I 10 migliori videogiochi del 2015 scelti dai lettori

I 10 migliori videogiochi del 2015 scelti dai lettori

Anche quest'anno Hardware Upgrade e Gamemag offrono la classica dei migliori giochi dell'anno precedente, scelti dai lettori. Si parte dalla decima posizione e si risale fino al gioco vincitore.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
CD Projekt RedThe Witcher
 

8a posizione

Life is Strange

Produttore: Square Enix
Sviluppatore: DontNod Entertainment
Piattaforme: PC, PlayStation 3, PlayStation 4, XBox 360, Xbox One
Uscita: gennaio
Percentuale di voti conseguita: 3,46%

Life is Strange è un titolo in certi aspetti molto originale proveniente dalla software house che già aveva fatto parlare positivamente di sé con Remember Me. Distribuito ad episodi, con il primo della serie rilasciato a gennaio e l'ultimo, il quinto, arrivato lo scorso 20 ottobre, Life is Strange è un'avventura moderna ben scritta dove un sistema di scelte e conseguenze permette di riavvolgere il tempo modificando il passato, il presente e il futuro.

Life is Strange racconta la storia di Max Caulfield, un'esperta fotografa che scopre di essere in grado di riavvolgere il tempo quando riesce a salvare la sua migliore amica Chloe Price. La coppia si ritrova ben presto ad indagare sulla misteriosa scomparsa di una loro compagna di studi Rachel Amber, scoprendo un lato oscuro della vita ad Arcadia Bay. Nel frattempo, Max deve imparare in fretta che cambiare il passato, a volte, può portare ad un futuro devastante.

Le scelte del giocatore sono molto importanti, perché influiscono pesantemente sul finale della storia. Il tutto è inoltre corredato da bellissime immagini disegnate a mano, mentre la colonna sonora è di matrice indipendente. Per produrre gli scenari di gioco, gli sviluppatori hanno condotto delle ricerche sull'ambientazione viaggiando per l'Oceano Pacifico.

Quanto alle meccaniche di gioco, Life is Strange si configura come un'avventura grafica punta e clicca in terza persona. In corrispondenza di determinati checkpoint narrativi il giocatore è in grado di riavvolgere il tempo, di fare un'altra scelta rispetto alla precedente e di andare a valutare le eventuali modifiche alla storia, che possono essere sia a breve che a lungo termine. Non ci sono scelte immediate in Life is Strange, perché alcune decisioni apparentemente positive nel breve termine possono diventare negative nel lungo periodo, e viceversa. E non solamente i puzzle possono essere modificati tornando indietro nel tempo, perché lo stesso vale per le opzioni di dialogo.

I giocatori possono acquisire e portare a compimento delle quest, mentre le loro azioni potenzialmente possono comportare delle modifiche agli ambienti di gioco. Le uniche perplessità legate a questo gioco riguardano il modo in cui è stato doppiato e la mancanza dell'italiano nella versione originale. Square Enix, tuttavia, ha posto prontamente rimedio a questo inconveniente e oggi è possibile acquistare Life is Strange in una versione completamente sottotitolata in italiano.

Life is Strange è un gioco di grande successo perché si rivela suggestivo e profondo, con personaggi e scenari sempre sopra le righe e pieni di fascino. Anche la protagonista è particolarmente apprezzata dalla community dei giocatori: si tratta di Maxine, una studentessa di 18 anni originaria di Arcadia Bay, nello stato dell'Oregon, che porta sempre con sé una fotocamera analogica istantanea, così da scattare foto quando ne ha l'occasione. Tutti questi elementi riescono a creare un mix esplosivo, con una storia che si mantiene brillante e ricompensatrice sfruttando la struttura a episodi.

 
^