Star Citizen si candida a soppiantare Crysis come punto di riferimento per la grafica

Star Citizen si candida a soppiantare Crysis come punto di riferimento per la grafica

I simulatori spaziali stanno tornando in auge grazie a Star Citizen e a Elite Dangerous, a cui dedicheremo prossimamente un altro articolo. Per il momento andiamo a spulciare tutte le caratteristiche tecniche che Cloud Imperium Games ha finora rivelato a proposito di Star Citizen.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

L'RSI Aurora e le altre

Star Citizen mette a disposizione diverse navi con caratteristiche di volta in volta uniche. Sul sito ufficiale si possono trovare tante informazioni e addirittura delle complete brochure con tutti i dettagli tecnici. Cloud Imperium Games vuole dare un valore a ciascuna di loro al fine di creare dei modelli unici da vendere per valuta reale. Comprare le navi può voler dire spendere 25 dollari e più, ma ci sono a disposizione anche dei package, che racchiudono al loro interno diverse navi, e che possono richiedere spese anche di migliaia di dollari.

RSI Aurora: L'Aurora è l'incarnazione moderna dei veicoli spaziali Roberts Space Industries X-7 che per primi montavano i Jump Engine. È la nave perfetta per i novizi, anche perché quello che perde in stile lo riguadagna in termini di spazio per l'installazione dei moduli di aggiornamento. Non appena le finanze le consentono i piloti spaziali salgono a bordo della loro prima Aurora, ma pochi riescono a padroneggiarla al meglio.


Origin Jumpworks 300i: La 300i è quella nave che vi permetterà di viaggiare tra le stelle e di farlo con stile. Definita anche "assassino d'argento" si caratterizza per forme decisamente eleganti e non solo grazie alla sua silhouette, ma anche per merito dei cannoni particellari di cui è dotata. Alcuni accusano la Origin di sfruttare l'eleganza delle proprie navi per aumentarne i prezzi, ma ciò non toglie che la 300i si confermi come un elegante strumento di morte.


Anvil Hornet: È la versione civile dell'F7A Hornet della Marina UEE. Pur non essendo attrezzata per i viaggi a lungo raggio, la Hornet è in grado di incassare molti colpi e di reagire in maniera altrettanto efficace. La Hornet è sicuramente più brutta di qualsiasi cosa possa uscire dalle fabbriche della Origin, ma è ugualmente amata dai suoi fan per via dell'innegabile robusta affidabilità.


MISC Freelancer: MISC è nota per la produzione di efficienti e modulari navi, utilizzate soprattutto per i trasporti su media e lunga distanza. Le navi Freelancer vengono soprattutto utilizzate per il trasporto di merci, ma altrettanto frequentemente vengono proposte come navi da esplorazione in quanto destinate principalmente ai capitani indipendenti che vogliono operare ai margini della galassia. Non meravigliatevi se all'interno troverete alcuni oggetti basati su tecnologia aliena, perché MISC ha raggiunto un accordo per quelli con gli Xi’An.


RSI Constellation: Costa oltre 200 dollari, ma è la soluzione ideale per tutti coloro che vogliono specializzarsi nell'arte del cacciatore di taglie. Le navi di questa famiglia sono particolarmente amate soprattutto dai contrabbandieri e dai mercanti perché sono modulari e si caratterizzano per una potenza decisamente consistente, oltre che per il look elegante. Il Constellation è dotato anche di una torretta che può ospitare equipaggio umano, di un'ampia area di carico e di un piccolo ponte di volo dal quale può partire un piccolo fighter per la difesa dello stesso Constellation.


Drake Interplanetary Cutlass: Adatto per vivere al di fuori della legge, il Cutlass può diventare il flagello delle galassie. È indispensabile se vorrete specializzarvi nell'attacco dei trasporti e nel contrabbando.




Aegis Dynamics Avenger: Si tratta di un cruiser una volta utilizzato dalle forze di polizia e di una potente piattaforma soprattutto per i cacciatori di taglie. Dotato di un spaceframe robusto e di un sacco di opzioni di personalizzazione, l'Avenger è un'ottima scelta per chi non è interessato all'eleganza del 300i.


Origin M50 Racer: È l'ultima nave ad essere stata annunciata. Se si vuole andare dal punto A al punto B il più velocemente possibile, e lo si vuole fare con stile, l'Origin M50 Racer è la migliore soluzione. Dotata di motori sovralimentati e di armi non troppo pesanti, infatti, è una nave pensata alla base per essere molto veloce. Il nucleo spaceframe di questa nave è adatto sia alle corse che agli scopi militari, ma la versione civile dell'M50 è anche una nave elegante e di lusso. Perfetta per i mercernari che prediligono la velocità al combattimento e per tutti coloro che nel fine settimana vogliono impressionare le signore.

 
^