Fifa 16: ecco le novità di quest'anno

Fifa 16: ecco le novità di quest'anno

EA Sports ha organizzato un evento a Milano in cui è stato possibile provare per la prima volta il nuovo capitolo della popolare serie di giochi di calcio. Fifa 16 è stato presentato anche al media briefing pre-E3 di Electronic Arts e uscirà il 24 settembre su tutti i formati principali. In questo articolo riassumiamo le nuove caratteristiche, al di là della presenza del calcio femminile, e forniamo le nostre impressioni dopo aver provato la prima demo.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Electronic ArtsFifa
 

Innovazioni su tutto il campo di gioco

Come da prassi annuale ormai consolidata, EA Sports ha organizzato un evento a Milano per mostrare alla stampa del settore le nuove caratteristiche del successivo capitolo di Fifa, quel Fifa 16 previsto per il 24 settembre. Sebastián Enrique, Lead Producer di FIFA, ha dettagliato tutte le novità servendosi degli ormai immancabili wireframe per spiegare le nuove movenze e i miglioramenti agli algoritmi su cui è basata l'ossatura della simulazione; e poi è stato possibile provare con mano la prima build di Fifa 16, contenente alcune delle squadre più forti del mondo e anche due compagini di calcio femminile, le nazionali di Usa e Germania.

Enrique ha spiegato che Fifa 16 comprende miglioramenti in tre aree: innovazioni su tutto il campo di gioco, competizione a un più alto livello di sfida e nuovi modi di giocare. Per quanto riguarda la prima parte il team di Fifa si è concentrato quest'anno sull'organizzazione difensiva, sul controllo del centrocampo e su quelli che vengono definiti "momenti di magia", ovvero quelle parti dei match di calcio in cui la filosofia e la bellezza di questo amatissimo sport si esprimono ai massimi livelli.

[HWUVIDEO="1846"]Fifa 16: le novità[/HWUVIDEO]

Il Producer di Fifa ha basato la sua presentazione principalmente sui nuovi equilibri difensivi, ammettendo che questo era il tallone d'Achille di Fifa 15. Il precedente gioco della serie ha infatti scontentato molti fan storici che hanno trovato alcuni attaccanti fin troppo forti e reattivi rispetto ai difensori, rendendo in certi casi impossibile difendere e portando a match con un numero fin troppo alto di gol. Questo ha aumentato la frustrazione nelle sessioni di gioco multiplayer e agevolato il rivale storico PES, che ha potuto colmare in parte il gap qualitativo che si è formato negli ultimi anni rispetto a Fifa e costretto EA Sports, appunto, a fare un importante passo indietro.

In Fifa 16 sono stati rivisti tutti gli algoritmi relativi alla reazione dei difendenti rispetto ai movimenti degli attaccanti. Come è stato mostrato con i wireframe, adesso i difensori sono in grado di reagire prontamente agli scatti di chi attacca, replicando i medesimi movimenti con maggiore celerità. E non solo, visto che coprono meglio gli spazi, si assistono gli uni con gli altri e sono più abili a ricucire uno strappo nella linea difensiva qualora uno dei difensori si sposti in maniera imprevista o non opportuna. Se in Fifa 15 gli attaccanti disposti in seconda linea avevano sempre troppo spazio per incunearsi nei tanti spazi vuoti, adesso la loro presenza è tenuta in considerazione dai difensori, che si disporranno in maniera tale da coprire non solo le prime punte ma anche eventuali incursioni dei trequartisti e dei centrocampisti.

EA Sports definisce questa parte come "defensive agility", ovvero nuovi algoritmi atti a bilanciare la resa dei difensori rispetto all'agilità di certi giocatori molto forti come Cristiano Ronaldo. Il risultato è che non sarà più possibile percorrere a gran velocità ampie porzioni del terreno di gioco senza incontrare la resistenza della difesa avversaria.

I difensori organizzeranno meglio il gioco di squadra e si comporteranno come un'unità. Sarà quindi possibile vedere delle difese in stile "catenaccio", mentre in Fifa 15 questa fase era più lasciata al caso, segnando un profondo passo indietro rispetto al comportamento della difesa proprio di Fifa 14.

Altro grosso miglioramento riguardante la difesa riguarda poi i tackle. Non solo avremo interventi più spettacolari sul piano delle animazioni, ma i nuovi tackle avranno evidenti ripercussioni sul gameplay. Sarà più facile intervenire in scivolata e contrastare così i movimenti degli attaccanti e, soprattutto, i difensori si rialzeranno più velocemente dopo aver affondato un tackle. Questo permetterà loro di ritornare subito nel vivo dell'azione e recuperare la propria posizione all'interno dello schieramento difensivo.

 
^