Assassin's Creed Unity: ecco com'è la grafica su PC

Assassin's Creed Unity: ecco com'è la grafica su PC

In questo articolo ci concentriamo sugli aspetti tecnici della grafica della versione PC di Assassin's Creed Unity e, in particolare, valutiamo l'apporto della suite NVIDIA GameWorks. Purtroppo Assassin's Creed Unity ha avuto molte problematiche tecniche nella fase di lancio, ma allo stato attuale delle cose, benché ci siano problemi ancora con le texture e con lo streaming del mondo di gioco, è perlomeno giocabile.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
NVIDIAAssassin's Creed
 

Accuratezza storica e visiva

Nuovo Assassin's Creed e nuovo scenario storico. Se la serie Ubisoft ha un merito, infatti, è quello di farci rivivere in prima persona delle epoche storiche che hanno segnato l'evoluzione dell'essere umano. Dopo essere stati a Gerusalemme, a Firenze e nel continente americano durante la Guerra di Indipendenza, infatti, Ubisoft ci riporta adesso nella Parigi della Rivoluzione francese.

Ed è una Parigi grandiosamente riprodotta, e non solo nelle componenti architettoniche e nei monumenti, ma anche e soprattutto per ciò che riguarda i costumi dei personaggi, le acconciature dei capelli e il loro modo di comportarsi alla vigilia dello scoppio dei tumulti che segnarono la storia dell'umanità e della democrazia. Insomma, l'immersione nello scenario storico è pressoché totale in Assassin's Creed Unity.

Torna, quindi, l'Abstergo, che è una sorta di rappresentazione virtuale a sua volta, in questo caso della stessa Ubisoft. Soggioga le menti e manipola la storia, ma dà allo stesso tempo al giocatore la possibilità di porre rimedio, andando avanti nel gioco e finendolo, troncando l'incubo.

La Rivoluzione Francese ha trasformato quella che prima era una magnifica città in terrore e caos. I ciottoli delle sue strade si sono colorati del rosso del sangue dei ribelli e di coloro che si sono opposti alla rivoluzione. Ma questo non ferma la gente comune, che continua la sua lotta contro l'aristocrazia oppressiva.

Migliaia di cadaveri ricoprono le strade della capitale francese, mentre un giovane e apparentemente disinteressato ragazzo di nome Arno inizierà a indagare sui veri poteri che stanno dietro la Rivoluzione. La sua ricerca lo porterà nel cuore di una lotta che coinvolge ormai l'intera nazione, e lo spingerà a diventare un vero e proprio Maestro Assassino.

Oltre la campagna, AC Unity offre anche la modalità co-op per quattro giocatori, che permette di esplorare in compagnia la Parigi sandbox allestita da Ubisoft. Si possono organizzare ambiziose rapine e prendere parte a missioni guidate da narrative esclusive per la modalità multiplayer. Potrebbe essere richiesto di sabotare un'esecuzione, invece che proteggere un imperatore o assassinare un agente dei Templari. I giocatori devono possedere diverse competenze ed essere abili a coordinarsi tra loro per avere la meglio in questa modalità.

Ubisoft Quebec ha rivisto anche alcuni elementi di gameplay, introdotto una progressione in stile rpg così come nuove armi e armature. Ci sono anche nuove meccaniche di parkour che permettono di spostarsi con maggiore immediatezza da un edificio all'altro e, soprattutto, di scendere più velocemente. Il sistema di combattimento è più fluido rispetto al passato e richiede adesso maggiore tempismo e controllo sulle diverse abilità utilizzabili. Per Assassin's Creed Unity è stata rivista anche la parte stealth, con un sistema di coperture molto più funzionale rispetto a quello dei precedenti episodi, che ricorda la controparte già vista in Watch Dogs, oltre che nuove tecniche che consentono ad Arno di confondersi tra la folla.

Ma per la disamina completa delle caratteristiche di gioco e l'analisi definitiva sulla componente squisitamente artistica di Assassin's Creed Unity vi rimando all'articolo di Davide Spotti che andrà online nei prossimi giorni.

 
^