Provato Fifa 15: ecco come sarà

Provato Fifa 15: ecco come sarà

In un evento organizzato da Electronic Arts a Milano abbiamo avuto modo di provare per la prima volta Fifa 15. Migliorerà in quattro aree principali rispetto al precedente Fifa: emozione e intensità, grafica, intelligenza artificiale e controllo dei calciatori.

di Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Electronic Arts
 

Emotion, intensity, incredible visuals

Il nuovo sistema di emozioni e intensità è pensato per avvicinare ancora di più i fan del calcio allo sport. Come abbiamo visto, l'attitudine dei giocatori risulterà modificata sulla base di ciò che succede effettivamente sul campo e influirà quindi sul gameplay. Inoltre, sarà più o meno marcata sulla base delle skill dei calciatori.

Ma il nuovo fattore di intensità e atmosfera riguaderà anche tutto ciò che succede intorno alla partita. Avremo presentazioni dinamiche ai match, visto che ogni stadio restituirà un preciso tipo di atmosfera sulla base della tradizione del club coinvolto e dei canti tipici. Il pubblico tridimensionale, già visto in Fifa 14, e i canti specifici per ogni tifoseria renderanno il pre-match molto più suggestivo, promette Enrique.

EA Canada ha poi rivisto tutta la parte di "story of the match", ovvero gli highlights. Avremo, quindi, maggiore spettacolarizzazione durante il riassunto della partita, esattamente come avviene in TV. Risulteranno esaltati i contrasti più brutali e le azioni più spettacolari, così come i falli e le interazioni tra i giocatori. Avremo anche le cosiddette "10 player celebrations", ovvero tutta la squadra festeggerà il calciatore che ha fatto il gol. Mentre nei precedenti Fifa le celebrazioni coinvolgevano sempre pochi giocatori, adesso potremo vedere celebrazioni in grande stile, con tutti e 9 i calciatori di movimento, ad esempio, gettarsi addosso a colui che ha segnato.

Dal punto di vista grafico, invece, il team di Fifa vuole rinforzare la credibilità, e quindi riprodurre il match nella maniera più fedele possibile rispetto a quello che succede nella realtà. È stato fatto, ad esempio, un lavoro molto importante sulla postura degli atleti, che adesso si sporgono verso gli angoli in maniera più realistica e distribuiscono il peso del corpo più efficientemente. Il "lean", ovvero lo spogersi lateralmente, verrà riprodotto meglio. Per far capire meglio questo passaggio Enrique ha mostrato Gareth Bale in versione Fifa 14 e lo stesso tornante gallese in versione Fifa 15. Non solo nel nuovo Fifa Bale aveva spalle più strette e proporzionate rispetto al resto del corpo, ma si protraeva verso l'angolo in maniera più naturale.

"Fifa 15 combinerà un miglior fisico per gli atleti a movimenti più realistici", ha detto Enrique durante la presentazione. Ma il miglioramento più importante in fatto di grafica riguarderà la gestione delle illuminazioni. Enrique promette una completa rivisitazione del sistema delle illuminazioni pensata per ottenere un maggiore effetto di fotorealismo. Il modo in cui gli atleti saranno illuminati sarà, pertanto, il risultato di tutto quello che succede all'interno dello saudio in termini di illuminazione e riflessioni. La risultante di tutte queste combinazioni, quindi, determinerà il tipo di illuminazione sul modello poligonale degli atleti.

Il campo, inoltre, si modificherà durante la partita, un po' come succede, come sapranno gli appassionati di hockey, in NHL ormai da diverse stagioni. Le scivolate più pronunciate e i cambiamenti di direzione più repentini, infatti, lasceranno un segno sul manto erboso, che rimarrà per tutto il match e sarà sempre ben visibile all'utente. A fine partita, a causa di tutto questo, avremo un campo di gioco completamente diverso rispetto a come appariva prima che i calciatori lo calpestassero.

L'erba inoltre sarà irregolare. Già in Fifa 14 su console next-gen avevamo visto come il nuovo motore Ignite riuscisse a renderizzare l'erba filo per filo, soprattutto per quanto riguarda le inquadrature ravvicinate. Adesso, la tecnologia sarà in grado di determinare anche dei punti del manto erboso in cui l'erba è meno diradata, esattamente come avviene su un reale campo di calcio che non può essere uniforme in ogni sua parte. Avremo anche effetti di ombreggiatura sull'erba, sporco sul campo e sulle magliette dei giocatori e una maggiore sensazione di realismo complessiva anche per la fisica e i contrasti fra i giocatori.

Vedremo meglio più avanti questi aspetti, quando parleremo della nostra prova su campo, ma proprio ciò che avviene sul terreno di gioco rappresenta il cambiamento più evidente tra Fifa 15 e Fifa 14 sulla base di questa prima build provata, che poi è anche quella che EA ha portato all'E3. L'erba è effettivamente irregolare e l'aspetto del campo, a fine partita, è completamente differente rispetto all'impatto iniziale. Da inquadrature ravvicinate, inoltre, si distinguono i singoli fili di erba e sono ben evidenti le zone in cui l'erba è più diradata.

In Fifa 15, inoltre, tutti gli elementi poligonali reagiranno dinamicamente alle sollecitazioni esterne. Ad esempio, la bandierina del calcio d'angolo si piegherà se entrerà in contatto con il corpo di uno dei calciatori, mentre i pali della porta tremeranno in caso di violenti tiri che impattano proprio sui pali o sulla traversa. Se si segna con un tiro particolarmente potente, inoltre, la rete si muoverà e potrà alzarsi per qualche istante da terra.

 
^