Chronicles, Assassin's Creed non in 3D ma in 2,5D

Chronicles, Assassin's Creed non in 3D ma in 2,5D

Abbiamo avuto modo di completare il secondo dei tre episodi di Assassin’s Creed Chronicles e il nuovo appuntamento ci ha condotti in India, nel pieno della dominazione inglese di metà ottocento. Rispetto a China abbiamo riscontrato alcuni tiepidi passi in avanti, ma rimangono anche vari problemi irrisolti.

di Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
UbisoftAssassin's Creed
 

Conclusioni

Assassin’s Creed Chronicles India riesce ad essere più convincente rispetto a China, ma non manca di deludere ancora sotto alcuni dei punti più rilevanti. Le meccaniche stealth avrebbero dovuto essere affinate ancora e l’intelligenza artificiale risente di una staticità che poco si addice allo stile richiesto per il completamento degli incarichi. Non ci hanno convinto completamente nemmeno la reattività del sistema di controllo e il level design di alcune parti del percorso, mentre le sequenze prettamente platform si sono rivelate le più divertenti e dinamiche, riuscendo a spezzare l’azione e a fornire quei cambi di contesto che latitavano nel predecessore.

La longevità è leggermente migliorata grazie alla presenza delle Sfide, mentre la durata della campagna si attesta sulle solite quattro o cinque ore complessive. A ben vedere l’offerta è in linea con i 9.99 euro richiesti per poter vivere questa avventura. Gli sviluppatori hanno anche deciso di incentivare la ripetizione della campagna mettendo a disposizione la modalità Nuova Partita+, durante la quale è possibile mantenere tutti i potenziamenti già conseguiti nella prima run, per poi sbloccare solo il materiale non ancora disponibile all’utilizzo.

Il prossimo appuntamento con Assassin’s Creed Chronicles è fissato per la seconda settimana di febbraio, quando verrà pubblicata la terza e ultima tappa del progetto. Ambientata nelle fredde lande della Russia, vedrà come protagonista l’assassino Nikolai Orelov. Data la vicinanza delle due pubblicazioni è improbabile che possano esserci differenze di sostanza rispetto ai contenuti descritti in questa sede, ciò nondimeno vi manterremo aggiornati in un futuro articolo.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7727 Gennaio 2016, 14:12 #1
prince of persia..
bonzoxxx27 Gennaio 2016, 18:44 #2
Saga abusata? È un eufemismo.. Il primo è stato bello, via via però.. Boh..
ROBHANAMICI27 Gennaio 2016, 20:18 #3
bah tanto pure se è quasi una fotocopia del primo, almeno viene rilasciato annualmente. Io l'ho giocato e finito e mi è piaciuto abbastanza (poi ci sono alcune chicche davvero molto carine).
ROBHANAMICI27 Gennaio 2016, 20:24 #4
a scusate ho letto ora uscirà a febbraio l'ultimo episodio, strano pensavo fossero uscite annuali (o quasi).
al13528 Gennaio 2016, 12:51 #5
mammamia che schifo.
non merita neanche di essere piratato.
baarzo28 Gennaio 2016, 14:33 #6
per me la saga è finita (e ha smesso di avere senso) da dopo la morte di desmond. dopodichè trama insensata e gioco basato per il 50% sul farming senza nemmeno darti troppe soddisfazioni
PaulGuru28 Gennaio 2016, 17:01 #7
che fail !

è diventato un platform per pegi4
MannaggialaPupazza28 Gennaio 2016, 18:03 #8
@ROBHANAMICI: non ho capito il vantaggio di essere rilasciato a scadenze costanti...
più seguiti=più bello?
ROBHANAMICI28 Gennaio 2016, 18:30 #9
No per carità infatti io spero che sia l'ultimo (anche se sembra che sia così, così come il rilascio del gioco principale degli assassin's creed non sia più a cadenza annuale e da come viene scritto nell'articolo sembra che sia effettivamente così (francamente è molto noioso e ripetitivo soprattutto nelle missioni secondarie) e che si trovi una fine a questo gioco o se non ci riescono i programmatori qualcosa di innovativo, ma la vedo dura...
MannaggialaPupazza28 Gennaio 2016, 18:56 #10
a ok non avevo colto proprio il senso

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^