FRITZ!Box 7490 con Wi-Fi 802.11ac anche per il gaming

FRITZ!Box 7490 con Wi-Fi 802.11ac anche per il gaming

Le esigenze di networking in ambito domestico e per un videogiocatore sono sempre più elevate: con FRITZ!Box 7490 AVM presenta una soluzione completa e in grado di garantire buone prestazioni.

di Fabio Boneschi, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Avm
 

Funzionalità di base

FRITZ!Box 7490 integra al proprio interno una soluzione hardware in grado di garantire uno schema di collegamento 3x3 MIMO, caratteristica che migliora la velocità di trasmissione verso i client e ottimizza anche la qualità del segnale su lunga distanza. Oltre al supporto per 802.11ac per la rete a 5 GHz, il dispositivo offre simultaneamente connettività Wireless N con velocità fino a 450 Mbit/s per quanto riguarda la rete a 2.4 GHz.



Tutte soluzioni volte ad accrescere il più possibile le prestazioni, anche perché si sommano ai nuovi highlight tecnologici, tra cui il vectoring per linee VDSL e un routing ad alte prestazioni. Il FRITZ!Box 7490 offre poi quattro porte gigabit LAN e due porte USB 3.0/2.0. Da notare che queste porte, di default, sono configurate in modo da garantire il minimo consumo energetico possibile. Solo una delle porte ethernet è configurata come Gigabit e la stessa scelta è stata fatta per le porte USB: solo una di default è in grado di gestire una connessione USB 3.0.

Naturalmente l'utente può in qualsiasi momento, da interfaccia web, modificare questa configurazione, come ci ha spiegato Flavio Patria, Presales Engineering di AVM, nell'intervista che abbiamo pubblicato qualche settimana fa.

Il 7490, come dicevamo, è dotato anche di una serie di funzioni per la telefonia e la multimedialità, ovvero di un centralino telefonico per le linee fisse tradizionali e per il VoIP, di una stazione base DECT per telefoni cordless e fino a 5 segreterie telefoniche oltre che di un fax integrato. Un'interessante serie di funzioni che, dunque, lo rendono molto più completo e avanzato rispetto a qualsiasi altro prodotto di AVM.

Non manca un utile media server integrato, pensato per gestire la trasmissioni di immagini, video e musica all'interno della rete domestica. In questo scenario di utilizzo è interessante notare che il FRITZ!Box 7490 mette a disposizione contemporaneamente due reti wireless rispettivamente nella banda dei 2,4GHz e dei 5GHz: sarà così possibile configurare i propri client in modo da condividere e ottimizzare l'utilizzo del Wi-Fi in base alle esigenze.

Il 7490 funge, poi, da centrale per il sistema di applicazioni domotiche proprietario AVM, definito SmartHome. Questo sistema è in grado di integrare in pochi minuti nella rete domestica anche elettrodomestici e altri tipi di apparecchi elettrici, che possono essere gestiti così da remoto.

Naturalmente per poter disporre di tutte le funzioni del 7490 è necessario che in casa arrivi una linea ADSL o VDSL2 per la connessione a internet, e una linea fissa o delle credenziali di accesso per un account SIP (VoIP) se si vuole sfruttare la parte di centralino telefonico. Il FRITZ!Box 7490, inoltre, può anche essere usato con altre tipologie di connettività a banda larga, ad esempio con modem via cavo (o altri modem forniti dai provider) o via UMTS (con apposita chiavetta, opzione interessante come connettività di backup).

Fra le altre funzionalità, troviamo poi la stazione base DECT in grado di gestire fino a 6 telefoni cordless, che supporta la telefonia HD e la modalità operativa "full eco" per il risparmio energetico. Abbiamo anche la funzionalità di routing per la gestione della connessione ad un modem via cavo o modem esterno per connettività in fibra o con chiavetta UMTS (UMTS/HSPA), insieme alla funzionalità NAS per l'archiviazione di file in rete e su dischi virtuali. Quest'ultima funzionalità diviene interessante considerando la disponibilità di porte 2 USB 3.0 a cui collegare eventuali hard disk, anche se come già rilevato in questo approfondimento le prestazioni sono al momento attuale ancora limitate.

Tra le funzioni supplementari, l'accesso ospite sia per la rete wireless che per la rete clablata, il monitor energetico, il supporto al protocollo TAPI per l'interfaccia telefonica, la manutenzione remota, il servizio "push mail", e la prioritizzazione di specifici flussi di dati, come vedremo meglio più avanti nel corso dell'articolo.

 
^