Il mito del 'Netcode' in Battlefield 4

Il mito del 'Netcode' in Battlefield 4

Io so come vi sentite. Lo so perché ogni dannata sera cerco un server, faccio la coda, entro in gioco e mi “arrabbio”. Ogni dannata sera. Altresì ho una passione morbosa per Battlefield, passione che permane da tanto, troppo, tempo. Oggi sono qui a fare un po’ da avvocato del diavolo e un po’ l’ingenuo, che crede vi sia una concreta speranza per il futuro del franchise.

di Gioacchino Visciola pubblicato il nel canale Videogames
Battlefield
 

In un FPS lontano lontano…

Il CTE non solo lo apprezzo perché è il primo, vero, tentativo da parte della DICE di riavvicinarsi a noi giocatori dopo una lunga serie di brutti episodi, ma è anche un modo per riaccendere la speranza per il futuro di Battlefield 4 e, in particolare, dei titoli che usufruiranno del motore grafico Frostbite.

Si, avete capito bene, alludo in particolar modo a Star Wars Battlefront, e in qualche misura anche ad Hardline.

Il CTE in queste settimane si è occupato di bilanciare lo scudo antisommossa per la prossima espansione di BF4 (in diversi modi) e nei prossimi giorni si occuperà di testare tutte le armi dell’espansione. Il suo ruolo non si ferma al semplice test; benché il primo, importante aggiornamento al netcode sia stato “superato”, è previsto in futuro un ritorno sull’argomento per migliorare ancora di più le prestazioni online del motore grafico.

Si tratta di una buona notizia, soprattutto alla luce di quanto detto in passato al riguardo: prima del CTE si credeva che i server fossero impossibilitati dal poter raggiungere i 30Hz poiché il motore grafico stesso era limitato. Ora sappiamo che non è così, e che si potrebbero raggiungere vette ancora maggiori, addirittura 120Hz.

Cosa si può fare con 120Hz? Counter Strike GO può arrivare a tali folli frequenze, e sappiamo tutti cosa voglia dire. Si aprirà un panorama competitivo tutto nuovo, e competitività vuol dire interesse da parte del pubblico, più attenzione per i fan ed i giocatori in generale, e soprattutto particolari attenzioni al gioco.

Forse adesso mi sto lasciando trasportare troppo dalla fantasia. Mai nessuno ha parlato di 120Hz, così come mai nessuno ha neanche parlato di 60Hz.

Però la possibilità c’è, ed è concreta, reale, tangibile. Non si tratta di favole per bambini tramandate di server in server dai guru livello 120.

Forse qualcuno di voi pensa che il motore grafico non sia preciso di per sé, ma non è così: basta riportare la mente a giochi come BF1942, BF2, Bad Company 2, dove ad essere “rotte” erano proprio le hit box dei player e non il netcode di suo.

Io per ora voglio solo trasmettervi un pizzico di speranza, rammentandovi di Battlefield 3, dove un aggiornamento del Tickrate era assolutamente impensabile.

Magari è tempo di aspettarci qualcosa di più, di far sentire quanto apprezziamo tali aggiunte, e soprattutto di far capire che non ci bastano, non ancora.

Fonti:

Come promesso, farò una breve lista di Fonti da dove reperire informazioni sul gioco ed il suo sviluppo. Purtroppo devo avvertirvi che si tratta, in tutti i casi, di fonti estere, in lingua inglese.

E’ il prezzo da pagare per avere dati di prima mano ed il più possibile veritieri.

Il primo che voglio segnalare e ringraziare per il lavoro svolto durante tutti questi anni è Battle(non)sense. Guardando i suoi ultimi video si potrebbe pensare che questa persona sia sin troppo ottimistica sul prodotto, ma in realtà è in lotta continua con il Franchise da Battlefield 3. E’ stato lui a smascherare i famosi 10Hz e tutti i problemi relativi del titolo DICE, e da anni supporta e sopporta un canale sempre in prima linea per il miglioramento del gioco.

Grazie Battle(non)sense.

CTE Forum

A sorpresa, il secondo miglior posto dove cercare le informazioni è proprio il forum CTE. Pur non sapendo se sia visitabile da tutti o solo dagli iscritti al CTE, posso solo dirvi che l’aria che si respira in quel forum è lontano dall’esser malsana o ipocritica.

Critiche costruttive, proposte ed idee geniali in costante aggiornamento, e qualche troll. Questo è il forum CTE. Addio “Mordor”, il tuo ricordo sarà facilmente dimenticato.

Battlefield 4 Reddit

Anche nei contenuti diluiti di Reddit si riesce a trovare qualche informazione recente. Solitamente si tratta di un repost di qualche news importante, ma se non volete cercare per tutta internet è su Battlefield 4 Reddit che dovete andare.

  • Articoli Correlati
  • Battlefield 4: grafica e multiplayer hardcore ai vertici Battlefield 4: grafica e multiplayer hardcore ai vertici Con l'aiuto dell'hardcore gamer Gioacchino, membro del clan Regia Armata, abbiamo sviscerato Battlefield 4, sia per quanto concerne il nuovo motore grafico che per gli equilibri di gioco della parte multiplayer che, come sempre quando si parla di Battlefield, è quella cruciale. Trovate anche il videoarticolo, costruito su immagini catturate dalla versione PC, e una gallery di screenshot, prelevati sempre dalla versione PC con dettaglio grafico impostato sui massimi livelli qualitativi.
28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Capozz16 Giugno 2014, 13:02 #1
La prima domanda che sono sicuro molti di voi si staranno ponendo è la seguente: “Perché se tale aggiornamento è così vitale, non mettono le frequenze a 30 e bon, chi si è visto si è visto?”

La risposta, benché poco diplomatica, è la seguente: perché non tutti hanno una linea in grado di sopportare le frequenze a 30Hz. Chiunque sia in possesso di una linea con almeno 1Mb/s sia in Upload che in Download può tranquillamente aspettarsi che l’aggiornamento funzioni. Tutti gli altri dovranno trovare uno “sweet spot” personale, giocando con le impostazioni del Frequency Update, settandolo a Medio (20 Hz al secondo) o Basso (15Hz al secondo).


Siamo sinceri... la qualità delle linee dei giocatori non c'entra NULLA.
Il problema è un altro: un server che si aggiorna 30 o 60 volte al secondo richiede una potenza computazionale maggiore rispetto ad un altro che si aggiorna a 10hz.
In altre parole, se si imposta un refresh rate più alto si potranno creare meno server virtuali per macchina "fisica", fatto che comporta maggiori spese per Microzozz, Sony ed i vari providers.
Zappz16 Giugno 2014, 13:07 #2
Il netcode client side non ha senso di esistere.

Sopratutto nei giochi di massa popolati da bimbiminkia, basta cercare "lag switch" per capire a che livelli siamo...

Rimpiango ancora i vecchi tempi con CS e l'isdn...
Defragg16 Giugno 2014, 14:16 #3
La verità è che questi hanno venduto 8 mesi fa un gioco in alpha a 60€, e ora si è passati alla beta.
ThyJustice16 Giugno 2014, 14:25 #4
@Capozz: a dire il vero l'upgrade a 30Hz, secondo le parole degli stessi provider, non ha avuto alcun impatto sulle loro macchine.
Questo aspetto aggiunto alla voglia dei giocatori più "dedicati" di pagare un surplus per giocare a server 60Hz farà si che prima o poi si muoveranno per darci il servizio che richiediamo. Sotto lauto compenso, naturalmente.

@Zappz: Ormai tutti i giochi si muovono con protocolli "aggirabili". GTA 5 con il suo UDP è un esempio. Ahimé, dobbiamo sorbirci 'sti problemi finché il servizio non migliorerà.
arwar16 Giugno 2014, 14:26 #5
Finchè la DICE produrrà giochi con netcode client side, può fare tutte le correzioni immaginabili, ma rimarrà sempre un gioco senza pilastri e che quindi non si regge in piedi.

Battlefield è morto dopo l'alpha di bf3.
Vinnie16 Giugno 2014, 15:45 #6
Il netcode di BF (dalla beta del 3 ad oggi) è fallato e sempre lo sarà.
I problemi sono intrinseci al netcode stesso.
Basterebbe fare un copia incolla della ALPHA di bf3 dove era tutto serverside e si vivrebbe "quasi" felici.

DICE/EA
wwanno16 Giugno 2014, 16:53 #7
Qua si rasenta la follia. Nella prima parte dell'articolo si elogia la DICE per aver avuto il coraggio di una mossa simile. Nell'ultima parte si lascia sperare che i giochi futuri saranno migliori e gioveranno del miglioramento apportato dal CTE a bf4 (auspicando addirittura i 120hz, salvo poi smentire la fondatezza di una tale supposizione, ma intanto lasciamo sognare i ragazzini che si erano scottati con BF4). Il tutto mentre è in corso la beta di Hardline.
Continuiamo a elogiarli per aver tentato di mettere una pezza ad un problema che tanto per iniziare non sarebbe neppure dovuto esistere. Magari riusciamo a far guadagnare a EA qualche preorder in più per Hardline.

E notate bene che non sto criticando i dati riportati (quelli non ho modo di confutarli perché non posso effettuare rilevazioni di quel tipo non avendo né strumenti né competenze) ma solo ed esclusivamente il taglio dato all'articolo (le riflessioni personali di chi lo ha scritto, da cui dissento totalmente). E' l'ennesima applicazione di quella politica di Gamemag che ha portato a dare 4 stelle al titolo quando uscì, con 4,5 stelle alla voce "giocabilità", 5 stelle alla voce "fisica", 5 stelle alla voce "multyplayer" e 5 stelle alla voce "sfida". Quest'ultima è l'unica votazione corretta, è davvero una "sfida" riuscire a giocarci per più di 10' senza iniziare a bestemmiare.

Continuiamo a elogiarli. . .
ThyJustice16 Giugno 2014, 17:16 #8
Originariamente inviato da: wwanno
[...]

Continuiamo a elogiarli. . .


Riguardo il taglio dell'articolo, rendo il lettore partecipe della mia "Passione" per Battlefield sin dal primo istante. Nessuna lenta trasformazione da critica ad elogio, nessun giudizio nascosto. Tutto è chiaro sin dalle prime battute.
E personalmente, ho sempre sottolineato in maniera anche brutale le pecche e gli errori della DICE, proprio in virtù della mia esperienza passata con loro.

Detto questo, però, c'è un altro ragionamento di fondo: vogliamo forse negare che l'introduzione del CTE sia una mossa azzeccata dopo tanti disastri?
Forse tu sei dell'idea che il CTE sia "troppo poco, troppo tardi". E mi sta bene.
Io però sono dell'idea opposta: si è troppo tardi, ma meglio tardi che mai.
wwanno16 Giugno 2014, 19:07 #9
senza dubbio meglio tardi che mai, ma questo modo di ragionare è ciò che consente alle SH di sfornare titoli incompleti o addirittura ingiocabili (perché nel caso di BF non si parla di un bug grafico, una imperfezione, una minuzia, ma del CUORE del gioco che è fallato).

Un articolo del genere, non fa altro che far crescere le speranze dei videogiocatori (principalmente i fan come te e me, che proprio per il mio essere fan sono ica##@to come una biscia) e in questo modo supportare le vendite (anzi peggio i PRE-orders) di altri titoli imperfetti e ingiocabili. E questo trattamento da parte della "stampa di settore" EA non se lo merita. Soprattutto ora che c'è BF:Hardline in ballo (e che probabilmente sancirà la vita o la morte di una serie).

Se una azienda truffa (perché se ti vendo qualcosa di inservibile, facendo leva su una campagna pubblicitaria ingannevole fatta di trailer che mostrano cose che non sono - a partire, ma non solo, dai filmati di gioco girati su pc per vendere il titolo console, e viceversa), merita di essere boicottata. Questa che gli fate invece è solo pubblicità, e nel caso specifico addirittura pubblicità positiva.
zerotre17 Giugno 2014, 09:46 #10
come se la fiat facesse un'auto che prende fuoco
poi siccome e' morta un po' di gente, ha la brillante idea di risolvere il tutto mettendo un estintore....

E l'articolo di quattroruote: brava la fiat finalmente cerca di risolvere in maniera efficace il problema, l'estintore funziona, il fuoco si spegne, e' bello vedere che c'e' speranza per i modelli successivi, magari installano un estintore automatico, poi e' normale dove c'e' la benzina che tutto prenda fuoco...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^