Sunset Overdrive: l'Epicalisse di Xbox One!

Sunset Overdrive: l'Epicalisse di Xbox One!

Dopo essere approdati alla corte di Microsoft, i ragazzi di Insomniac Games propongono uno shooter in terza persona stiloso e molto frenetico, che emerge soprattutto per la verticalità degli scenari, la fluidità delle combo e l’impiego di armi non convenzionali all’interno di un contesto open world. Trama e personaggi vengono messi in secondo piano per esaltare soprattutto il divertimento e la giocabilità.

di Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
MicrosoftXbox
 

Nemici, fazioni e difesa notturna

A Sunset City i principali nemici sono ovviamente gli OD, acronimo di Overcharge Dipendenti. La sostanza prodotta dalla Fizzco è infatti in grado di mandare in sovraccarico il sistema endocrino dei contagiati, permettendo di utilizzarlo come diversivo. Questa risorsa è considerata talmente importante tra i sopravvissuti da essere impiegata come vera e propria valuta, utilizzabile per l’acquisto di armi e di potenziamenti dal folle Two Hat Jack, uno stravagante artigiano capace di riciclare con inventiva il poco materiale disponibile e di convertirlo in efficaci equipaggiamenti.

Gli OD assomigliano a normali zombie, sebbene Insomniac abbia preferito definirli degli “abomini generati dall’avidità aziendale”, che poi è anche il principale messaggio lanciato dal gioco, palesemente critico nei confronti dei colossi industriali e delle loro politiche aggressive. La narrazione e il carisma dei personaggi rappresenta peraltro uno dei lati meno riusciti della produzione. Situazioni ai limiti del demenziale e soggetti davvero improbabili rendono la trama di questo titolo un mero pretesto per il completamento delle missioni, senza alcuna pretesa di voler toccare in qualche modo il giocatore dal punto di vista emotivo. Divertimento spicciolo e interazione sono stati eretti a capisaldi della produzione e il risultato sotto questo punto di vista è stato davvero funzionale.

Gli OD non saranno però gli unici nemici con i quali si avrà a che fare in città. Capiterà infatti di affrontare anche gli Scab, una fazione di cacciatori armati che cerca di assumere il controllo di alcuni quartieri, oppure i fastidiosi robot della Fizzco, che compariranno ogni qual volta ci sarà una missione da portare a termine in luoghi strategici controllati dalla multinazionale.

Le armi utilizzabili in contemporanea sono complessivamente otto, selezionabili tramite l’apposito menù radiale. Durante il cambio d’arma l’azione non si arresterà completamente ma inizierà uno slow motion, che darà il tempo di scegliere l’approccio più adatto al tipo di nemico che ci trova innanzi. Ognuna di essere presenta tre caratteristiche distintive, ovvero la potenza, il rateo di fuoco e il raggio d’azione. E’ inoltre stato inserito un indicatore di efficacia a seconda dell’avversario. Alcune armi saranno più efficaci con gli OD e meno con gli Scab, altre più adatte per combattere i droidi della Fizzco o gli OD di dimensioni più grandi e così via. Anche questa soluzione si è dimostrata interessante, permettendo di differenziare in continuazione il proprio stile e di sfruttare a fondo l’intero arsenale che si ha a disposizione. Tra le soluzioni più folli si annovera la Pistola del Drago che consente di sparare fuochi d’artificio sui nemici o la Tnteddy, improbabile lanciagranate che spara peluche esplosivi, o ancora la Bomba Congelante, che può freezare all’istante i nemici.

Chiudiamo il paragrafo parlando della Night Defense e della modalità di preparazione di nuovi potenziatori. Grazie all’ausilio dello scienziato pazzo Floyd è possibile prendere parte ad un mini-gioco che prevede la difesa notturna di basi situate in città, mentre i potenziatori cuociono in un apposito forno. In quest’ambito gli oggetti chiave sono le trappole. Piazzandole in punti strategici è possibile rallentare l’avanzata delle orde OD, mentre il giocatore continuerà a muoversi senza soluzione di continuità per l’area e ad abbattere i nemici con stile, esattamente come avviene nel resto del gioco. Allo scadere del timer i condensatori faranno il loro lavoro ed elimineranno le ultime minacce rimanenti, permettendo poi al protagonista di guadagnare il nuovo potenziamento ottenuto.

 
^