Recensione Wildstar: il MMORPG che non ti aspetti

Recensione Wildstar: il MMORPG che non ti aspetti

Nell'anno 2005 alcuni sviluppatori presso Blizzard decisero di abbandonare la software house per crearne una propria, creando così Carabine Studios. Durante questi anni lo studio si è prodigato alla creazione di un nuovo MMO, ovvero WildStar, reso disponibile a partire dal 3 giugno scorso. E dopo 92 ore di gioco ecco il nostro parere definitivo.

di Danny Fasciolo pubblicato il nel canale Videogames
Blizzard
 

Esperienza di gioco e considerazioni finali

Dopo 92 ore di gioco il mio personaggio ha raggiunto il livello massimo, con professioni cappate e path system ultimato.

L'head start del titolo non è stato sicuramente uno dei migliori della storia, come l'idea geniale di aprire un singolo server pvp per tutta l'Europa (esclusi tedeschi e francesi), generando code astronomiche che spaziavano dalle 2 alle 24 ore di attesa, situazione risolta aprendo successivamente nuovi server. Sono stati presenti diversi bug che hanno portato all'esasperazione molte persone, come il problema che causava il continuo re-indirizzamento di alcuni utenti dai server europei a quelli americani, impedendogli in alcun modo di accedere ai server di gioco. Un altro bug intrappolava le persone in un server, impedendogli di visualizzare per diverse ore la lista dei server disponibili. Queste situazioni sono state risolte nel lasso di 48 ore, bruciando così la possibilità di molti utenti paganti di usufruire dell'accesso anticipato.

Principalmente mi sono focalizzato sul completamento delle quest presenti nelle varie zone disponibili nel titolo, utilizzando i battleground e le shiphand missions come dei momenti per staccare momentaneamente dalle quest.

Durante le prime ore di gioco le quest risultano essere più variegate, ma raggiunto un livello più alto si presentano come un farming estenuante di npc nemici, richiedendo un quantitativo esagerato di uccisioni. Inoltre i nemici, anche quelli più semplici, possiedono un ampio pool di punti vita, richiedendo tempo per essere uccisi sopratutto se giocate in modo solitario.

Sono presenti però alcune quest molto divertenti ed originali, con riferimenti a film, come una zona di Farside, dove mi sono trovato in un’installazione abbandonata colma di uova aliene ricoperte da una sottile foschia, chiaro riferimento al film “Alien” di Ridley Scott.

Ho incontrato diversi bug che mi impedivano di completare alcune quest ma, “riloggando” il personaggio, la maggioranza delle volte il problema si risolveva.

Al raggiungimento del livello 35 verremo introdotti al personaggio di “Drusera”, elemento chiave della storia di Nexus, che ci affiderà delle missioni che permetteranno di comprendere più a fondo la storia principale, non aggiungo altro se no rischierei di cadere nello spoiler.

Il quest log presente nel gioco spesso e volentieri risulta poco comprensibile e disordinato, generando confusione, problema comunque risolvibile grazie alla presenza di una freccia direzionale, generabile semplicemente cliccando sulla quest desiderata.

Durante la fase di livelling consiglierei di variare il più possibile, appoggiando alle quest dungeons, adventures e battlegrounds e, ove possibile, evitare di completare tutte le quest legate alla semplice uccisione di npc nemici, per evitare di finire nel girone infernale dei farmer.

Un altro consiglio utile che posso elargire è quello di risparmiare inizialmente almeno 10 gold, per poter acquistare al livello 15 una mount, mezzo veramente utile dato che le zone presenti nel titolo sono molto vaste.

Complessivamente WildStar si presenta come un titolo eccellente, curato in molti aspetti e proponendo una grande quantità di contenuti fin dal lancio. Probabilmente le quest sono uno degli aspetti più deludenti del gioco, una maggiore varietà sarebbe stata apprezzata.

E sicuramente il titolo ha molte potenzialità, bisogna vedere se gli sviluppatori saranno in grado di espandere e sfruttare tutte le feature inserite nel titolo, cercando anche di ottimizzare ulteriormente il client di gioco.

Sarà in grado WildStar di resistere al ritorno del re dei theme park? L'utilizzo di un modello a pagamento mensile e la prossima uscita dell'ultima espansione di World of Warcraft potrebbe causare la fuga di molti utenti. Sta a Carabine Studios, mediante il rilascio di patch con nuovi contenuti, di fidelizzare una fetta di utenti nel mercato già saturato dei MMORPG.

Se siete alla ricerca di un theme park con qualche novità ma senza troppi stravolgimenti, WildStar sarà in grado di offrirvi numerose ore di intrattenimento con il frenetico PvP o con i brutali Raid destinati ai giocatori più “hardcore”.

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sph1nx-17 Giugno 2014, 15:38 #1
niente da fare, più ci gioco più mi diverto, se mantiene questo livello anche al level cap e nell'end game si può già dire che abbiamo finalmente un wowkiller ... imho
LukeIlBello17 Giugno 2014, 16:10 #2
ma un wow killer ci sta già, ed è neverwinter online
Bestio17 Giugno 2014, 17:38 #3
Ho provato la beta e mi è piaciuto, nonostante una grafica un po troppo povera ed un combat system troppo "action" per i miei gusti, e anche l'ambientazione dal poco che ho potuto vedere non è che mi abbia fatto impazzire...

Sicuramente a settembre lo prenderò (d'estate non è il caso di attaccarsi ad un MMORPG che c'è di meglio da fare ), anche se non so se riuscirò a reggere il limite delle sole 8 skill nella barra, limite che ritengo insopportabile e mi ha fatto mollare sia NWO che TESO.
La cosa che mi piaceva di WoW (oltre ad un endgame col quale forse solo Wildstar potrà competere) erano le tantissimi skill/spell da poter utilizziare, che magari utilizzavi sporadicamente ma era bello poterlo fare.

Con NWO e TESO invece alla fine ti trovi ad utilizzare sempre e solo quelle 5 o 6 skill per tutto il gioco, che quando ti abitui ad usarle mette veramente male rinunciarci per sempre per far posto ad un'altra skill.

Originariamente inviato da: LukeIlBello
ma un wow killer ci sta già, ed è neverwinter online


Abbandonato al 20' LV, e pensare che con il lore di AD&D avrebbero potuto creare veramente un "WoW Killer", invece per me è stata l'ennesima occasione sprecata (ed anche il limite delle 6 skill/spell utilizzabili sulla barra era assolutamente intollerabile.)
BulletHe@d17 Giugno 2014, 17:43 #4
Personalmente dire che NWO è il wowkiller lo reputo una stupidaggine pazzesca, l'ho provato per bene ma appena ho potuto sono ritornato su WOW, Wildstar invece mi attirava ma alla fine il sistema action di combattimento e il sistema di skill me lo hanno fatto odiare, per non parlare del lore che è imparagonabile a WoW, insomma alla fine di aspiranti killer ne sorgono ogni anno ma nessuno fin'ora ha le carte in regola per "uccidere" WoW se non WoW stesso
Vul17 Giugno 2014, 19:26 #5
Originariamente inviato da: LukeIlBello
ma un wow killer ci sta già, ed è neverwinter online


ma per carità
Darkon19 Giugno 2014, 10:40 #6
Ennesima occasione mancata. Build praticamente obbligate, equip praticamente obbligato. Craft che come al solito è più una sidequest che non qualcosa di veramente utile e comunque legato sempre a doppio filo al drop e non come vero e proprio mondo nel mondo.

Mondo irrealistico, senza economia, con solo avventurieri spaziali e con un numero di NPC talmente esiguo che fa apparire il tutto assolutamente inverosimile.

Il sistema di combattimento più simile a un action che a un RPG sinceramente non mi piace anche perché anche qua si torna alla solita skill-combo sempre uguale che si va a dritto e si spamma a seconda della classe che hai da uccidere arrivederci e grazie.

Praticamente potrebbe giocare un BOT.

WoW killer? Non penso proprio. WoW ha fatto la storia innovando all'epoca e creando qualcosa che prima non c'era. Questo invece è solo la solita fotocopia di cose già viste, già giocate e già sperimentate.

Attendo con ansia un nuovo MMORPG che una volta tanto innovi che so creando un mondo dinamico dove non per forza devi essere un avventuriero ma magari sei un crafter e come tale stai nel tuo negozio e influenzi il mondo stando in città con obiettivi lavorativi o politici, un mondo in cui non ci sia sempre e solo la solita quest main uccidi e livella. Un mondo con elementi sandbox dove i giocatori influenzano la storia e cambiano l'andamento del gioco, delle aree, l'aspetto delle città o le fazioni che nascono, vivono e muoiono ma facendo veramente qualcosa e non le solite gilde che non servono a niente se non a fare una volta ogni tanto GvG. Un mondo con meno regole prefissate e orari ma piuttosto in cui le cose accadono a qualsiasi ora e in qualsiasi momento.

Insomma per me questo wildstar doveva essere una stella e si è rivelato la solita stalla senza alcun contenuto che non si fosse già visto mille volte.
Baboo8519 Giugno 2014, 11:05 #7
Dovrebbero prendere le meccaniche di Eve Online, farlo magari piu' semplice (ha certe meccaniche da sclero) e renderlo Fantasy.

Certo, anche li' le navi e i personaggi hanno le build "perfette", pero' e' gia' molto diverso. Non avendo classi ma avendo solo skill, gia' si apre un mondo di personalizzazioni. Inoltre e' possibile fare di tutto, dal classico minatore al produttore, il commerciale, un combattente, si possono fare le "quest", oppure andare a caccia di pirati liberamente. O tutto insieme.

E' vero che i livelli e l'esperienza fatta uccidendo mostri e facendo quest e' la base dei giochi di ruolo in generale, ma IMHO la vera rivoluzione sta proprio nel "distruggere" questo sistema e farne uno nuovo e diverso.

Gia' nel vecchio DOMO (ormai soppiantato da Eden Online, gia' diverso) si potevano incrociare le classi, prendendo la classe primaria e aggiungendo un paio di abilita' di un'altra classe e c'erano due livelli, uno del pg e uno della classe selezionata. Cosi' si poteva avere un Fencer (uno spadaccino, se non ricordo male, molto potente in melee) con la cura dell'healer e una magia del mago. Insomma si poteva mischiare un po' e non era male.

In Eve Online si mettono le skill (niente classi o livelli) in Training automatico, con la tempistica per il completamento. Ti scegli le skill che vuoi, ti specializzi dove ti pare, contando anche che ogni "macrocategoria" ha una vagonata di "sottocategorie" in cui specializzarsi a seconda della nave che si prende.

Insomma, introdurre le meccaniche di Eve in un Fantasy, secondo me si puo' fare e potrebbe venire fuori qualcosa di innovativo. Magari esce una cosa insulsa, pero' almeno e' qualcosa di diverso.
LukeIlBello20 Giugno 2014, 13:22 #8
Originariamente inviato da: Vul
ma per carità


invece un gioco che ti presenta dei pupazzi panda è molto serio
soprattutto con 10 anni sul groppone, direi che ormai ha fatto il suo tempo...

poi le skill sono 6 ok, ma le potete cambiare anche durante il combattimento,
io uso spesso questa tecnica, passando da un nemico all'altro cambio i poteri (se mi serve debuffare o pistare)...
insomma il gioco è carino, le ambientazioni sono "serie" (niente cagate tipo kung-fu panda che paiono rivolte a bbk), ed è gratuito...

riprovatelo, sono uscidi diversi aggiornamenti ed è molto seguito, sicuramente ha più personalità di WoW
Bestio20 Giugno 2014, 17:57 #9
Originariamente inviato da: LukeIlBello
invece un gioco che ti presenta dei pupazzi panda è molto serio
soprattutto con 10 anni sul groppone, direi che ormai ha fatto il suo tempo...

poi le skill sono 6 ok, ma le potete cambiare anche durante il combattimento,
io uso spesso questa tecnica, passando da un nemico all'altro cambio i poteri (se mi serve debuffare o pistare)...
insomma il gioco è carino, le ambientazioni sono "serie" (niente cagate tipo kung-fu panda che paiono rivolte a bbk), ed è gratuito...

riprovatelo, sono uscidi diversi aggiornamenti ed è molto seguito, sicuramente ha più personalità di WoW


Ma almeno hanno introdotto un endgame decente?
O una volta cappato il PG non rimane più niente da fare come al lancio?
Baboo8520 Giugno 2014, 21:05 #10
Originariamente inviato da: Bestio
Ma almeno hanno introdotto un endgame decente?
O una volta cappato il PG non rimane più niente da fare come al lancio?


Endgame? Parli di andare in giro nelle arene in pieno stile bbk, con personaggi buildati tutti in modo identico e usando la stessa sequenza di 3-4 tasti al massimo dove vincono quelli con la connessione piu' stabile?

Bellissimo end-game. Hanno rovinato allo stesso modo anche League of Legend, ma ovviamente loro devono pensare ad avere piu' giocatori possibili e mi sembra giusto.

Ma cio' non significa che un gregge di personaggi che si mena senza scopo, e' solo un'orrenda copiatura dei FPS multiplayer portando il gameplay a livello di "picchio di homer"...

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^