Fifa 15, hands-on: il primo Fifa di nuova generazione

Fifa 15, hands-on: il primo Fifa di nuova generazione

Al GamesCom di Colonia Electronic Arts ha parlato di tutta una serie di novità riguardanti Fifa 15, che si vanno ad aggiungere ai nuovi elementi di gioco rivelati in sede di annuncio. Si va dall'intelligenza artificiale dei portieri alle nuove caratteristiche del Fifa Ultimate Team.

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
Electronic Arts
 

Intelligenza artificiale e portieri

Come detto, la 'presenza' dell'IA a livello tattico è destinata a essere molto incisiva. Ma delle nette migliorie sono da attendersi anche a livello individuale, per quanto riguarda il comportamento dei singoli atleti. Ancora una volta son state spese belle parole per i movimenti dei giocatori senza palla, ma, visto il trend non proprio esaltante degli ultimi anni, sarà meglio aspettare prima di gioire.

Per certo, invece,potremo godere di evidenti miglioramenti a fisica e reattività. Raccogliendo i feedback dell'utenza, EA ha lavorato sulla riduzione dell'inerzia e della fluidità nel dribbling. Ed effettivamente, palla al piede (e complice anche la complessiva riduzione della velocità di gioco), le cose risultano molto più controllabili e divertenti.

Interessante anche una coppia di novità difensive: da un lato una revisione dei tackle, che adesso verranno portati non solo per ostacolare l'avversario, ma soprattutto per recuperare effettivamente il possesso del pallone. Dall'altro lato avremo un più evidente sistema di trattenute e strattoni che, in qualche modo, dovrebbero rendere la lotta su ogni pallone un vero duello.

Capitolo portieri: è qui che è in arrivo una vera e propria rivoluzione. EA dice di aver lavorato per due anni sul nuovo sistema di IA dedicata gli estremi difensori. Sostanzialmente, nel recente passato, si ragionava quasi su binari scriptati: il portiere prendeva una decisione praticamente irrevocabile al momento in cui si sentiva coinvolto nell'azione (partenza del cross, del lancio...). Di fatto, quindi, non era in grado di reagire a deviazioni sotto porta e nemmeno poteva interrompere le proprie uscite coi piedi (con annessa spazzata automatica). Ora tutto cambierà. Basta con questo script rigoroso: i numeri uno saranno consapevoli del mondo che li circonda e le loro decisioni verranno calcolate in tempo reale.

Se ben implementata, questa modifica potrebbe davvero rappresentare una svolta per Fifa. Di sicuro, le variabili sotto porta (su come segnare o come sbagliare un gol) aumenteranno esponenzialmente.

I filmati mostrati sono stati piuttosto convincenti ma, va detto, meno lo è stata la prova pad alla mano: in questa beta, infatti, gli estremi difensori sono parsi estremamente scostanti (con la curiosa eccezione di un imperforabile Abbiati), risultando a tratti impresentabili (soprattutto in reazione ai tiri da lontano e ai calci piazzati).

In ogni caso, bisogna attendere fiduciosi.

 
^