I 20 migliori videogiochi dell'E3 2014

I 20 migliori videogiochi dell'E3 2014

Vi proponiamo una veloce carrellata delle feature dei giochi che a Los Angeles sono riusciti ad attirare le attenzioni dei giornalisti e dei giocatori. Abbiamo inserito tutti quei titoli per cui è stata fatta una presentazione minimamente esaustiva, tralasciando quelli invece presentati solo con teaser trailer o comunque con informazioni non sufficienti. Per ogni pagina trovate poi i trailer pubblicati all'E3.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Far Cry 4

Far Cry 4
publisher: Ubisoft
software house: Ubisoft Montreal
piattaforme: PC, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360, Xbox One
data di pubblicazione: 18 novembre 2014

All'E3 Far Cry 4 è stato mostrato per la prima volta in versione giocabile. Diciamo subito che non bisogna aspettarsi uno stravolgimento completo rispetto all'acclamato terzo capitolo, quanto, piuttosto, un ampliamento di quel tipo di mondo di gioco e di caratteristiche di gameplay. È proprio questo l'obiettivo di Ubisoft Montreal, che penserà però anche ad aggiungere nuove opportunità ludiche, con la possibilità di cavalcare gli animali, di sparare dall'interno dei veicoli e di pilotare dei piccoli elicotteri.

Sono stati mostrati, nello specifico, i primi cinque minuti di Far Cry 4, che vedono il cattivo del gioco, Pagan Min, aiutare il protagonista che è stato appena fermato in un posto di blocco sulla regione che ospiterà la nuova storia, ovvero il Kyrat, che si trova sull'Himalaya. Pagan salva l'eroe dai suoi stessi uomini, mostrando un tipo di follia molto simile a quella dell'indimenticabile cattivo di Far Cry 3, Vaas.

Kyrat si dividerà in quattro aree principali, ognuna con caratteristiche geografiche diverse e uno specifico governatore che ne stabilisce le regole. Ognuna delle aree presenterà architetture differenti e personaggi propri, offrendo comunque un'esperienza di esplorazione peculiare.

Ci sarà poi una modalità co-operativa all'interno della campagna single player (mentre in Far Cry 3 era separata). Ubisoft ha pensato a un sistema "drop in drop out" che però funzionerà solamente per le missioni facoltative e per alcune attività dedicate a questo tipo di gioco. Ciò dipende dal fatto che la storia principale ha un preciso funzionamento e un preciso svolgimento, che non può essere alterato con la presenza di altri personaggi che accompagnano il protagonista.

In luogo degli insediamenti di Far Cry 3, che una volta conquistati davano accesso a risorse supplementari, qui abbiamo delle fortezze dotate di altissime mura, molto difficili da scalare. Il giocatore dovrà ancora stabilire che approccio utilizzare: quindi se attaccare a spron battuto la fortezza o se invece cercare di infiltrarsi in maniera stealth. Ci saranno delle nuove possibilità di interazione: ad esempio, sarà possibile sfondare il cancello a bordo di un elefante o utilizzare un rampino per oltrepassare le mura del castello.

Da Far Cry 3 torneranno il binocolo, che servirà ancora a taggare i nemici, e l'albero delle abilità. Come nel gioco precedente, sarà infatti possibile sbloccare nuove abilità sulla base di ciò che decidiamo di fare sulla grossa mappa di gioco, adattando questa progressione allo stile di gioco. Alcune fortezze molto ben presidiate, inoltre, potranno essere attaccate solo se si dispone delle abilità giuste.

 
^