Murasaki Baby: da Varese una storia fuori dal normale

Murasaki Baby: da Varese una storia fuori dal normale

Murasaki Baby è un gioco sviluppato interamente a Varese, presso la famosa Villa Ovosonico, da una software house gestita da Massimo Guarini, uno dei principali veterani italiani dello sviluppo di videogiochi avendo lavorato per Ubisoft e con Suda 51. Ecco le nostre impressioni sul gioco di Ovosonico, un'esclusiva PS Vita.

di Alessandro Oteri pubblicato il nel canale Videogames
Ubisoft
 

L'Ovosonico si è schiuso

Ogni luogo del mondo ha le sue specialità. L'Italia molto spesso viene stereotipata come una nazione fatta di suonatori di mandolino e ottimi pizzaioli.

Quello che invece spesso dimostriamo è di essere coraggiosi e capaci di vedere oltre gli schemi. Il mondo videoludico internazionale non ci annovera di certo come la patria dello sviluppo dei videogame ma succede spesso che qualcuno decida di non credere alle dicerie e ci provi.

Questo spirito di sfida personale è perfettamente incarnato dai ragazzi di Ovosonico, un team di sviluppo indipendente di Varese di cui avevamo già parlato su Gamemag perché arrivato alle luci della ribalta grazie alla presentazione di Murasaki Baby a un precedente Gamescom.

E' passato più di un anno da quell'articolo e da quella presentazione l'uovo si è schiuso. Murasaki Baby è nata ed abbiamo finalmente potuto metterci le mani e provarlo. Ecco cosa abbiamo scoperto.

 
^