Overwatch: Blizzard vira verso il genere sparatutto

Overwatch: Blizzard vira verso il genere sparatutto

Dopo aver provato tutti i personaggi di Overwatch, vi proponiamo le nostre impressioni sul nuovo progetto Blizzard. Segna un'importante inversione di tendenza per la software house californiana, da sempre impegnata nei generi RTS e RPG. Overwatch, invece, è uno sparatutto a squadre in cui gli eroi si sfidano in un mondo sconvolto dal conflitto, con preponderanti elementi da MOBA.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Blizzard
 

Prime considerazioni

Capire quali sono gli scopi di Blizzard con Overwatch non è immediato perché, visto così, sembra un tentativo di superare Team Fortress 2. Il titolo Valve, infatti, nonostante sia ormai datato, rimane ancora oggi uno dei giochi più popolari su Steam. Per Blizzard, pertanto, avere un asset del genere potrebbe rappresentare un valore non indifferente.

Detto questo, come già accaduto con Heroes of the Storm, Blizzard rischia di arrivare in ritardo. Anche perché Overwatch non è molto dissimile da altri giochi recenti come Evolve: deve, insomma, dimostrare di sapersi rinnovare nel corso del tempo e rimanere appettibile anche nelle fasi successive al rilascio.

Se Blizzard mi chiedesse come migliorare Overwatch io risponderei che servono più eroi e più modalità di gioco. Inoltre, il fatto che i match sono così brevi potrebbe rappresentare un'arma a doppio taglio, perché da una parte rende i ritmi adrenalinici ma dall'altra svilisce la profondità strategica degli scontri. Blizzard avrebbe potuto conferire la possibilità di personalizzare ed evolvere gli eroi a match in corso, ma per il momento questa funzionalità risulta assente.

Mi sarebbe piaciuto inoltre ritrovare statistiche più dettagliate a fine partita, magari con un resoconto sulle prestazioni nel corso del tempo. Oltre che avere modalità di gioco a più ampio respiro, un po' come succederà con Star Wars Battlefront di DICE, per quanto questo sia un gioco molto diverso rispetto a Overwatch. Proporrei, insomma, delle modalità che avvicinino ancora di più Overwatch ai MOBA tradizionali, con corsie, torri, giungle e tutto il resto.

Per il momento, invece, Overwatch è un campione di immediatezza e adrenalina. Padroneggiare gli eroi non è così difficile e richiede molto meno tempo di un più tradizionale League of Legends. Insomma, se quanto stiamo vedendo nella beta è tutto ciò che Blizzard riesce a offrire con Overwatch è molto difficile che possa proporre questo titolo con un modello di business differente dal free-to-play.

Allo stesso tempo bisogna fare un plauso al lavoro fatto sul piano tecnico. Il motore grafico è ottimo, scalabile e capace di offrire una grafica decisamente dettagliata. Overwatch gira fluidamente anche su PC di precedente generazione (anche se per il momento gli utenti Mac rimangono esclusi), mentre in un secondo momento potrebbe arrivare su console. Ottimo è anche il netcode, capace di offrire un'esperienza di gioco sempre fluida e godibile, anche se il matchmaking sarebbe potuto essere più veloce (questo potrebbe comunque dipendere dal relativo basso numero di giocatori ancora coinvolti nel test). Nel caso il matchmaking non riesca a trovare la partita giusta propone dei veloci scontri "for fun" per ingannare il tempo.

Per il momento è tutto. La conclusione più concreta è semplice: Overwatch è già divertente e questo dovrebbe essere sufficiente per spingere tutti a dargli almeno una chance, e provare questa beta, che rimarrà attiva fino a dicembre. Se poi rimarrà amato e giocato dai fan nel lungo periodo sarà tutta un'altra faccenda.

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bestio03 Novembre 2015, 15:14 #1
E pure Blizzard si butta sugli FPS... Che tristezza!
KappaEA03 Novembre 2015, 15:19 #2
La Blizzy stà cercando a tutti i costi uno sbocco verso l'e-sports di alto livello... chissà se riuscirà a ritagliarsi la sua fettina di mercato..
taleboldi03 Novembre 2015, 15:27 #3
Mah sembrano tutti uguali ... chi a TF2 chi a CS.
Turin03 Novembre 2015, 15:28 #4
Ottima idea discutere di bilanciamento dopo una manciata di partite di basso livello, denota grande professionalità.

Zarya, un personaggio che sembra un uomo ma è una donna

...............
Bestio03 Novembre 2015, 15:40 #5
Originariamente inviato da: KappaEA
La Blizzy stà cercando a tutti i costi uno sbocco verso l'e-sports di alto livello... chissà se riuscirà a ritagliarsi la sua fettina di mercato..


Beh Starcraft è considerato e-sport di alto livello già da un po, è anche stato uno dei primi, se non il primo in assoluto.
Tuvok-LuR-03 Novembre 2015, 16:10 #6
Originariamente inviato da: Bestio
Beh Starcraft è considerato e-sport di alto livello già da un po, è anche stato uno dei primi, se non il primo in assoluto.


ERA considerato vorrai dire...per l'appunto i giochi da esports ce li avevano eccome, se hanno fallito è solo per via delle loro politiche e supporto che hanno dato.
johnp198303 Novembre 2015, 16:12 #7
Questa "rece" è da

Una su tutte....

[I]Overwatch fa differenza tra eliminazione e colpo di grazia. Il frag, o l'eliminazione appunto, viene assegnato a tutti i giocatori che hanno contribuito a sottrarre risorse vitali al nemico, mentre il colpo di grazia viene attribuito a chi sottrare l'ultima vita. È un sistema, ancora una volta, molto simile a quello utilizzato per Heroes of the Storm.[/I]

E' completamente l'opposto x la verità...

non vado oltre perchè son buono.
nickmot03 Novembre 2015, 16:15 #8
@Rosario Grasso:

Il gioco nasce come FPS Arena (un qualcosa di simile a TF2 se vogliamo) con alcuni elementi MOBA, posso chiederti perché secondo te Blizzard dovrebbe evolvere il gioco per avvicinarsi ancora di più ad un MOBA?

In fondo hanno già HotS (da alcune tue frasi nell'articolo capisco che non lo hai mai giocato) in quella categoria, questo volutamente vuole essere un FPS.

Battleborn della Gearbox dovrebbe avere più elementi MOBA rispetto a questo.
pWi03 Novembre 2015, 16:19 #9
Originariamente inviato da: nickmot
@Rosario Grasso:

Il gioco nasce come FPS Arena (un qualcosa di simile a TF2 se vogliamo) con alcuni elementi MOBA, posso chiederti perché secondo te Blizzard dovrebbe evolvere il gioco per avvicinarsi ancora di più ad un MOBA?

In fondo hanno già HotS (da alcune tue frasi nell'articolo capisco che non lo hai mai giocato) in quella categoria, questo volutamente vuole essere un FPS.

Battleborn della Gearbox dovrebbe avere più elementi MOBA rispetto a questo.


L'ho scritto nel pezzo. Così mi sembra troppo semplice e questo alla lunga potrebbe renderlo ripetitivo. Cmq la stessa Blizzard in passato aveva detto che intendeva realizzare un FPS con elementi MOBA.

Di Hots ho anche fatto la recensione...
BulletHe@d03 Novembre 2015, 16:23 #10
Per ora ho solo un dubbio il fatto che dalla rece una Titan non regge i 60fps alla massima impostazione mi preoccupa un poco, essendo la grafica leggera alla vista non pensavo che per avere la massima qualità ci volesse una scheda video superiore alla Titan, a vedere le immagini pensavo che il mio i5 4690k occato e la mia gtx670 bastassero a occhi chiusi ma a quanto pare devo ricredermi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^