I 22 migliori videogiochi dell'E3 2016

I 22 migliori videogiochi dell'E3 2016

Abbiamo selezionato quelli che secondo noi sono i giochi presentati all'E3 che più faranno parlare di sé nei prossimi mesi. All'interno della rassegna non troverete quei titoli che sono stati solamente annunciati senza che sia stato mostrato qualcosa di concreto durante la fiera.

di Rosario Grasso, Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
MicrosoftSonyNintendo
 

Final Fantasy XV

Final Fantasy XV
publisher: Square Enix
software house: Interno
piattaforme: PlayStation 4, Xbox One
data di pubblicazione: 30 settembre 2016

Il team di Hajime Tabata sta cercando di realizzare un rpg ad ampio respiro, con una mappa di grandi dimensioni nello stile di Skyrim e di The Witcher 3, senza perdere i tratti distintivi dal punto di vista dell'arte tipici di Final Fantasy o le meccaniche di gioco. Un progetto senz'altro ambizioso, che Square Enix sta affrontando con grande ottimismo, condendolo con una serie di prodotti che vanno al di là del puro ambito videoludico, come abbiamo visto qui.

All'E3 sono stati mostrati diversi contenuti di Final Fantasy XV, come una battaglia contro un enorme Titan. Per il protagonista Noctis e i suoi amici non ci sarebbero chance, se non fosse per l'abilità di diventare incorporei. Attaccare per tempo, poi, permetteva ai protagonisti di avere la meglio contro il brutale rivale. È stato poi annunciato che Final Fantasy XV includerà una modalità di gioco dedicata a PlayStation VR, ovviamente in prima persona e alternativa all'esperienza di gioco principale.

Il gioco unisce la classica storia fantasy a uno scenario più realistico e cupo, evidenziato anche dalla presenza di un veicolo meccanico al centro del sistema di spostamento. Durante le lunghe fasi di esplorazione, inoltre, i personaggi avranno bisogno di riposare presso le stazioni preposte. Solo riposando, infatti, si riesce ad assorbire l'esperienza accumulata con i vari combattimenti svolti in giro per la pianura. Durante queste fasi, inoltre, uno dei quattro prepara dei cibi e, a seconda della pietanza mangiata, si possono ottenere certi bonus invece che altri, modificando la strategia di combattimento per gli scontri successivi.

Durante i combattimenti, inoltre, Noctis è in grado di far materializzare e di far scomparire a piacimento le spade tra le sue mani, e come conseguenza il giocatore può personalizzare il proprio stile di combattimento. Ogni arma, infatti, ha vantaggi specifici, come la possibilità di recuperare PM o infliggere grossi danni, come accade nel caso della Zweihander. Usare un'arma potente o una agile per le situazioni di raffica o di contraccolpo produce enormi cambiamenti sull'esito del combattimento, conferendo molto potere decisionale e tattico al giocatore.

Final Fantasy XV è ambientato su un mondo simile alla moderna Terra. Lo scenario è quello post-apocalittico perché le varie nazioni si sono fatte guerra per il controllo dei cristalli. Tutte, tranne Lucis, per questo motivo sono regredite al livello delle società medievali. Noctis Lucis Caelum, un principe di Lucis, ha assunto il potere di controllare dei poteri magici dopo un'esperienza che lo ha portato a un passo dalla morte. Sta per tornare a casa quando un'altra nazione, Niflheim, decide di invadere militarmente Lucis proprio alla vigilia dell'incontro per la negoziazione degli accordi di pace tra le due nazioni. In fuga insieme ai suoi compagni, Noctis deve fronteggiare le forze di Niflheim e recuperare i cristalli che sono finiti in loro potere.

Una nuova caratteristica di Final Fantasy XV rivelata all'E3 è la "wait mode", un'opzione che permette ai giocatori di guadagnare uno strategico vantaggio interrompendo momentaneamente l'azione. Durante la “wait mode,” i giocatori possono liberamente colpire i nemici, lanciare incantesimi, selezionare le abilità dei compagni del team e molto altro. Questa modalità, che costituisce un'agevolazione per i giocatori meno esperti, può essere attivata o disattivata in qualsiasi momento durante il gioco.

 
^