La Ferrari è tornata a vincere. Ci riuscirà anche Codemasters?

La Ferrari è tornata a vincere. Ci riuscirà anche Codemasters?

In occasione del Level Up 2015, l'evento che Bandai Namco organizza ogni anno per presentare il suo line-up di giochi per la stagione successiva, abbiamo avuto modo di provare F1 2015, il primo capitolo della serie Codemasters rivolto ai formati next-gen. Ecco le nostre prime impressioni.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Bandai NamcoF1
 

Novità regolamentari

F1 2015 sarà basato su Ego Engine 3.0 e uscirà il 12 giugno 2015. Ecco le prime novità su quello che si preannuncia come il capitolo di transizione alla nuova generazione per la serie di Codemasters. Come sapete, infatti, il produttore britannico detiene i diritti per la produzione di videogiochi sulla Formula 1, e questo vuol dire che è l'unica software house autorizzata a realizzare videogiochi sulla competizione automobilistica più famosa del mondo gestita da Bernie Ecclestone.

In occasione del Level Up 2015, un evento organizzato da Bandai Namco per svelare il suo line-up di titoli con uno show che assomiglia a quelli di Electronic Arts o di Activision, abbiamo avuto modo di fare il nostro primissimo hands-on di F1 2015, girando sul circuito di Singapore, quindi di sera, in un Gran Premio di tre giri con aiuti alla guida abilitati e disabilitati. Era possibile impostare anche le condizioni meteo, scegliendo tra sereno, casuale, o abilitando la presenza di forte pioggia.

[HWUVIDEO="1782"]F1 2015: anteprima[/HWUVIDEO]

Abbiamo provato F1 2015 sullo stesso PC sui cui avevamo testato The Witcher 3, dotato quindi di GeForce GTX 980 e monitor G-Sync. F1 2015 è il primo titolo della serie basato sulla versione 3.0 dell'Ego Engine, ottimizzata sugli hardware di nuova generazione e capace di offrire, secondo le promesse di Codemasters, una qualità grafica superiore.

Con F1 2015 cambia il ciclo di rilasci della serie, visto che il nuovo gioco esce più vicino all'inizio della stagione. Questo può essere fondamentale per le finanze di Codemasters, visto che in questo periodo la Formula 1 è un trending topic rilevante. E chiaramente lo è anche per il ritorno al successo della Ferrari, che sicuramente può portare gli italiani a interessarsi maggiormente della disciplina automobilistica più importante, come confermano anche i dati sugli ascolti relativamente ai primi tre GP già svolti.

Ego 3, quindi, segna l'approdo di F1 alla next-gen, anche se Codemasters ha deciso di preservare tutti i circuiti e i tutti i contenuti del gioco precedente. L'intera stagione 2014, quindi, sarà presente in F1 2015 come contenuto bonus gratuito. Ci sarà anche la nuova Stagione Pro e ovviamente tutte le novità, regolamentari o meno, del 2015, come il circuito di Città del Messico.

Codemasters ovviamente implementerà anche tutte le novità regolamentari dell'attuale stagione di Formula 1. Il numero di power unit utilizzabili in stagione, da ciascun pilota, scende, ad esempio, da 5 a 4. Ricordiamo che già dall'anno scorso i propulsori delle vetture di Formula 1 prevedono una parte elettrica, che eroga una potenza di oltre 160 cavalli, e che quindi diventa fondamentale nell'ottica di massimizzare le prestazioni. La presenza di una parte elettrica viene ottimamente simulata all'interno del gioco Codemasters, anche a livello uditivo.

Un'altra novità importante è la Virtual Safety Car, introdotta nel regolamento della Formula 1 dopo l'incidente di Jules Bianchi nel GP del Giappone dello scorso anno. Dopo la breve prova fatta al Level Up non siamo in grado di dire se questa novità è stata correttamente introdotta anche all'interno del videogioco. Possiamo solo dire che nella realtà, in presenza di una situazione di pericolo, senza però la necessità dell'entrata in pista della vettura di sicurezza, possono essere esposte le doppie bandiere gialle e la scritta VSC sui pannelli luminosi della pista. Durante il regime di VSC i piloti non possono tornare ai box e dovranno percorrere il tratto di pista in questione secondo un tempo stabilito dalla direzione di gara. Insomma, potrebbe essere una novità regolamentare che viene in soccorso di Codemasters, che in questo modo non deve preoccuparsi della complessa gestione della vettura di sicurezza fisica.

Il terzo grande cambiamento riguarda le misure della parte frontale delle monoposto. La FIA, infatti, ha deciso di abbassare l'altezza di questi ultimi imponendo delle forme che siano in armonia rispetto al baricentro della monoposto. Da questo punto di vista possiamo aspettarci il livello di attenzione riposto a questo aspetto nelle passate stagioni: Codemasters si preoccuperà di ricreare fedelmente le scocche di ciascuna delle scuderie impegnate nel campionato di Formula 1. L'aspetto estetico, insieme alla perfetta ricostruzione dell'atmosfera che si respira nel paddock, sono due priorità assolute di Codemasters.

Ma quello che volete sapere, lo so bene, è se in F1 2015 ci sono finalmente novità concrete in termini di modello di guida rispetto ai giochi delle passate stagioni. Per saperlo, dovete voltar pagina!

 
^