Call of Duty Black Ops III: recensione e confronto PC/PS4

Call of Duty Black Ops III: recensione e confronto PC/PS4

In questa recensione ci concentriamo soprattutto sul confronto tecnico tra le versioni PC e PS4 di Call of Duty Black Ops III, soprattutto con un'analisi del consumo della memoria VRAM e RAM.

di Davide Fasola, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
ActivisionCall of Duty
 

Confronto PC/PS4

La grafica di Black Ops III è ampiamente godibile sia su console che su PC, affermandosi senza ogni dubbio come la migliore nella storia della serie. Gli scenari di gioco sono ampi e dettagliati, mentre molte mappe, come quelle alla base del single player o la mappa della modalità Zombi, sono decisamente grandi. Il tutto inoltre gira ad accattivanti 60fps su console, con immagini renderizzate a 1080p, il che è un traguardo non indifferente per Treyarch.

Black Ops III è basato sulla più recente versione della tecnologia grafica Treyarch realizzata originariamente per World at War e per il primo Black Ops. Treyarch è partita dalla stessa base da cui è partita Infinity Ward per i motori della sottoserie Modern Warfare, e quindi da id Tech 3, il motore di Quake III Arena. Ma, appunto, le due software house hanno poi intrapreso strade parallele, e quindi non si può dire che il motore di Black Ops III sia una diretta evoluzione del motore del precedente gioco della serie, Advanced Warfare, basato proprio su tecnologia Infinity Ward. Anzi, ci pare che Black Ops III sia superiore ad Advanced Warfare in termini di dettaglio poligonale, illuminazioni e ombreggiature.

Come è possibile verificare dallo screenshot sottostante i giocatori possono andare a modificare la qualità delle texture e del filtraggio a queste ultime, la qualità delle mesh, la qualità della mappatura delle ombre, l'illuminazione volumetrica, l'anti-aliasing, l'occlusione ambientale e il motion blur. Si possono anche abilitare o disabilitare gli effetti di ombre dinamiche e subsurface scattering. Order-independent transparency, invece, si riferisce alla tecnica di rendering delle trasparenze all'interno dello spazio tridimensionale. Infine, bisogna aggiungere che gli utenti possono modificare singolarmente questi settaggi, ma non ci sono dei preset.

Call of Duty Black Ops III

A livello di ombreggiature, come potete verificare voi stessi dal confronto sottostante, la versione PS4 di Black Ops III sembra essere impostata sul livello di dettaglio "Alto" del PC. Con "Extra", infatti, otteniamo una distribuzione delle ombre della ringhiera più precisa che su PS4, precisione che invece va a perdersi man mano che si scende verso il settaggio "Basso". Il confronto successivo, invece, ci permette di verificare il livello di dettaglio delle texture e dell'occlusione ambientale, andando a guardare il grosso tubo giallo che si trova in queste immagini. Ancora una volta PS4 sembra allinearsi alle impostazioni "Alto"/"Extra" del PC.


PS4


PC, Basso


PC, Medio


PC, Alto


PC, Ultra


PS4


PC, Basso


PC, Medio


PC, Alto


PC, Ultra

Allo stesso tempo bisogna aggiungere come i Call of Duty si confermino abbastanza esosi in termini di VRAM consumata su PC, come abbiamo già visto in questa occasione. Si ha sempre la sensazione che il gioco sia ottimizzato principalmente per l'hardware delle console e che il porting su PC non sia rifinito come dovrebbe. Black Ops III va a saturare 8 GB di RAM, ovvero quelli che trova su console, nell'impostazione che lo vede girare a 1080p e a 60fps, la quale però può essere facilmente superata su PC. Quando lo si fa ecco che il consumo di memoria diventa decisamente eccessivo.

Abbiamo fatto qualche test con MSI Afterburner per andare a verificare il comportamento di Black Ops III in termini di consumo di memoria di sistema e di memoria video rispetto a ciò che succede negli altri due giochi di riferimento del momento, ovvero Fallout 4 e Star Wars Battlefront. Ponendo che Black Ops III nel momento del test girava dapprima a 1080p e poi a 3840x2160, mentre Fallout 4 è rimasto sempre impostato su 3840x2160, si nota un significativo uso della memoria per il titolo Activision. Il balzo verso l'alto, che dovreste rinvenire in maniera immediata sul grafico, è avvenuto in concomitanza del cambio tra una risoluzione e l'altra, quando Black Ops III è passato dall'utilizzare circa 3 GB di VRAM a quasi 5 GB, un quantitativo nettamente superiore rispetto ai circa 3 GB occupati da Fallout 4, che pure è un gioco open ended. Quando abbiamo realizzato il test, infatti, giocavamo una partita multiplayer all'interno di una mappa di gioco piuttosto piccola, mentre nel caso di Fallout 4 vagavamo per la Zona Contaminata. Da notare anche come il consumo di VRAM nel caso di Fallout 4 sia più variabile, in dipendenza della struttura peculiare del mondo di gioco del titolo Bethesda, la quale richiede un lavoro piuttosto intenso in termini di streaming di oggetti poligonali e texture. Il consumo di memoria di sistema, invece, in entrambi i casi si mantiene costante nel corso del tempo, anche se rimane ancora sensibilmente superiore in Black Ops III rispetto a Fallout 4.

Call of Duty Black Ops III

Call of Duty Black Ops III

Fallout 4

Fallout 4

Star Wars Battlefront

Star Wars Battlefront

Quanto al confronto tra Black Ops III e Battlefront, anche in questo caso abbiamo giocato un match multiplayer in una mappa di gioco dalle dimensioni piuttosto ristrette. Il gioco era impostato ancora una volta in 4K. Notiamo che in queste condizioni il titolo DICE va a occupare poco meno di 3,5 GB di VRAM, contro i quasi 5GB del titolo Treyarch. Anche il consumo di memoria di sistema è sensibilmente inferiore: come vedete, di 5 GB contro i 7,5 GB di Black Ops III.

Call of Duty Black Ops III

Infine, con i benchmark abbiamo verificato come il settaggio "Extra" alla risoluzione 3840x2160 sia eccessivo per la nostra configurazione di test, dotata di Intel Core i7-3280, 16 GB di RAM e GeForce GTX Titan. Con questo setup agguantiamo i 60fps impostando il gioco sul livello di dettaglio "Alto" e ripristinando la risoluzione 1080p, ovvero più o meno le medesime impostazioni che troviamo su PS4. Il che conferma ancora una volta come il motore grafico di Call of Duty sia tarato sull'hardware delle console e poi adattato al PC, proprio in virtù del fatto che sfruttando pienamente una configurazione come quella della nostra postazione di test teoricamente si dovrebbe ottenere molto di più rispetto al vetusto hardware della console.

 
^