I 20 migliori videogiochi dell'E3 2014

I 20 migliori videogiochi dell'E3 2014

Vi proponiamo una veloce carrellata delle feature dei giochi che a Los Angeles sono riusciti ad attirare le attenzioni dei giornalisti e dei giocatori. Abbiamo inserito tutti quei titoli per cui è stata fatta una presentazione minimamente esaustiva, tralasciando quelli invece presentati solo con teaser trailer o comunque con informazioni non sufficienti. Per ogni pagina trovate poi i trailer pubblicati all'E3.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

The Division

The Division
publisher: Ubisoft
software house: Ubisoft Massive
piattaforme: PC, PlayStation 4, Xbox One
data di pubblicazione: 2015

New York è stata decimata da un misterioso virus, che ha mietuto vittime in lungo e in largo. Il protagonista è per questo chiamato a indagare sulle origini del virus e capire chi si nasconde dietro questa terribile minaccia. Il tutto affrontato dalla prospettiva dello sparatutto tattico in terza persona contestualizzato in un mondo aperto e in modalità co-operativa.

All'E3 Ubisoft ha portato una nuova demo, che girava su PC. Ci ha fatto capire come The Division sia affrontabile insieme a due amici, ma anche in solitaria, con i compagni di team sostituiti in questo caso dall'intelligenza artificiale. All'interno del vasto mondo di gioco, ricostruito con il motore grafico Snowdrop sviluppato da Massive, si potranno affrontare missioni principali e secondarie.

L'obiettivo ultimo è liberare le varie aree cittadine dalle gang criminali che ne hanno preso il controllo, e per farlo bisognerà affrontare vari tipi di missione, come incursioni, assassinii, combattimenti e sabotaggi. Non mancano le classiche meccaniche ruolistiche, attraverso le quali sarà possibile migliorare nel corso del tempo il proprio personaggio. Un personaggio che agisce in una New York suggestiva, devastata e quasi interamente ricoperta dalla neve.

Completare le missioni e uccidere i nemici, infatti, consente di accumulare punti esperienza, poi spendibili all'interno del classico albero delle abilità. Man mano che si acquisisce esperienza si possono sbloccare armi, gadget e potenziamenti per le statistiche del personaggio. Le abilità avanzate permettono addirittura di utilizzare sul campo di battaglia armi che si caratterizzano per un'elevata capacità di fuoco, come le torrette lanciafiamme.

La demo E3 esaltava la capacità del gioco di modificare l'esperienza in base al momento della giornata. I nemici cambieranno atteggiamento, infatti, se si gioca di notte o di giorno, e cambieranno anche gli obiettivi di alcune missioni. Sarà anche possibile utilizzare un dispositivo tecnologico, chiamato Echo, che permette di accedere alla telecamera e ad altri strumenti di sorveglianza, innescando effetti grafici che rendono in qualche modo simile, da questo punto di vista, The Division al recente Watch Dogs.

In definitiva, non è ancora possibile dare un giudizio su The Division perché da queste demo non si ha ancora percezione della grandezza e della profondità del mondo di gioco. Si configura come una sorta di incrocio tra sparatutto e gioco di ruolo, a metà strada tra un Borderlands serioso e Mass Effect. Alcuni dubbi riguardano la fedeltà delle meccaniche di firing, perché il feedback dei colpi non sembra accurato come in altri sparatutto. Se ne riparlerà nel 2015 per una visione più chiara su The Division.

 
^