Uncharted 4, perché è il miglior gioco di avventura di sempre

Uncharted 4, perché è il miglior gioco di avventura di sempre

Dopo The Last of Us, un gioco che ha letteralmente segnato la scorsa generazione di videogiochi, Naughty Dog torna a misurarsi con sé stessa con un titolo ancora più ambizioso, non fosse altro che per la necessità di dover sfruttare il rinnovato hardware di PS4. Ne è venuto fuori qualcosa di unico.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

Conclusioni

Uncharted 4 Fine di un Ladro è un capolavoro dell'industria dei videogiochi, senza mezzi termini o, perlomeno, senza mezzi termini al di là di una certa linearità di gameplay che, comunque, non sarà considerato come aspetto negativo dagli amanti del genere. Chiaramente il maggiore punto di forza di una produzione del genere riguarda il grandioso investimento che viene fatto per assicurare qualità alla parte cinematografica e narrativa. Abbiamo sequenze ottimamente recitate e ottimamente scritte, rese con una grafica che fa gridare al miracolo se si considera l'hardware sicuramente limitato su cui gira.

Ma è un altro punto che colpisce ancora di più, e riguarda i ritmi di narrazione e gameplay e come si incastrano le due cose. Naughty Dog ha cominciato a lavorare su questo aspetto già da diverso tempo, dai precedenti Uncharted e con The Last of Us, il quale si differenziava ovviamente per una storia più adulta e più intima, mentre qui si tratta di un'avventura in stile Indiana Jones e Tomb Raider, quindi per forza di cose più leggera. Ma è proprio questa variabilità dei ritmi, questo rollercoaster su cui Naughty Dog ci porta, a impressionare: ti mantiene incollato alla vicenda, in maniera molto più intensa ed emozionale rispetto a quanto riuscirebbe a fare un film, aiutato anche dal fatto che il gioco non richiede caricamenti, è un'esperienza ininterrotta.

Naughty Dog riesce a gestire ogni risorsa messa a disposizione da PS4. In maniera molto evidente per il dettaglio grafico, ma anche per l'aspetto relativo ai caricamenti si può fare questo ragionamento. Allungare le sequenze di narrazione in modo tale da "coprire" il caricamento, perché tanto sai quanto ci metterà PS4, è una strategia che i programmatori americani hanno sicuramente impiegato. Riuscendo a mettere sul tavolo quel flusso continuo che rende Uncharted 4 particolare, capace di superare anche le precedenti creazioni di questo stile, quando si pensava che ormai c'era poco altro da sperimentare.

È proprio la fusione tra narrazione e gameplay, con l'una che sconfina continuamente nell'altro e viceversa, che rende Uncharted 4 un prodotto unico, capace di capitalizzare i passi in avanti fatti con le precedenti produzioni. È qui che trova massima concretizzazione il secondo dei punti che prima menzionavamo: Naughty Dog va a individuare un nuovo ritmo di narrazione che non è quello del cinema o delle serie TV, ma quello proprio dei videogiochi. È un discorso che riguarda il modo con cui vengono alternati gameplay e narrazione e il modo con cui si attribuisce significato. Uncharted 4 ha una durata di circa 15 ore, che non sono le 2 ore di un film o le molte più ore di una serie TV: è per questo che, come ogni buon videogioco che si basa sulla narrazione, ha bisogno di altri ritmi.

Il ritmo è quindi il segreto di Naughty Dog, che gli permette di trovare un nuovo livello qualitativo quando si pensava che tutto fosse già stato esplorato in tal senso. E che va a coinvolgere anche il gameplay. Come abbiamo visto, infatti, ci sono cinque componenti di gioco principali in Uncharted, ovvero: platforming, puzzle da risolvere, stealth, sparatutto e combattimento corpo a corpo. A cui si può adesso aggiungere la guida visto che, con questo quarto capitolo, sfruttando la capacità di PS4 di gestire mappe molto grandi, si rivela piuttosto ricorrente. Così come si fondono gameplay e narrazione, si fondono stili di gioco differenti, e quindi capita di doversi arrampicare ma allo stesso modo fare in modo che Nathan non sia scorto dalle guardie, oppure di sparare all'impazzata ma di sfruttare le meccaniche di gioco da platformer per uccidere in maniera creativa e quindi ancora più appagante.

Uncharted 4 meraviglia anche per il senso della storia, più profonda e più vicina in qualche modo a The Last of Us rispetto a quanto visto nei precedenti Uncharted. Riguarda la voglia di avventura e di ignoto contrapposta alla sicurezza del focolare famigliare e del sentimento.

Personalmente, ho acquistato la mia PS4 esclusivamente per questo gioco. E non me ne sono pentito...

  • Articoli Correlati
  • Recensione The Last of Us: la nuova perla di Naughty Dog Recensione The Last of Us: la nuova perla di Naughty Dog Chi pensava che Uncharted rappresentasse un punto di arrivo per Naughty Dog dovrà ricredersi. L’ascesa di questo studio è inarrestabile, ogni nuova IP che viene messa sul mercato stupisce per la quantità di idee proposte e la qualità dell’intrattenimento offerto. Due protagonisti legati a doppio filo, una trama dal ritmo inaspettato e un gameplay che va a pescare tra i generi, sono soltanto alcune delle caratteristiche che ci consentono di collocare The Last of Us nel ‘gotha’ assoluto del videogioco.
  • Uncharted 3: quando è lo script che comanda Uncharted 3: quando è lo script che comanda Con il terzo capitolo della saga, le vicende dell’avventuriero raggiungono livelli di intensità, qualità e divertimento assolutamente di prim’ordine: recensione di uno dei baluardi del mondo dei videogiochi intesi principalmente come cinematograficità. Nei prossimi giorni pubblicheremo anche il videoarticolo.
64 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MarklendersXY26 Maggio 2016, 15:30 #1
L'ho giocato un intera serata a casa di un amico e ne sono rimasto particolarmente colpito, graficamente fa la sua bella figura e le varie componenti distruttibili/dinamiche mi sono piaciute molto.
fraquar26 Maggio 2016, 15:51 #2
"Uncharted 4, perché è il miglior gioco di avventura di sempre"

Ma anche no, troppi momenti in cui si guarda e basta.
Troppi momenti scriptati.
Sfida pressoché nulla nelle parti in cui ci si arrampica/salta/tuffa/guida.
Enigmi per ritardati.
Vastità degli spazi truffa (sono semplici corridoi ma senza muri visibili).

Per il resto chapeau a ND che riesce a tirar fuori una grafica del genere da un hw di 10 anni fa.
futu|2e26 Maggio 2016, 15:58 #3
Originariamente inviato da: fraquar
"Uncharted 4, perché è il miglior gioco di avventura di sempre"

Ma anche no, troppi momenti in cui si guarda e basta.
Troppi momenti scriptati.
Sfida pressoché nulla nelle parti in cui ci si arrampica/salta/tuffa/guida.
Enigmi per ritardati.
Vastità degli spazi truffa (sono semplici corridoi ma senza muri visibili).

Per il resto chapeau a ND che riesce a tirar fuori una grafica del genere da un hw di 10 anni fa.


Chissà perchè, ma non avendo provato minimamente il gioco mi aspettavo
che qualcuno scrivesse queste cose. Mah, sarà la sensibilità da vecchio
gamer.
FirstDance26 Maggio 2016, 16:02 #4
Sarà, ma a me 'sta grafica non è che piaccia più di tanto. Troppo fumettosa.
Come anche gli episodi precedenti, d'altronde.
Riguardo all'affermazione "il miglior gioco di sempre"... va bé. Non credo che me lo debba dire qualcun altro qual è il mio gioco preferito.
johnp198326 Maggio 2016, 16:57 #5
"Uncharted 4, perché è il miglior gioco di avventura di sempre"

come Fallout 4 era il meglio che i videogiochi potevano offrire...

o

come Evolve era il miglior multiplayer dell'anno (recensione a febbraio).

Rodin26 Maggio 2016, 16:57 #6
Miglior avventura di sempre?

Avventura?

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Gioco fantastico che ho amato dall'inizio alla fine, andando forse oltre le mie aspettative e che ha avuto davvero pochi momenti di stanca a fronte di picchi veramente elevati, ma no. Non è affatto un adventure e di certo, nonostante le sue grandissime qualità, non è il miglior nulla di sempre. Si tratta senza dubbio di ottimo shooter con alcune fasi action veramente grandiose e un comparto narrativo strabiliante, ma sono convinto del fatto che chi ha scritto quest'articolo non abbia idea di cosa sia un adventure. Riprovate in futuro con questi titoli clickbait.

PS: The Last of Us è il più qualcosa di sempre invece in effetti. Il gioco più sopravvalutato di sempre. U4 (ma pure i vecchi episodi) lo sotterra.
fraquar26 Maggio 2016, 17:29 #7
Originariamente inviato da: Rodin
Miglior avventura di sempre?

Avventura?

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Gioco fantastico che ho amato dall'inizio alla fine, andando forse oltre le mie aspettative e che ha avuto davvero pochi momenti di stanca a fronte di picchi veramente elevati, ma no. Non è affatto un adventure e di certo, nonostante le sue grandissime qualità, non è il miglior nulla di sempre. Si tratta senza dubbio di ottimo shooter con alcune fasi action veramente grandiose e un comparto narrativo strabiliante, ma sono convinto del fatto che chi ha scritto quest'articolo non abbia idea di cosa sia un adventure. Riprovate in futuro con questi titoli clickbait.

PS: The Last of Us è il più qualcosa di sempre invece in effetti. Il gioco più sopravvalutato di sempre. U4 (ma pure i vecchi episodi) lo sotterra.


Concordo perfettamente.
Therinai26 Maggio 2016, 17:43 #8
Ma ICO e Shadows of the colossus non sono catalogati come giochi d'avventura?

ps:

Link ad immagine (click per visualizzarla)
Zappz26 Maggio 2016, 18:20 #9
Originariamente inviato da: FirstDance
Sarà, ma a me 'sta grafica non è che piaccia più di tanto. Troppo fumettosa.
Come anche gli episodi precedenti, d'altronde.
Riguardo all'affermazione "il miglior gioco di sempre"... va bé. Non credo che me lo debba dire qualcun altro qual è il mio gioco preferito.


Per me, graficamente e' uno dei giochi piu' belli che ho provato, anche rispetto al pc.
amd-novello26 Maggio 2016, 22:52 #10
17 ore di poesia narrativa e grafica

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^