I 25 migliori videogiochi dell'E3 2015

I 25 migliori videogiochi dell'E3 2015

Abbiamo selezionato quelli che secondo noi sono i giochi presentati all'E3 che più faranno parlare di sé nei prossimi mesi. All'interno della rassegna non troverete quei titoli che sono stati solamente annunciati senza che sia stato mostrato qualcosa di concreto durante la fiera.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
MicrosoftSonyXboxPlaystation
 

Dishonored 2

Dishonored 2
publisher: Bethesda Softworks
software house: Arkane Studios
piattaforme: PC, PlayStation 4, Xbox One
data di pubblicazione: primavera 2016

È stato in ordine cronologico uno dei primi annunci roboanti dell'E3 2015. A dire il vero, però, ci sono ancora poche informazioni su Dishonored 2. Sappiamo che in questo seguito i giocatori possono scegliere se impersonare Emily Kaldwin o Corvo Attano: entrambi potenti assassini con il proprio arsenale di abilità soprannaturali, armi e strani gadget.

Come già nel primo capitolo, poi, è possibile determinare il proprio approccio all'interno di uno stile di gioco che mischia l'azione in prima persona, le tecniche di assassinio, la furtività e la mobilità, insieme al brutale sistema di combattimento.

Il giocatore può uccidere in maniera creativa, scegliendo se attaccare sfruttando le ombre o se affrontare gli avversari a viso aperto. Le sue scelte determinano l'esito di ciascuna missione e influiscono sulla trama dell'intero gioco.

Arkane ha ampliato anche la portata del mondo di gioco visto che in questo seguito, oltre che tra le stradine di Dunwall, ci si ritrova a combattere anche fino all’antica città di Karnaca.

Quanto alla storia, Dishonored 2 è ambientato 15 anni dopo la sconfitta del Lord Reggente e la fine della pestilenza. Un usurpatore venuto da un altro mondo ha strappato il trono all'imperatrice Emily Kaldwin, lasciando il destino delle isole appeso a un filo. Bisognerà esplorare Dunwall e Karnaca fino a raggiungere un’antica città costiera che nasconde la chiave per riportare Emily al potere.

Una delle peculiarità del gioco, come già successo nel capitolo originale, riguarda la ricostruzione artistica. Tornerà quel mix tra reale e faceto che esalterà reali usi e costumi come solo il fantasy sa fare. I giocatori inoltre avranno l'opportunità di conoscere le motivazioni e le storie personali dei personaggi più importanti di Dishonored, primo fra tutti Corvo Attano.

 
^