Come NVIDIA GameWorks migliora la grafica di Far Cry 4

Come NVIDIA GameWorks migliora la grafica di Far Cry 4

In questo articolo ci occupiamo delle peculiarità della grafica della versione PC di Far Cry 4, dell'analisi del gameplay e delle altre caratteristiche dig ioco. In fatto di grafica, va segnalato un grosso passo in avanti rispetto al gioco precedente della serie, grazie a un migliore sistema di illuminazioni e un mondo di gioco ancora più dettagliato.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
NVIDIAUbisoftFar Cry
 

NVIDIA GameWorks e Raggi Crepuscolari

Si tratta della nuova piattaforma di sviluppo messa a disposizione da NVIDIA agli sviluppatori partner. Consente di aggiungere nuovi effetti visivi, di migliorare le prestazioni e di sfruttare al meglio l'architettura hardware delle schede GeForce. I giochi costruiti sulla piattaforma GameWorks fanno uso di alcune recenti tecnologie NVIDIA per gestire effetti grafici avanzati come il fumo realistico, pelo e capelli, e illuminazione globale.

A sinistra effetto di God Rays disabilitato, a destra effetto di God Rays abilitato

NVIDIA fornisce librerie ed SDK che permettono agli sviluppatori di individuare dei modelli di ottimizzazione per tutte le parti di cui si compongono i loro giochi, mentre gli strumenti di sviluppo integrati in GameWorks facilitano il debug del codice.

Far Cry 4 è uno dei giochi che traggono maggiore beneficio da NVIDIA GameWorks, visto che sfrutta le tecnologie HairWorks (Dynamic Fur), ShadowWorks (PCSS e HBAO+), God Rays e TXAA, come vedremo nelle pagine successive. Gli utenti che dispongono di scheda video GeForce, infatti, possono selezionare un livello di dettaglio per l'immagine che va al di là di Ultra: si tratta dell'opzione NVIDIA, che abilita contemporaneamente tutti gli effetti di cui stiamo parlando in queste pagine.

L'immagine di base è priva di effetto di God Rays, ma se lasciate scorrere il mouse sull'immagine stessa potete verificare le differenze con God Rays abilitato

Sono molto interessanti i raggi crepuscolari, detti anche God Rays. Si tratta di raggi di luce che si propagano attraverso gli spazi vuoti all'interno degli oggetti o tra un oggetto e l'altro (pensate, ad esempio, alle nuvole, al fogliame o a una finestra). In questo modo creano colonne di aria illuminata, separate da zone d'ombra più scure.

Di seguito potete vedere dei confronti tra gruppi di immagini: basta cliccare sui bottoni in calce alle immagini per passare dall'una all'altra.


God Rays No


God Rays: Nebbia volumetrica


God Rays: Migliorato


God Rays No


God Rays: Nebbia volumetrica


God Rays: Migliorato

I God Rays di NVIDIA sfruttano le DirectX 11 e la tassellatura per un'elaborazione rapida che non comprometta le prestazioni del gioco. Si riesce così a creare delle colonne di luce poligonali che rimangono per il giocatore visibili anche quando la sorgente luminosa non si trova all'interno dell'inquadratura o è dietro il punto di osservazione. Non sarebbero, infatti, visibili nel caso tali effetti fossero gestiti tramite tecniche in post-processing, ovvero con la luce generata staticamente solo al termine dell'elaborazione dell'intera scena. Non solo i raggi crepuscolari di NVIDIA sono più efficienti in termini di risorse di elaborazione richieste e di uso della memoria, ma presentano anche poco aliasing.

Come potete vedere anche nella serie di screenshot presente in questa pagina, l'abilitazione dei God Rays conferisce benefici permanenti all'intera immagine, migliorandone in maniera evidente la qualità. I progressi sono così netti che non è necessario andare a rintracciarli con la lente d'ingrandimento.

Di seguito trovate le immagini alla risoluzione originale.

God Rays No

God Rays: Nebbia volumetrica

God Rays: Migliorato

God Rays No

God Rays: Nebbia volumetrica

God Rays: Migliorato
 
^