Recensione Wildstar: il MMORPG che non ti aspetti

Recensione Wildstar: il MMORPG che non ti aspetti

Nell'anno 2005 alcuni sviluppatori presso Blizzard decisero di abbandonare la software house per crearne una propria, creando così Carabine Studios. Durante questi anni lo studio si è prodigato alla creazione di un nuovo MMO, ovvero WildStar, reso disponibile a partire dal 3 giugno scorso. E dopo 92 ore di gioco ecco il nostro parere definitivo.

di Danny Fasciolo pubblicato il nel canale Videogames
Blizzard
 

Classi e Path system

WildStar ha a disposizione sei classi, essenzialmente molto similari a quanto visto in altri MMO, con la presenza dei classici archetipi come guerriero, ladro e mago, ma con elementi interessanti in ogni classe.

Tutte le classi possono essere damage dealer, tre di esse possono fare il tank e le rimanenti possono specializzarsi nelle cure.

Ogni classe può utilizzare un singolo tipo di arma, che può risultare ostico per chi fosse abituato ad altri titoli del genere dove si ha accesso a una vasta gamma di armi.

Il guerriero è il classico personaggio che attacca in melee ed indossa armature pesanti. Come arma utilizza la “power sword”, una spada a due mani potenziata da accorgimenti tecnologici. Inoltre il guerriero possiede un bracciale utile al funzionamento di tutti i gadget disponibili alla classe.

Lo spellslinger, il pistolero spaziale, utilizza due pistole denominate “mag pistols”, indossa armature leggere e attacca a distanza. La classe utilizza poteri arcani in grado di potenziare gli attacchi e di teletrasportare lo spellslinger in un altra dimensione temporaneamente.

L'esper, ovvero la classe che si avvicina più al mago, utilizza la “psyblade”, indossa armature leggere e attacca a distanza. È in grado di generare illusioni benefiche per curare gli alleati e creare incubi per danneggiare i nemici.

L'ingegnere è definibile la “pet class” del gioco, anche se non strettamente necessari si possono richiamare dei piccoli robot in grado di supportare nel combattimento. L'arma utilizzata dall'ingegnere è il “launcher”, attacca a distanza ed indossa armature pesanti. Rappresenta l'unico tank “ranged” del gioco.

Lo stalker, la classe ladro del gioco, attacca in melee, può andare in stealth stile rogue di WoW. Come armi utilizza le “claws” ed indossa armature medie anche se con la specializzazione giusta può tankare.

Ed infine troviamo il medico, l'unica classe a medio raggio del titolo. Il medico può specializzarsi in cure o nell'infliggere danno con attacchi tecnologici. Come armi utilizza i “resonators” ed indossa armature medie.

Personalmente ho optato per un guerriero, dato che sono molto più propenso al combattimento melee e l'esperienza dei telegraph è molto più brutale in combattimento ravvicinato.

Oltre alla scelta di razza e classe al momento della creazione del personaggio ci verrà chiesto di scegliere un path. Il path system è una delle novità presenti nel titolo di Carabine Studios ed offre una maggiore personalizzazione durante l'esperienza di livellaggio garantendo l'accesso a una grande quantità di quest secondarie determinate dal path scelto.

I path disponibili sono quattro ed ognuno offre un gameplay differente e, salendo di livello path, si avrà accesso a tre abilità di supporto, come la totale rigenerazione della vita out of combat o generare un portale verso la capitale di fazione.

Il primo path che andremo ad analizzare è quello del soldato, che offre quest secondarie principalmente legate all'uccisione di npc nemici, boss esclusivi, utilizzo di armi sperimentali e demolizione.

Poi troviamo il path dell'esploratore, focalizzato appunto sulla esplorazione del territorio, ci verranno fornite quest per attivare satelliti in posti remoti ,esplorare zone sconosciute e puzzle di salti.

Il path del settler è il più indicato per chi fosse interessato alla costruzione di edifici, stazioni per i buff temporanei, vendors e anche per la creazione di npc che offrono quest. In generale questo path è ampiamente propenso alla agevolazione delle altre persone giocanti.

Ed infine il path dello scienziato, focalizzato nella ricerca e alla scoperta dei segreti presenti sul pianeta Nexus. Il path rende disponibile un robottino necessario per scannerizzare tutti gli elementi necessari per portare a termine la ricerca in corso. È indicato principalmente per le persone a cui interessa particolarmente la storia degli Eldan ed il lore in generale del gioco.

Con il mio personaggio ho scelto il path dello scienziato, dato che era in grado di offrire quest con puzzle di logica e offrire una veduta più ampia sulla razza scomparsa degli Eldan.

 
^