Assassin's Creed Unity: ecco com'è la grafica su PC

Assassin's Creed Unity: ecco com'è la grafica su PC

In questo articolo ci concentriamo sugli aspetti tecnici della grafica della versione PC di Assassin's Creed Unity e, in particolare, valutiamo l'apporto della suite NVIDIA GameWorks. Purtroppo Assassin's Creed Unity ha avuto molte problematiche tecniche nella fase di lancio, ma allo stato attuale delle cose, benché ci siano problemi ancora con le texture e con lo streaming del mondo di gioco, è perlomeno giocabile.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
NVIDIAAssassin's Creed
 

Il motore AnvilNext

Assassin's Creed Unity, come i precedenti capitoli di Assassin's Creed e altri giochi recenti di Ubisoft, si basa sul motore grafico AnvilNext. Ma questo dovrebbe essere il primo capitolo della serie indirizzato specificamente agli hardware di nuova generazione, e per questo Ubisoft Montreal e Ubisoft Quebec hanno drasticamente ottimizzato il motore per raggiungere un nuovo livello di dettaglio grafico. E, per certi versi, ci sono riuscite, visto che abbiamo un numero molto più alto di personaggi non giocanti negli scenari, una Parigi poligonalmente molto dettagliata e un nuovo sistema di gestione dell'illuminazione globale.

Le illuminazioni dirette e indirette sono più precise, mentre gli ambienti sono riempiti da dettagli supplementari e le superfici dei materiali risultano più realistiche. Tutto questo ha avuto un impatto sul frame rate, come abbiamo già visto nella prima pagina. Non solo su PC abbiamo molti frame drop, ma anche su console in molti casi si raggiungono a stento i 20fps e PS4 va più lenta di Xbox One mediamente di circa 5fps. Assassin's Creed IV Black Flag dello scorso anno, invece, manteneva costantemente i 30fps in quasi tutte le situazioni e su entrambe le console next-gen.

Le animazioni sono state da sempre un motivo di vanto per Ubisoft e, in linea di massima, lo sono anche per Unity. Abbiamo notato però certi collegamenti non proprio precisi tra differenti set di animazioni, mentre i personaggi non entrano sempre in contatto con gli scenari in maniera ottimale. Gli NPC adesso reagiscono in modo sempre differente sulla base delle azioni dei giocatori, ma in certi casi compaiono dal nulla e in maniera improvvisa davanti al giocatore stesso, segno, ancora una volta, che a livello di draw call il motore è proprio al limite.

Assassin's Creed Unity (e anche in questo caso c'è stata molta polemica) gira alla risoluzione 900p su entrambe le console, offrendo un anti-aliasing più simile all'FXAA invece che allo SMAA di Black Flag. Come vedremo meglio più avanti su PC abbiamo invece tecniche di anti-aliasing nettamente più avanzate, che consentono di avere immagini sensibilmente più precise e più dettagliate, grazie anche alla presenza della risoluzione 1080p. Naturalmente tutto questo su PC riduce l'effetto di sfocatura in concomitanza dei movimenti più repentini.

Per quanto riguarda tutte e tre le piattaforme, ci sono invece difficoltà nella gestione dinamica del LOD. Anche su PC, infatti, capita che alcune texture vengano caricate in ritardo o che siano di qualità eccessivamente ridotta quando sono poste su oggetti particolarmente distanti dal punto di osservazione. La gestione del LOD è cruciale in Assassin's Creed Unity perché il gioco, così come anche Watch Dogs, fa fatica nella gestione dello streaming dell'ampio mondo aperto.

Concludendo il discorso sulle due console, quindi, sembra che la CPU di Xbox One sia più efficace rispetto a quella di PS4 nella preparazione dei dati per i draw call da inviare alla parte grafica dell'hardware. Alla GPU di Xbox One arrivano le informazioni in maniera più cadenzata e più veloce e questo le consente di ottenere prestazioni superiori a PS4. È più difficile capire perché la CPU della console Microsoft sia più efficiente da questo punto di vista, dato che architetturalmente è molto simile alla controparte Sony.

Quel che è certo è che l'efficienza nella gestione dei draw call da parte della CPU sta diventando un elemento discriminante, perché è proprio nel modo con cui la GPU viene alimentata che oggi si possono creare le differenze prestazionali. Mantle e DirectX 12 ottimizzano il funzionamento dell'hardware proprio da questo punto di vista, e su console non abbiamo oggi dei sistemi così efficaci. Purtroppo, visto che queste ultime trainano lo sviluppo dei motori grafici, non abbiamo soluzioni che sfruttino in maniera esaustiva i nuovi hardware e software per PC, e Assassin's Creed Unity non sopperisce di certo a questa lacuna.

 
^