HEX, il nuovo gioco di carte collezionabili free-to-play

HEX, il nuovo gioco di carte collezionabili free-to-play

Chi ama i trading card game non deve lasciarsi sfuggire l'occasione di provare HEX Shards of Fate, un gioco di ruolo con carte collezionabili finanziato tramite Kickstarter. Si tratta di un prodotto free-to-play, che quindi si può provare senza alcuna restrizione ma che nasconde al suo interno degli acquisti in-app.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
HEX
 

Le battaglie e gli acquisti in-app

Durante gli attacchi, il giocatore può poi utilizzare tutte le carte giocate almeno da un turno. Quando lo farà si esporrà alla reazione del nemico, che quindi potrà scegliere con quali carte bloccare l'avanzata dell'avversario presso il proprio campione scegliendo quale opporre fra le carte schierate. A seconda dei valori di attacco e di difesa potrebbe essere conveniente bloccare, e quindi "bruciare" una carta per difendere il campione o invece preservarla, e quindi rinunciare al blocco.

Inoltre, certe carte non possono essere bloccate se non con carte dello stesso tipo. Ci riferiamo, ad esempio, alle carte "volo", che possono essere fronteggiate solamente da altre carte "volo", evidenziate con l'apposita icona a forma di ali sul tavolo da gioco. Le carte possono, inoltre, essere modificate con apposite abilità, rese più forti e resistenti, acquisire potenziamenti permanenti o momentanei e diventare più competitive in termini di statistiche e modalità di attacco.

All'inizio della partita, quando si crea un campione per le sessioni di gioco PvE, si ha la possibilità di scegliere una fra le sei classi a disposizione e una fra le otto razze contemplate. La classe di un campione definisce le diverse opzioni per la sua personalizzazione, come ad esempio l'accesso a determinate abilità e talenti. Le classi di Hex sono: Chierico, Cacciatore, Brigante, Mago, Warlock e Guerriero.

Quanto ai talenti, potrebbe presentarsi l'opportunità di ottenere vantaggi iniziali dovuti a punti vita extra, effetti passivi in forma di un numero maggiore di carte ammesse per la mano di gioco, nuove abilità del campione o carte rare da aggiungere al proprio deck. Nelle campagne PvE presenti in Hex, inoltre, si può chiedere aiuto ai mercenari, ovvero dei campioni alternativi con set di abilità e di caratteristiche differenti rispetto al campione principale. I mercenari agiscono autonomamente e godono di deck di carte personalizzati.

In Hex ci sono otto popoli differenti, suddivisi in Ardore e Inferi. Della prima fazione fanno parte Umani, Elfi, Coyotle e Orchetti; della seconda Negromanti, Nani, Shin'hare e Vennen. Come background delle partite, Cryptozoic ha preparato tutto uno scenario condito da diverse storie. Ci sono infatti eroi ben precisi che hanno determinato gli eventi del mondo di Hex, conosciuto come Entrath. Tutto inizia 300 anni prima quando gli Umani subiscono un attacco proveniente dagli Inferi, che li obbliga a stringere alleanze con gli altri popoli di cui prima parlavamo. Gli elfi e i misteriosi Coyotle, insieme ai fanatici Orchetti, entrano nella coalizione, che prende a sua volta il nome dalla stella più luminosa del cielo d'estate e il terzo oggetto che più rifulge nella Sfera dopo la Luna di Entrath ed Hex, ovvero Ardore.

Hex, invece, è un enorme meteorite di cristallo che in antichità si abbatté nei pressi dell'area settentrionale di Entrath. Nell'urto, gran parte della superficie del meteorite si frantumò in numerose pietre preziose che si distribuirono su Entrath, sia nel Mondo di Sopra che negli Inferi. I popoli mortali che sopravvissero all'impatto chiamarono il meteorite Hex e le pietre preziose Hexiti. Poco tempo dopo fu scoperto che le Hexiti possedevano una speciale energia. Da quel momento in poi, oltre ai pochi e isolati conoscitori della magia della natura e della magia del sangue, chiunque poté dedicarsi alla pratica della magia grazie ai frammenti di Hex. Ma questo è solo un accenno al lore di Hex, che in realtà è ben più frastagliato. Se volete saperne di più a proposito di storie, popoli e personaggi consultate il sito ufficiale di Hex.

Merita più attenzione probabilmente la struttura di acquisti in-app. Tramite l'intefaccia di gioco, infatti, è possibile acquistare i cosiddetti Booster Pack. A seconda del loro valore, possono contenere carte comuni, insolite o rare, così come risorse, scrigni e oggetti di equipaggiamento. Hanno un preciso costo in platino, valuta che, come detto prima, può essere corroborata giocando o spendendo denaro reale. Come potete constatare cliccando qui, servono €4,99 per comprare 700 pezzi di platino; €9,99 per comprarne 1400; ma se ne possono comprare anche 14000 per €99,99 ed evitarsi così la scocciatura di perdere qualche partita!

 
^