto provando a giocare a Doom. Rispetto ai classici e al precedente titolo(2003)non sta scattando l'appeal, tant'è che per me è più un casual.
Dite che sia l'ora di giocare a Bioshock?
Non ci ho mai giocato per via dell'HW non in linea. Potevo giocare a Infinite ma sapendo di una trama fitta non volevo rovinarmi la storia.
thedoctor196804 Ottobre 2016, 06:14 #7
B. Infinite ha grossi problemi di textures e di poligoni, si vede nettamente che è un porting da console, in compenso gira tranquillamente in 4k sulla mio geforce 9800 liscia
ningen04 Ottobre 2016, 10:06 #8
A me questa remastered sembra fatta con i piedi e punta tutto sull'operazione nostalgia senza che proponga un effettivo incremento netto della qualità visiva, ne aggiunge elementi di rilievo nella struttura del gioco.
Tral'altro da quel che vedo è pure ottimizzata male, gira peggio ed è più instabile delle vecchie versioni a fronte di una grafica che in certi punti risulta persino peggiorata rispetto all'originale.
Per me è bocciata questa remastered, non ne vedo il senso visto che i "vecchi" Bioshock erano ancora godibilissimi e, a fronte di equivoci, preciso che sono sempre stato un fan di questa serie.
polli07904 Ottobre 2016, 10:18 #9
Serie che ho veramente apprezzato e che consiglio a tutti quelli che non l'hanno provata.
Sul fatto del miglioramento grafico, secondo me non era una cosa così importante per il gioco che è.
Zetino7404 Ottobre 2016, 10:55 #10
Dove si trova questa collector edition? (PC)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^