I 25 migliori videogiochi dell'E3 2015

I 25 migliori videogiochi dell'E3 2015

Abbiamo selezionato quelli che secondo noi sono i giochi presentati all'E3 che più faranno parlare di sé nei prossimi mesi. All'interno della rassegna non troverete quei titoli che sono stati solamente annunciati senza che sia stato mostrato qualcosa di concreto durante la fiera.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
MicrosoftSonyXboxPlaystation
 

Fallout 4

Fallout 4
publisher: Bethesda Softworks
software house: Bethesda Game Studios
piattaforme: PC, PlayStation 4, Xbox One
data di pubblicazione: 10 novembre 2015

Ma naturalmente il re dell'E3 2015 è stato Fallout 4. All'E3 Bethesda ha annunciato che il nuovo action rpg avrà un'estensione straordinaria, visto che dopo 400 ore di gioco capiterà ancora di rinvenire contenuti mai visti prima. L'esperienza di gioco inizierà prima dell'apocalisse nucleare, quando il giocatore inizierà a creare il proprio personaggio. Sarà possibile scegliere il sesso dell'eroe e la sua voce visto che, a differenza della tradizione della serie, questa volta potrà parlare.

La maggior parte del gioco, però, si svolgerà 200 anni dopo, quando il pianeta sarà ormai sconvolto in seguito al disastro nucleare. Fallout 4 sarà basato sul Creation Engine di Skyrim e sarà ambientato a Boston.

I giocatori saranno in grado di esplorare ampi spazi aperti, visitare dei villaggi abbandonati, interfacciarsi con personaggi non giocanti e portare a termine delle quest, come da classica struttura della serie. Ma la novità è che Fallout 4 avrà una piccola componente in stile Minecraft, visto che il giocatore potrà andare alla ricerca di risorse, come legno e metallo, per costruirsi il proprio villaggio personale. Si partirà dalla propria abitazione personale e si potranno aggiungere poi luci colorate, torri di guardia, avamposti per i commercianti che transitano per il villaggio, robot che fanno da sentinella.

Più strutture verranno costruite e più probabilità ci saranno di attirare nuovi residenti. Ma allo stesso tempo questo attirerà le attenzioni dei banditi, che potranno quindi organizzare delle scorribande all'interno del villaggio. I giocatori potranno difendersi costruendo generatori di elettricità, barriere elettriche, torrette e altri tipi di armi, ma i villaggi potranno essere rasi al suolo esattamente così come sono stati costruiti. La costruzione dei villaggi sarà completamente facoltativa, visto che il giocatore avrà la possibilità di scegliere se concentrarsi esclusivamente sulla storia o meno.

Ma il giocatore potrà costruire altro al di là degli edifici. Ci saranno più di 50 armi base da creare, con 700 differenti modifiche sia per le armi che per i pezzi di equipaggiamento. Tutte queste combinazioni porteranno alla luce armi veramente fuori dagli schemi, ancor più di quanto visto negli ultimi capitoli di Fallout.

Fallout 4 garantirà un sistema di dialogo espanso rispetto ai suoi predecessori e, come detto, permetterà di raccogliere risorse per costruire interi villaggi. Quest'ultimo sistema è basato sulla caratteristica analoga già vista in Hearthfire, una delle espansioni di Skyrim. Ha comportato un lavoro mastodontico in termini di individuazione di bug, secondo quanto dichiarato dagli sviluppatori di Bethesda Game Studios all'E3.

I giochi Bethesda, infatti, sono tristemente noti per un'eccessiva presenza di bug, dovuti ovviamente alla vastità del mondo di gioco e in termini di possibilità di interazione offerte ai giocatori. Con Fallout 4 Bethesda dovrà dimostrare di aver superato questo limite se vuole consegnare un gioco perfetto ai giocatori.

Una delle principali sorprese dopo l'annuncio del gioco, poi, ha riguardato non solo il fatto di poter scegliere tra protagonista maschile o femminile, ma che in entrambi i casi ci sarà il doppiaggio completo di tutte le linee di dialogo. Circa 13 mila linee di dialogo sono state doppiate per Fallout 4, un lavoro che ha richiesto circa quattro anni.

 
^