BlizzCon 2014: Overwatch e tutte le novità dal mondo Blizzard

BlizzCon 2014: Overwatch e tutte le novità dal mondo Blizzard

Dopo la conclusione del BlizzCon 2014, eccovi un resoconto di quanto emerso durante la due giorni californiana dedicata alle produzioni Blizzard. Novità più importante? Overwatch. Dopo 17 anni, infatti, Blizzard annuncia una IP completamente nuova.

di Antonio Rauccio pubblicato il nel canale Videogames
Blizzard
 

WarCraft

Blizzard, come ormai da tradizione, ha riunito la sua community in California nelle giornate del 7 e 8 novembre per celebrare le proprie IP e annunciare le prossime novità ai suoi fan, ma quest'anno al BlizzCon c'era un protagonista indiscusso, la sua creazione di maggior successo e una delle più longeve. Parliamo ovviamente di WarCraft, che quest'anno celebra due ricorrenze speciali: il ventennale della saga, risale infatti al 1994 il primo RTS Warcraft: Orcs & Humans, e il decennale della sua più fortunata incarnazione, l'inossidabile World of WarCraft, il migliore MMORPG in circolazione, imbattuto ancora oggi.

Due le maggiori novità attese per questa saga: la nuova espansione Warlords of Draenor, che dopo il morbido (e controverso) Mists of Pandaria promette di riportare il focus sulla Guerra con la G maiuscola, e la pellicola cinematografica WarCraft ispirata alla saga, attualmente in lavorazione e prevista nei cinema per il 2016. E fin dalla cerimonia di apertura, è parso che le attese non sarebbero state deluse: di seguito ve ne proponiamo il video completo.

Sappiamo già che la nuova espansione di World of Warcraft eleverà il cap dei livelli da 90 a 100, introdurrà la possibilità di costruire e migliorare presidii e introdurrà il continente di Draenor, la madre patria degli orchi prima che venisse distrutta per divenire le Outland. Infatti il plot narrativo, seguendo direttamente agli eventi narrati nella precedente espansione, sarà ambientato in una timeline alternativa.

Visto che Warlords of Draenor uscirà questo venerdì 14 novembre, non ci dilungheremo ulteriormente, ma vi anticipiamo che Blizzard intende cogliere l'occasione dell'uscita di questa nuova espansione per apportare numerosi miglioramenti al gioco, bilanciamenti alle classi esistenti, tweak di sistema, revisione dell'itemizzazione e del crafting, una sforbiciata alle skill meno riuscite e ridondanti e nuova calibrazione del sistema di healing. L'obiettivo dichiarato di questi interventi è quello di migliorare l'esperienza di gioco in generale, ed in particolare di raggiungere un gameplay più tattico e meno reattivo, con un ritmo più lento e ragionato. Vi rimandiamo alla recensione del titolo, per appurare insieme se il risultato raggiunto corrisponde a queste attese.

E' stata inoltre presentata una particolare iniziativa di beneficenza: dal 3 al 31 dicembre sarà possibile adottare un particolare pet, la capra Argi, per l'equivalente di dieci dollari: tutto l'incasso sarà devoluto alla Croce Rossa, per lotta contro l'Ebola.

Infine, come vi avevamo anticipato la scorsa settimana, il BlizzCon è stata anche l'occasione per mostrare a tutti il documentario celebrativo di World of WarCraft, che vi proponiamo di seguito:

Per quanto riguarda il film di WarCraft, purtroppo non è stato mostrato nemmeno un teaser trailer (solo un breve video per i presenti alla convention, che non sarà diffuso), ma gli è stato dedicato un intero panel, in cui sono stati intervistati alcuni membri del film attualmente in produzione. Circondati da comparse che vestivano le armature dell'Alleanza, e da grossi manichini con le armature degli Orchi, le voci più autorevoli della discussione sono state quelle del regista Duncan Jones (subentrato a Sam Raimi) e del simpatico attore Rob Kazinsky, che impersona l'Orco Orgrim e che ha narrato la sua esperienza nel film e l'approccio utilizzato per l'interpretazione.

E' stato poi elencato il cast del film, che non vanta nomi di primo piano, ma include attori noti come Dominic Cooper (Llane Wrynn), Paula Patton (Garona) e Clancy Brown (Blackhand), e attori meno noti, come Travis Fimmel (Lothar) e Ben Foster (Medivh). Facili entusiasmi a parte, sono emersi alcuni dettagli interessanti, come l'approccio realistico che la produzione vuole conferire al film, usando con misura gli effetti speciali e dedicando il giusto peso ad entrambe le fazioni, rappresentandone tutte le loro sfaccettature senza le semplificazioni "buoni vs. cattivi".

Il plot (riscritto rispetto a quello di Raimi, che era più focalizzato sugli umani) si concentrerà sulle origini della saga, mettendo in scena il conflitto tra Allenza e Orda (Anduin Lothar contro Durotan, per intenderci), e l'unica anticipazione visiva fornita sulla resa finale del film sono le immagini di due dei protagonisti, King Llane e Orgrim. In particolare, quest'ultimo personaggio ci consente, seppur staticamente, di apprezzare la resa visiva degli orchi, realizzati in CGI e animati in motion capture dalla Industrial Light & Magic.

Warcraft

Warcraft

Chris Metzen, galvanico rappresentante di Blizzard durante l'incontro, avendo avuto la possibilità di visitare i set e vedere scene in anteprima, ha narrato alcuni aneddoti con trasporto, rassicurando i fan sul fatto che la loro preziosa IP è in buone mani e, sebbene il progetto sia molto ambizioso, il risultato promette di sbalordire.

Noi confessiamo di essere delusi, in quanto ci aspettavamo almeno un breve assaggio di quello che vedremo nel marzo del 2016, ma le premesse per un buon film ci sono: dopotutto, Blizzard è la prima interessata a far sì che il proprio franchise non venga svilito sul grande schermo, anche perché se avrà successo, potrebbe aprire la strada a numerosi sequel. Di materiale narrativo, lo sappiamo, ce n'è davvero tanto.

 
^