Star Citizen si candida a soppiantare Crysis come punto di riferimento per la grafica

Star Citizen si candida a soppiantare Crysis come punto di riferimento per la grafica

I simulatori spaziali stanno tornando in auge grazie a Star Citizen e a Elite Dangerous, a cui dedicheremo prossimamente un altro articolo. Per il momento andiamo a spulciare tutte le caratteristiche tecniche che Cloud Imperium Games ha finora rivelato a proposito di Star Citizen.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Crowdfunding

Star Citizen è realizzato grazie al finanziamento pubblico. Questo significa, secondo le promesse di Cloud Imperium Games, che non saranno solamente i creativi e gli artisti della software house a stabilire gli elementi portanti del gioco, ma che anche i semplici giocatori avranno un ruolo nel determinare ogni singolo aspetto.

I fan hanno richiesto esplicitamente un gioco di simulazione e combattimento spaziale come quelli degli albori del genere e hanno richiesto il ripristino della centralità della piattaforma PC. E su questi due baluardi Cloud Imperium Games sta fondando il suo progetto. Lo svincolo rispetto a un produttore interessato principalmente ai vantaggi commerciali, inoltre, consentirà di basare ogni aspetto esclusivamente sulla creatività.

Partecipare al finanziamento consente ai giocatori di accedere ai vari moduli di gioco non appena sono pronti e quindi di iniziare a giocare durante lo sviluppo. Molto prima dei test alpha e beta, infatti, i giocatori possono avere esperienza dell'hangar e del sistema di combattimento, visto che i moduli alla base di queste due parti del gioco sono già stati rilasciati. In futuro ci sarà la possibilità di accedere anche ai vari pianeti, il tutto per fornire un feedback personale durante lo sviluppo e partecipare attivamente alla creazione di Star Citizen.

Gli sviluppatori incoraggiano i finanziatori a farsi sentire, e a reclamare a gran voce le caratteristiche di gameplay che desiderano.

 
^