Assetto Corsa: ecco com'è su PS4

Assetto Corsa: ecco com'è su PS4

La nota casa di distribuzione italiana 505 Games commercializzerà il prossimo 22 aprile le versioni PS4 e Xbox One di Assetto Corsa. Dopo aver provato negli studi del produttore la versione PS4 del gioco con una postazione basata sul volante Thrustmaster T300 Ferrari GTE (che si può vedere anche nel filmato), ecco le nostre impressioni su quello che rimane un motivo di grande orgoglio per l'intero scenario videoludico italiano.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Kunos SimulazioniHalifax
 

Davide contro Golia

Nel dicembre 2013, ha raccontato Massarutto, Sony ha proposto a Kunos di testare Assetto Corsa sui devkit PS4 che prontamente forniva allo sviluppatore romano. Si trattava del primo contatto per Kunos con il mondo dello sviluppo su console e del primo lavoro non orientato al PC. Qualche tempo dopo anche 505 Games contatta Konus, proponendo una versione console di Assetto Corsa. "450 persone hanno contribuito allo sviluppo di Forza Motorsport, mentre Kunos Simulazioni oggi si compone di 27 impiegati", ha rimarcato Massarutto durante l'evento di presentazione.

Come dice anche nella nostra intervista, che trovate nella prima pagina di questo articolo, la prima build PS4 di Assetto Corsa, senza effetti di post processing e con 5/6 auto in pista, girava a circa 15fps. Kunos ha impiegato un paio di mesi per realizzare il porting funzionante su PS4, ma poi l'ottimizzazione ha richiesto più di un anno e tre mesi. Insomma, quando si parla di console il difficile è metter dentro quanta più roba sul piano grafico senza comrpomettere oltremodo le prestazioni, il che naturalmente richiede dedizione, tempo, risorse e perspicacia. Un simulatore del genere, infatti, deve girare a 60fps su console per garantire l'esperienza fedele e credibile che gli appassionati cercano. Assetto Corsa, infatti, girerà a 1080p e a 60fps su PS4 e a 900p e a 60fps non stabili su Xbox One, secondo le dichiarazioni di Massarutto. Insomma, ancora una volta PS4 dimostra di avere quella capacità di calcolo in più che permette di avere esperienze di gioco più stabili e gratificanti.

Quanto alla versione PC, invece, Kunos ha impiegato quasi 5 anni per ultimarla, ovvero per portare a compimento tutte quelle tecnologie che abbiamo elencato nella pagina precedente dell'articolo. Oggi è giunta alla versione 1.4, che prevede soprattutto un restyling grafico con la revisione di diverse feature dedicate agli effetti post procesing, filtro di anti-aliasing FXAA incluso. "Oggi Assetto Corsa è come se fosse un Assetto Corsa 2 se lo si paragona alla versione originale", rimarca ancora Massarutto durante la presentazione. "Ci sono miglioramenti su tutti gli aspetti, mentre su ogni formato deve essere la migliore espressione della tecnologia di cui oggi è capace Kunos".

Assetto Corsa oggi integra le tecniche più avanzate in fatto di grafica come God Rays, HDR, vari effetti di calore e usa il middleware FMOD per la gestione dell'audio. È inoltre usato dalla Ferrari nel Ferrari Store al centro di Milano o al Museo Ferrari a Maranello all'interno dei Simulation Center ufficiali. È insomma un punto di riferimento per il suo genere, non solo per l'utenza appassionata di Steam ma in senso ben più trasversale.

Tutte cose che ci saranno anche nelle versioni console che, capitolo prestazioni grafiche a parte, saranno del tutto speculari a quella originale per PC. Lo sviluppo delle nuove versioni di Assetto Corsa è stato affidato a un team, rigorosamente interno a Kunos e quindi operante anch'esso a Vallelunga, guidato da Alessandro Piva, veterano del mondo dei videogiochi con un passato importante a Rockstar North, dove si è occupato principalmente del motore grafico di Grand Theft Auto V.

Naturalmente un aspetto cruciale per il pubblico console è quello dell'accessibilità e della fruibilità, anche e soprattutto con il gamepad. Kunos, come rimarca il suo Direttore di Produzione, non ha voluto inserire alcun tipo di semplificazione: il modello di guida resterà complesso, punitivo e realistico così come lo è nella versione originale. Questo vuol dire che anche su console, quando si deciderà di guidare con il gamepad, sarà come se si guidasse realmente un bolide sul quale al posto del volante è stato installato un gamepad. Come se ne esce allora?

In Assetto Corsa le auto riproducono fedelmente gli effetti reali e questo dà ampio margine di correzione, ponendo come unico limite la sensibilità di guida del giocatore. La riproduzione del comportamento dell'auto è, insomma, naturale, e questo renderà di conseguenza naturali anche le correzioni impartite dai giocatori. È questo il punto su cui batte Kunos: essendo tutto realistico e frutto di precise cause e della gestione appropriata di tutti gli elementi, ogni tipo di situazione in Assetto Corsa contempla un qualche tipo di reazione naturale dal parte del giocatore. Massarutto parla dei cosiddetti momenti "what the fuck", come dicono i fan di sim racing, ovvero quei momenti in cui la simulazione sta facendo qualcosa di sbagliato, che naturalmente possono portare a un tipo di reazione inappropriata da parte del giocatore al volante. Assetto Corsa riduce al minimo l'incidenza dei momenti "what the fuck" rispetto ai giochi suoi concorrenti.

Inoltre, la carriera permette di fare pratica prima con le auto più deboli (si inizia con la Fiat 500 Abarth SS) per poi acquisire progressivamente l'esperienza necessaria per gestire i bolidi più forti. Come sanno gli appassionati della versione PC, Assetto Corsa, per quanto non offra un parco auto ampio come quelli di un Forza o di un Gran Turismo, consente di spaziare fra modelli di guida anche sensibilmente variegati l'uno dall'altro, che restituiscono esperienze molto diverse tra di loro. Si va dalle iconiche Lotus di Formula 1 guidate da Jim Clark e Ayrton Senna, fino alla mitica Ferrari 312 T2 di Nicky Lauda, passando per le vetture a ruote coperte più amate dai fan, di quelle di cui facilmente hai il poster sul muro nella tua cameretta, come la Ferrari F40 o la Lamborghini Countach.

Le versioni console di Assetto Corsa riproporranno esattamente tutti i contenuti che ci sono su PC con l'ultimo aggiornamento, più contenuti inediti che verranno rilasciati contemporaneamente su PC e console il prossimo 22 aprile. Tra questi l'incredibile Ferrari FXX K, che troveremo anche sulla copertina della nuova versione di Assetto Corsa. La FXX K è dotata di un propulsore capace di erogare addirittura 1050 CV complessivi: insomma una vettura spettacolare da guidare e dall'aerodinamica estrema, di cui appunto si potrà avere esperienza diretta, e fedele, grazie ad Assetto Corsa.

L'unica cosa che differirà in maniera sensibile è l'interfaccia, che su console apparirà in versione completamente ridisegnata. La nuova intefaccia è nettamente più funzionale rispetto all'originale, e si lascia navigare con grande comfort anche con il gamepad. Per quanto riguarda il resto delle opzioni tutto, invece, rimarrà invariato, a partire dalla caterva di opzioni per configurare gli assetti, qui riportate assolutamente senza differenze. I giocatori potranno quindi dedicare molto tempo alla fase di configurazione della monoposto, con risultati evidenti in pista. Tutte cose in cui Assetto Corsa è "maestro", con la necessità di fare il tuning dell'auto che si rivela indispensabile nelle sessioni multiplayer più combattute. Naturalmente ciò che mancherà su console sarà tutta la parte di modding, che invece su PC sta ottenendo molto successo garantendo grande longevità ad Assetto Corsa.

 
^