Provato Fifa 15: ecco come sarà

Provato Fifa 15: ecco come sarà

In un evento organizzato da Electronic Arts a Milano abbiamo avuto modo di provare per la prima volta Fifa 15. Migliorerà in quattro aree principali rispetto al precedente Fifa: emozione e intensità, grafica, intelligenza artificiale e controllo dei calciatori.

di Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Electronic Arts
 

Ignite Engine anche su PC

Il nuovo Fifa, appena annunciato da Electronic Arts nella sua conferenza pre-E3 e mostratoci a porte chiuse a Milano qualche giorno fa, punterà su quattro tipi di miglioramenti: la riproduzione dell'emozione dei calciatori e l'intensità dei match, una grafica decisamente migliorata rispetto alla passata edizione, un'intelligenza artificiale più efficace con comportamento soprattutto dei difensori più "umano" e un controllo ancora più preciso sulle azioni degli atleti in campo. Naturalmente nel corso dell'articolo vedremo meglio tutti questi aspetti, rendicontando anche la nostra prima esperienza su Xbox One e analizzando ogni elemento nel dettaglio.

[HWUVIDEO="1578"]Fifa 15: le novità[/HWUVIDEO]

Inoltre, e apprezzerà la cosa soprattutto chi gioca su PC, Ignite Engine, il nuovo motore grafico di Fifa che ha debuttato lo scorso anno su Xbox One e PS4, da questa edizione del gioco sarà disponibile anche su PC, offrendo una grafica senza precedenti per quanto riguarda un titolo sportivo su questa piattaforma, che finalmente potrà beneficiare della vera next-gen.

La presentazione è stata condotta da Sebastian Enrique, un altro dei producer di Fifa. Ha spiegato come l'obiettivo principale del team di sviluppo sia quello di restituire ai giocatori il clima delle più sentite partite di calcio, e questo vale sia dal punto di vista dello spettatore che da quello degli atleti in campo. Questi, infatti, risentiranno di tutto quello che succede in campo e, se soggetti a eccessiva pressione, potranno sbagliare. Ma tutto quello che succede potrebbe anche spingerli a fare ancora meglio.

Non si tratta di uno script, o del famoso momentum. Piuttosto è qualcosa di confluente a livello dinamico all'interno delle meccaniche di gioco di Fifa: un altro elemento di sfida per il giocatore, che dovrà quindi tenere in considerazione anche questo aspetto mentre architetta le sue azioni di gioco e le sue tattiche.

Se ad esempio, tutta la squadra avversaria si sta dirigendo verso l'estremo difensore mentre farraginosamente un difensore gli passa la palla, ecco che quest'ultimo potrebbe impaurirsi e lasciare che la palla entri in porta. È come se la corsa di ciascun giocatore della squadra che attacca emetta una linea che va verso il portiere stesso, mentre questo può resistere a un numero di linee massimo. I calciatori, promette Enrique, reagiranno a tutto quello che avviene nella partita e l'attitudine complessiva della squadra cambierà sulla base di ciò che accade.

La reazione di un calciatore può essere negativa, ad esempio, se non gli viene passata una palla in un'azione di gioco che ritiene molto proficua per sé stesso. Per esempio se si trova a porta vuota mentre un compagno ha davanti ancora dei difensori e il portiere e allo stesso tempo ha uno spazio libero per poter passare la palla. In questo caso si avrà anche un feedback visivo, perché il giocatore arrabbiato comincerà a lamentarsi e a inveire verso colui che non ha passato il pallone. Avremo quindi molti più battibecchi in campo, insieme ad altri tipi di conversazioni tra i protagonisti della partita.

 
^