Le nuove console e il problema del NAT 1

Le nuove console e il problema del NAT 1

Abbiamo ricevuto una serie consistente di richieste da parte di giocatori che hanno problemi con il gaming multiplayer con le nuove console. Nello specifico si discute di come abilitare la modalità NAT 1 su PS4, prendendo come router di riferimento il nuovo FRITZ!Box 3490. L'articolo include dei suggerimenti per aggirare tali difficoltà e discute il problema del NAT 1.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
AvmSonyPlaystationMicrosoftXbox
 

Two is megl che one

Con le console è necessario ottenere lo stato di NAT aperto se si vuole giocare fluidamente e senza compromessi, soprattutto per poter accedere alle sessioni di gioco multiplayer senza limiti di sorta e allo stesso modo se le si vuole ospitare. Con le impostazioni di default, senza fare port forwarding e senza disabilitare i firewall, non è detto che si ottenga sin da subito NAT aperto, anzi potrebbe essere moderato o chiuso.

Prima di proseguire, chiariamo cosa si intende per NAT, ovvero per Network Address Translation. Si tratta della tecnica volta a modificare gli indirizzi IP dei pacchetti in transito a scopo di sicurezza. Applicando questa tattica di "mascheramento" tramite gli apparati di rete come router o firewall all'interno di una comunicazione in corso tra due o più nodi della rete si ottiene un maggior livello di protezione per il contenuto veicolato dai pacchetti, anche se tale misura può portare a malfunzionamenti come nel caso del gaming multiplayer con le console.

NAT 1

Il NAT viene quindi utilizzato per poter nascondere dietro un unico indirizzo pubblico tutti gli indirizzi privati. Le comunicazioni che vanno da internet alla LAN o viceversa, ovvero due tipi di comunicazione entrambi utili per il gaming multiplayer, potrebbero risultare bloccate se non si fa il port forwarding. In questo caso i sistemi di gioco connessi alla LAN aziendale devono inviare una richiesta al gateway del router o del firewall per poter avere accesso a Internet. Il gateway agisce quindi da "portale" verso l'esterno, creando un ponte comunicativo tra la rete privata e Internet.

Abbiamo notato come nell'ultimo periodo presso la community dei giocatori si sia diffusa una sorta di "angoscia da NAT". Molti dei più moderni router infatti non supportano più la modalità NAT di Tipo 1 con PS4, come invece avveniva tempo fa. Anche dopo aver aperto le porte, come vedremo più avanti nell'articolo, infatti, la console rimane in modalità NAT di Tipo 2.

Cominciamo con il chiarire un punto fondamentale: la configurazione per avere la miglior esperienza internet con PS4 è NAT Tipo 2. Con questa dicitura, infatti, PS4 intende comunicare al giocatore che la console è correttamente collegata al router e quindi fa parte della rete domestica e ha accesso a internet. Non è sufficiente per evitare di avere NAT moderato o chiuso, perché bisogna fare il port forwarding come vedremo nelle pagine successive. La condizione NAT di Tipo 2 è quindi necessaria ma non sufficiente.

Con NAT di Tipo 1, invece, la console indica all'utente che è collegata direttamente alla rete dati tramite un modem e che non ha alcuna connettività con un router né con la rete domestica. Molti pensano che il Tipo 1 garantisca un qualche tipo di esperienza migliore rispetto al Tipo 2, ma non solo non è vero, bensì NAT 1 esclude eventuali filtri di protezione eventualmente integrati nel router.

Questa psicosi da NAT 1 a tutti i costi, quindi, è stuccosa già in partenza, e rischia di diventare un esercizio di stile fine a sé stesso. Ammettiamo di essere rimasti coinvolti in tutto questo, perché è diventato divertente, a un certo punto, cercare di ottenere il NAT di Tipo 1, ma alla fine ci siamo arresi all'evidenza: come altri router di nuova generazione, FRITZ!Box 3490 non consente di disabilitare la parte di routing lasciando attiva solo la funzione di modem del sistema attraverso il PPPoE Relay (Inoltro PPPoE).

Per ulteriore conferma delle nostre supposizioni abbiamo contattato l'assistenza tecnica di AVM, la quale ci ha confermato che la funzionalità per implementare il NAT 1 non è disponibile dall'interfaccia utente per ragioni legate alla sicurezza dell'utente stesso oltre che all'efficienza dei processi di routing, che su FRITZ!Box sono garantiti da un sofisticato sistema di classificazione e prioritizzazione del traffico, che permette di ottimizzare al massimo l'utilizzo della banda Internet per applicazioni di gaming e console.

 
^