I 25 migliori videogiochi dell'E3 2015

I 25 migliori videogiochi dell'E3 2015

Abbiamo selezionato quelli che secondo noi sono i giochi presentati all'E3 che più faranno parlare di sé nei prossimi mesi. All'interno della rassegna non troverete quei titoli che sono stati solamente annunciati senza che sia stato mostrato qualcosa di concreto durante la fiera.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
MicrosoftSonyXboxPlaystation
 

The Division

The Division
publisher: Ubisoft
software house: Ubisoft Massive
piattaforme: PC, PlayStation 4, Xbox One
data di pubblicazione: 8 marzo 2016

Dopo l'annuncio all'E3 di due anni fa The Division è diventato molto popolare tra gli appassionati. La promessa di Ubisoft e dell'ottimo team di sviluppo svedese Massive di creare un vasto MMO che intende combinare in un modo innovativo single player e multiplayer all'interno di una struttura da action-rpg ha destato la curiosità degli appassionati anche perché non sono molti i progetti che possono vantare queste caratteristiche.

Solo che i ripetuti posticipi e una certa delusione provocata da alcuni titoli Ubisoft usciti nel frattempo possono aver ridimensionato queste aspettative.

I giocatori potranno personalizzare il proprio alter ego nei minimi dettagli: scegliere due armi principali e una secondaria, l'equipaggiamento e due abilità speciali. Fra queste ultime troviamo bombe adesive e la possibilità di attivare un radar che ci aiuta a individuare la posizione degli avversari. The Division porta i giocatori ad esplorare aree di una New York post-apocalittica e quasi interamente ricoperta dalla neve in cui non è chiaro se possano esserci minacce gestite dall'intelligenza artificiale o gruppi di altri giocatori presenti nella nostra stessa istanza di gioco.

La struttura alla base è quella classica degli sparatutto in terza persona, mentre il personaggio si muove in maniera reattiva e precisa. È molto importante spostarsi di concerto al resto della squadra, anche perché bisogna mandare a segno molti colpi per poter mettere definitivamente fuori combattimento gli avversari. L'obiettivo è quello di conquistare e difendere dei punti di controllo, annientando la squadra avversaria composta da giocatori umani. Una volta preso il punto di controllo occorre aspettare un elicottero che estrarrà dalla zona il bottino presente.

The Division si comporrà di tante aree come quella appena descritta e mischierà combattimenti PvP a storia, visto che la componente narrativa dovrebbe essere ben radicata. Le premesse sono abbastanza buone, e il gioco sembra solido anche tecnicamente. Ovviamente poi andrà valutata la grandezza della mappa di gioco e la varietà del sistema di combattimento e delle situazioni di gioco.

 
^