I 20 migliori videogiochi dell'E3 2014

I 20 migliori videogiochi dell'E3 2014

Vi proponiamo una veloce carrellata delle feature dei giochi che a Los Angeles sono riusciti ad attirare le attenzioni dei giornalisti e dei giocatori. Abbiamo inserito tutti quei titoli per cui è stata fatta una presentazione minimamente esaustiva, tralasciando quelli invece presentati solo con teaser trailer o comunque con informazioni non sufficienti. Per ogni pagina trovate poi i trailer pubblicati all'E3.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

The Witcher 3 Wild Hunt

The Witcher 3 Wild Hunt
publisher: Namco Bandai
software house: CD Projekt RED
piattaforme: PC, PlayStation 4, Xbox One
data di pubblicazione: 24 febbraio 2015

Come per ogni evento videoludico di grande portata, anche per questo E3 CD Projekt RED ha preparato uno stand molto ricco per i giornalisti, con tanti gadget e la possibilità di bere della buona birra prima di addentrarsi nella lunga demo, di ben 45 minuti, dell'attesissimo The Witcher 3.

La demo è stata esaltante come sempre per The Witcher. E principalmente per il livello di dettaglio grafico raggiunto dalla software house polacca con il nuovo Red Engine 3. I villaggi e gli interni delle abitazioni sono incredibilmente complessi sul piano poligonale, con una taverna fantasy medievale che riusciva a trasmettere la sensazione di essere proprio lì, in quel suggestivo mondo fantasy e spietato insieme.

La missione dello Strigo in questa demo è di uccidere un grande grifone, e per mettersi sulle tracce di questo mostro mitologico Geralt deve proprio indagare all'interno della taverna. Musica assordante e tanto vociare coinvolgono sempre più il giocatore, fin quando è fermato da quello che sembra essere il suo contatto. Un personaggio dotato di un volto incredibilmente realistico, con texture fedeli e animazioni assolutamente credibili.

Il contatto ci indica la zona in cui cercare, che si trova a circa 15/20 minuti dal luogo in cui Geralt è in quel momento. Cd Projekt promette un mondo di gioco molto più ampio che in passato, il tutto senza compromessi sul livello di dettaglio sugli oggetti vicini, che anzi sarà superiore rispetto a quello dello stesso The Witcher 2. Lo spostamento consente al giocatore di ammirare paesaggi fantastici e immersivi, che esaltano al meglio, come ci ha abituato la serie fino a oggi, lo scenario fantasy di The Witcher.

A un paesaggio assolato e brillante, ben presto si sostituisce un torbido acquitrino, dove lo Strigo incontra un bambino che chiede di essere seguito. Viene però attaccato da un gruppo di Drowner, che non fatica a sconfiggere grazie alla sua agilità e alla sua potenza. Il sistema di combattimento del terzo Witcher è costruito su quello dei predecessori: si tratta di un'azione molto rapida e dinamica, che non lascia grande spazio alla parte tattica. L'azione con la spada è poi saggiamente intervallata dall'uso delle magie, che servono per bloccare gli avversari o per sottrarre loro importanti risorse vitali.

Lo Strigo può poi utilizzare una balestra e montare dei dardi al suo interno, in modo da uccidere delle creature volatili. Il mondo di Witcher 3 sarà pieno di missioni secondarie, e una di queste si trova proprio in questa palude, visto che lo Strigo può uccidere delle arpie per prendere il controllo del loro nido, il quale si trova in una posizione sopraelevata. È un pretesto che consente a CD Projekt di dare un'idea di come il motore grafico riesca a gestire un panorama che si perde a vista d'occhio, e che è variegato e dettagliato come non mai nella storia dei videogiochi.

A quel punto riprendeva la missione principale, e il bambino portava Geralt nel profondo della palude, fino a incontrare una vecchia signora. Quest'ultima avvia una sorta di seduta spiritica e riesce a mettersi in contatto con degli spiriti che comunicano importanti dettagli sulla posizione del grifone. Ma a quel punto si viene attaccati da un gruppo di banditi e bisogna nuovamente fare ricorso alla spada per farsi strada. Il sistema di combattimento si dimostra ancora una volta fluido, riuscendo a intervallare bene colpi fisici e magia, e sfoggiando nuove animazioni per Geralt, che adesso sembra ancora più agile e in grado di interagire con gli altri elementi con sempre maggiore naturalezza.

Geralt, durante i momenti di calma, può anche accendere un fuoco e riprendersi dallo sforzo. Ad esempio, riposando e facendo passare così qualche ora per ripristinare le energie. Di notte, poi, Geralt deve ancora affrontare un branco di lupi mannari e muoversi in un contesto di gioco molto più ampio rispetto a quello a cui siamo abituati. Ma, ormai, conosciamo la posizione del grifone e alcuni indizi grafici ci permettono di scegliere con accuratezza la strada da affrontare.

Che dire, infine, di The Witcher 3? È un gioco capace di offrire un dettaglio grafico semplicemente inesistente in altri prodotti di questa generazione, con un terzo capitolo ancora più fluido e realistico nelle animazioni e nella gestione dei personaggi. Se il mondo di gioco sarà così grande come sembra da queste prime demo, allora per tutti gli rpg rivali sarà veramente dura competere.

  • Articoli Correlati
  • È scontro tra Xbox One e PS4 all'E3 più importante di sempre È scontro tra Xbox One e PS4 all'E3 più importante di sempre Di ritorno da Los Angeles, facciamo il punto della siturazione su un E3 che è punto di svolta, e non solo per l'introduzione dei nuovi hardware su cui, con ogni probabilità, graviterà l'industria dei videogiochi nei prossimi anni. Ma ci sono anche molti giochi importanti come Metal Gear Solid 5, Company of Heroes 2, Total War Rome II, The Witcher 3, Dead Rising 3 e Forza Motorsport 5.
26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Freaxxx13 Giugno 2014, 17:44 #1
su 20 giochi 2 nuove IP e probabilmente diventeranno un re-impasto pure quelle.

E3 2014 = gli stessi giochi di sempre, ma con più bug, che girano a bassa risoluzione su console che consumano 3000 Watt.
laverita13 Giugno 2014, 17:48 #2
Mettici che una delle nuove IP è una sorta di film interattivo/laser game e ne resta una.
gridracedriver13 Giugno 2014, 17:55 #3
10000 watt... mah...
a stento arrivano a 150watt, a stento...
sul fatto che siano un po loffie va beh ci sta e PS4 raggiunge la "minima" almeno,
ma facessero giochi migliori con grafica decente piuttosto che roba pompata che bugga lagga o che fa pena...
ormai la gggrafica è il fattore fondamentale...
poi come se la risoluzione fosse IL fattore principale, è uno dei fattori...
inutile ad esempio il 4k con poligoni del 98 e texture slavate...
si possono fare immagine fotorealistiche anche a 720pixel di altezza...
concordo nel dire che avrebbero dovuto garantire i 1080@60, ma i problemi sono altri nel mondo videoludico...
guardate che fino ha fatto watch dogs
Dragon200213 Giugno 2014, 18:21 #4
Dopo un inizio 2014,anzi ormai siamo quasi a meta,praticamente privo di titoli interessanti che hanno dato vita ai 6 mesi più brutti video ludicamente parlando dell'ultimo decennio,mai visto periodo più fiacco,sul finire del 2014 invece escono una marea di titoli interessanti,anche se il meglio si vedrà nel 2015 con il nuovo Batman e il nuovo The Witcher. Non ho capito se Destiny si può affrontare senza problemi anche da solo come Borderalnds o deve essere per forza di cose giocate in multy. E poi non ho capito perché Ubisoft deve fare del multiplayer obbligatorio,questa continua imposizione del multiplayer mi ha veramente rotto le scatole,spero che le missioni in coop siano affrontabili anche da solo,se no tolgono solo missioni al single player. Odio il multy,voglio il single player,per chi gli piace il multy c'è sempre call of duty sempre uguale a se stesso di anno in anno.
Warioland13 Giugno 2014, 18:24 #5
Far Cry 4 e MGS5 sembrano essere gli unici titoli interessanti.
Ora9213 Giugno 2014, 18:25 #6
Per la cronaca i soliti ***** di titoli si fanno sempre vedere all'E3... l'unica cosa che cambia sono il numero in fondo al titolo...
Bestio13 Giugno 2014, 19:06 #7
The Witcher 3 Wild Hunt è l'unico che attendo con hype.
Ma anche il nuovo Zelda sembra promettente, vediamo se lo sarà abbastanza per farmi comprare una Wii U.
Bloodborne essendo fatto da From Software potrebbe rivelarsi interessante, ma non avendo visto ancora praticamente nulla del gioco non è presto per giudicare.

Dragon Age Inquisition è un'incognita, non è più Dragon Age (come on lo era più DAO2), è diventato l'ennesimo gioco troppo action e poco GDR, magari avesse un'altro nome potrebbe rivelarsi anche un buon gioco, ma un "Dragon Age" fatto così proprio non lo accetto (come non ho accettato il secondo).

Civilization Beyond Earth vedremo se riuscirà a portare qualcosa di nuovo, o sarà l'ennesimo CIV spaziale... in ogni caso lo comprerò quando starà sotto 10€.

Anche il nuovo MGS sembra interessante, ma non abbastanza da farmi comprare una PS4 (uscirà mai su PC?)
Fantomatico13 Giugno 2014, 19:26 #8
Tanti titoli interessanti come non ne vedevo da anni....Far Cry 4 a differenza di altri NON lo aspetto perchè mi sembra palesemente riciclato da Far Cry 3, cambia il cattivone di turno, l'ambientazione, ma ci son sempre gli accampamenti da liberare...troppo simile la formula di gioco.
Aspetto 3 titolo in particolar modo: TW 3, Batman e The Division.
ThyJustice13 Giugno 2014, 20:09 #9
Bloodborne

/Thread

A parte gli scherzi, essendo un amante degli shooter The Division mi intriga un pochetto, così come Rainbow Six.
The Witcher 3 non mi sembra neanche il caso di doverlo citare tra i titoli interessanti, e stranamente sono anche un po' curioso del titolo Platinum.

Bon, un E3 tutto sommato abbastanza sobrio, ma che ha qualcosa di interessante da proporre. Ho visto di peggio
Maxen13 Giugno 2014, 20:49 #10

Delusione

Si ma che senso ha NON mettere in classifica il gioco più bello dell'E3 2014 cioè Xenoblade Chronicles X.. questa volta mi avete deluso!
Da parlare ce n'era con oltre un'ora di gameplay!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^