Lo smartphone è l'arma più potente: lente d'ingrandimento su Watch Dogs

Lo smartphone è l'arma più potente: lente d'ingrandimento su Watch Dogs

Arriviamo in sede di giudizio finale su Watch Dogs dopo ore di test e l'analisi comparativa della qualità grafica delle varie versioni. A causa di tanti aspetti, tra cui anche la mancata ottimizzazione della versione PC, è molto difficile dare un giudizio definitivo su Watch Dogs, anche perché si tratta di uno di quei giochi che puntano a mettere nello stesso calderone tante meccaniche di gioco differenti.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Conclusioni

Ubisoft, dopo tutti questi Assassin's Creed e dopo Far Cry 3, è molto orgogliosa dei risultati raggiunti in fatto di free roaming e per questo è invidiosa del successo di Gta 5. Ma perché Gta 5 è così tanto superiore ai titoli Ubisoft? Cosa mancava a questi? Certo la componente di guida potrebbe essere una risposta, ma anche la densità e il realismo della mappa di gioco hanno un ruolo fondamentale. La decisione, quindi, è stata quella di giocare sul campo di Rockstar, con annessi e connessi.

E potrebbe rivelarsi una decisione autolesionista, perché Rockstar è ormai troppo abile a fare free roaming. In Watch Dogs, tutto questo si traduce in un mondo di gioco molto meno dinamico e denso rispetto a quello dell'ultimo Grand Theft Auto. Qui potete recarvi in un quartiere degradato e respirare in profondità l'atmosfera di quel quartiere, che oltretutto assomiglia alla controparte reale della Los Angeles originale. Potete essere attaccati da una gang o potreste perdere tempo in discussioni più o meno sensate con gli abitanti del luogo.

Ogni angolo di Los Santos, insomma, ha una sua personalità e vi possono succedere tante cose diverse. Ma è tutto il gioco maggiormente imprevedibile: potreste sbattere con un'altra auto e il conducente avere un impatto e morire continuando a premere sul clacson, o potrebbe scoppiare un pneumatico della vostra auto rendendo la guida molto più difficoltosa. Niente di tutto questo può succedere in Watch Dogs, dove i cittadini assomigliano più che altro a zombi e dove tutto è incredibilmente più statico.

L'impossibilità di poter scegliere quale missione della campagna affrontare è un altro elemento di debolezza rispetto a Gta, perché contribuisce a togliere profondità al mondo di gioco. Per non parlare della capacità del motore grafico di fare lo streaming dell'intera città: i mondi Rockstar sono più ampi e variegati, per quanto architetturalmente il downtown della Chicago di Watch Dogs si difenda tutto sommato piuttosto bene. E se si pensa che Rockstar è riuscita a mettere dentro tutto questo nei soli 256 MB di memoria di PS3, allora non si può che usare due parole: "miracolo tecnologico".

Detto questo, e vengo al dibattito con Jonathan, a mio modo di vedere le cose il gameplay di Watch Dogs è di pregevole fattura, superiore a quanto abbiamo visto nei vari Assassin's Creed. Bisogna fare un distinguo molto importante: abbiamo gameplay da free roaming e gameplay da gioco lineare, ed è per questo che secondo me non è possibile paragonare Watch Dogs a Splinter Cell Blacklist. A cominciare dall'intelligenza artificiale: potrei sbagliarmi, ma quella di WD mi sembra piuttosto l'evoluzione dell'IA di Assassin's Creed, invece che di Blacklist. Non è possibile accomunare un'intelligenza artificiale che deve muoversi in ambiti ristretti a una che opera su mondo aperto, perché nel primo caso può beneficiare di script e routine che si adattano a situazioni che possono essere largamente prevedibili proprio per la ristrettezza dello scenario in cui è chiamata ad agire. Ben altra cosa è l'IA di un free roaming, che deve sapersi orientare in uno scenario sterminato e adattarsi a tantissime situazioni possibili, proprio perché questo schema di gioco punta a dare massima libertà al giocatore. Non solo su quali gadget e armi utilizzare, ma appunto su quale strada scegliere per svolgere al meglio la missione.

La visione di Jonathan, che naturalmente rispetto ma che non condivido, è la seguente: "Perché avere tanti elementi di gioco fatti tutti male piuttosto che averne pochi ma fatti allo stato dell'arte?" Nei free roaming di ispirazione Rockstar, infatti, si può guidare, fare stealth, sparare, e svolgere tantissime mansioni che appunto sono lì per restituire al giocatore il senso del quotidiano. Ma, personalmente, amo il free roaming proprio per quello: perché mi dà la libertà di poter organizzare delle tattiche su ampia scala, di sentirmi libero all'interno di un grande contesto di gioco. Da una parte so che devo rinunciare a un po' di precisione, ma dall'altra posso godere della possibilità di agire in maniera imprevedibile e creativa all'interno di un enorme mondo di gioco. E allora la questione si riduce a una questione di genere: mi piace o meno il free roaming?

Per tutti questi motivi ho apprezzato grandemente l'aspetto stealth di Watch Dogs. Ho la possibilità di studiare il luogo in cui devo agire (che è molto più grande rispetto a quelli di Blacklist e che è sempre diverso rispetto al precedente) tramite l'hacking delle telecamere (oltrettutto ben inserito all'interno della storia) e poi sono costretto a intervenire fisicamente, liberandomi la strada tra le guardie gestite dall'IA. Quest'ultima che, a mio modo di vedere le cose, per quanto non eccelsa come quella di Far Cry 3 (che però agiva in un mondo completamente diverso rispetto a quello di Watch Dogs, con molti più spazi aperti), è nettamente superiore all'IA di Assassin's Creed, basata su routine vecchie e ripetitive e troppo spesso eccessivamente "goffa".

E allora è la possibilità di poter scegliere l'approccio che mi esalta, di doverlo declinare nelle due tipologie di stealth pensate da Ubisoft Montreal e, alla fine della missione, avere la possibilità di fuggire senza uccidere nessuno, sfruttando l'enorme Chicago di Watch Dogs. Tutte cose che in uno stealth lineare non ci sono, anche se in quel caso si guadagna dal punto di vista della scelta del gadget da utilizzare al momento giusto, e anche in termini di precisione.

Quello che critico a Ubisoft Montreal è invece il non essere riuscita a raggiungere gli standard di Gta 5 in termini di grandezza del mondo di gioco e di profondità. Ho come la sensazione che, come fatto con lo stesso Assassin's Creed, si rilasci in questo caso una prima versione del gioco approssimativa sul piano di alcune meccaniche, per poi continuare a lavorarci nel corso degli anni e avere un gioco perfettamente oliato solo al secondo o al terzo capitolo, richiedendo così una spesa molto alta al giocatore.

È la parte di guida che evidenzia maggiormente i limiti di Watch Dogs rispetto ad altri free roaming moderni, perché le auto hanno un comportamento fin troppo approssimativo e scriptato, non suggerendo in nessun modo al giocatore di essere a bordo di una potente auto sportiva o, a seconda dei casi, di un auto particolarmente pesante e resistente. Anche graficamente non ci hanno esaltato, soprattutto per via di riflessioni non precise sulle scocche come capita in altri giochi, il che dà un fastidioso senso di "plasticoso" per quello che invece dovrebbe essere metallo. C'è da dire che Watch Dogs è tecnologicamente più avanzato sul piano della fisica e della distruzione degli ambienti rispetto a Gta 5, il che rende alcuni inseguimenti e conseguenti esplosioni (anche per via dell'utilizzo delle varie modalità di hacking pensate dallo sviluppatore per le fasi di guida) incredibilmente spettacolari.

C'è poi tutta l'argomentazione dei mini-giochi. Ubisoft Montreal ha questo "vizio" di adattare il gameplay dei suoi giochi ai vari momenti, modificandolo anche in maniera importante da parte in parte proprio per agevolare la varietà. In Assassin's Creed tutto questo è molto evidente, in Far Cry 3 molto meno e in Watch Dogs solo leggermente meno che in Assassin's Creed. La meccanica di hacking e di stealth rimane quella preponderante nella parte "obbligatoria" del gioco, ma la profondità in termini di varietà di attività da svolgere a Chicago dipende da una serie di giochi che vengono attivati casualmente durante l'esplorazione, quasi a voler rallentare la corsa del giocatore verso la fine del gioco, o che possono essere ricercati dallo stesso giocatore nel menu del suo smartphone. All'interno dei mini-giochi cambia tutto, si perde il filo conduttore con il resto dell'esperienza sulla mappa principale, si interagisce in maniera diversa e ci sono meccaniche di gioco impensabili nell'esperienza principale. A mio modo di vedere le cose, questo fa perdere il contatto con il vero mondo di gioco di Watch Dogs e ne svilisce la profondità e la "personalità".

Non possiamo poi non parlare delle problematiche tecniche della versione PC, con il fenomeno dei "frame drop" che abbiamo abbondantemente discusso nei giorni passati e nel corso di questo stesso articolo. Anche la parte multiplayer ha funzionato a singhiozzi in questa prima parte del lancio, probabilmente perché l'infrastruttura server di uPlay non è sufficiente a gestire un carico di lavoro così oneroso. Purtroppo, a meno di non possedere una scheda video con 3G di VRAM, l'esperienza di gioco su PC è nettamente inferiore rispetto all'esperienza sulle console next-gen.

Dal punto di vista della longevità, invece, direi che siamo ben messi. Servono almeno 20 ore per completare la storia e un minimo di attività secondarie, ma direi che questo quantitativo di tempo può risultare tranquillamente raddoppiato se si affronta un cospicuo numero di attività secondarie. Il tutto contestualizzato all'interno di uno scenario originale, per come è trattato, e suggestivo, soprattutto nella seconda parte della storia, in congiunzione della quale aumenta considerevolmente anche il livello di sfida proposto al giocatore.

Nella storia di Watch Dogs, il concetto di città intelligente ha un ruolo rilevante. La città, infatti, reagisce al giocatore come se fosse una guardia governata dall'IA e al tempo stesso è un campo di battaglia per le guerre tra hacker, da mettere a soqquadro per essere definitivamente padroneggiata. È un modo incredibilmente suggestivo per farci capire verso quale pericolosa meta stiamo andando per via di tutta questa tecnologia.

In definitiva, per tutti questi motivi, per un ottimo gameplay e per uno scenario post-apocalittico e futuristico comunque molto suggestivo, a mio modo di vedere le cose Watch Dogs è un'esperienza che comunque va fatta per tutti coloro che amano i videogiochi free roaming che concedono grande libertà al giocatore, e per coloro che sono attratti dall'attenzione alla parte cinematografica. Purtroppo, però, Watch Dogs è ancora acerbo in tanti aspetti, fallisce completamente la sfida a Gta 5 e presenta diversi limiti tecnici. Per tutto questo, a livello qualitativo, lo inserirei tra Far Cry 3 e Assassin's Creed, dove il primo è il gioco che è riuscito meglio.

  • Articoli Correlati
  • Watch Dogs: abbasso il free roaming Watch Dogs: abbasso il free roaming Il giudizio di Jonathan su Watch Dogs, in attesa della recensione completa la cui pubblicazione è prevista nei prossimi giorni e che includerà il confronto qualitativo e l'analisi delle tecnologie NVIDIA presenti.
68 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
riuzasan05 Giugno 2014, 12:58 #1
Ho giocato per tantissimo a GTA5 e a WD da un paio di giorni.
La recensione è abbastanza bilanciata a mio modo di vedere.
Però mi preme sottolineare che la distanza da GTA5 è davvero enorme: un fallimento su tutta la linea.
WD è un freeroaming, è un gioco: bello, godibile etc etc
GTA5 è un'esperienza.
Se oggi dovessi spiegare cosa sono oggi i videogiochi, il loro spessore, la loro qualità artistica, le prospettive future ... io porterei ad esempio solo ed unicamente GTA5.
E' davvero un abisso.
E il merito è solo di RockStar che ha un vantaggio tecnologico, narrativo, sociologico indescrivibile.
Non oso immaginare cosa faranno con il VI su piattaforme molto più performanti.
SSLazio8305 Giugno 2014, 13:05 #2
sopravvalutato... e la colpa, come al solito, è dei siti che non fanno che parlare di watch dogs


angry birds e flappy birds insegnano
Zappz05 Giugno 2014, 13:19 #3
Proprio come pensavo: voto 4 su 5, siamo ai livelli di rome 2...
demon7705 Giugno 2014, 13:50 #4

GRAFICA

Mi pare che, parlando di prestazioni, la grafica sia ovviamente la parte importante.

Da quanto ho visto il salto qualitativo tra "MEDIO" e "ULTRA" è molto più corto di quanto pensassi, quindi anche con importazioni medie e AA basso è un gioco ampiamente godibile.

L'importante è che il gameplay non sia un ridicolo adattamento alla buona tratto da gamepad per console.
gildo8805 Giugno 2014, 14:27 #5
Niente, credevo di poter leggere finalmente una recensione obiettiva, ma è l'ennesimo elogio all'ultima alpha tripla A uscita.
L'articolo di Jonathan Russo è l'unico che mette in chiaro le cose come stanno. Per il resto, noto come al solito stelline messe a caso ed elogi insensati a molti aspetti, che già molti video confronto hanno sbugiardato.
Se ci sarà la recensione di Murdered soul sospect, sospetto che ci faremo altre grasse risate...
Sawato Onizuka05 Giugno 2014, 14:40 #6
è già stato detto, ripetuto ecc....

lasciate le ombre ad "Alto/High" e potrete giocare al resto lasciato ad "Ultra" [B][I][U]pure[/U][/I][/B] con 2GB di VRAM
futu|2e05 Giugno 2014, 14:45 #7
Se c'è da massacrare con la critica si massacra; in presenza di bug bloccanti
che non permettono di giocare iniziamo con una stella e si mette subito in chiaro
ai publisher i problemi esistenti, poi se ne parla.
illidan200005 Giugno 2014, 15:00 #8
inutile paragonare Watch Dogs a GTA 5 su PC, poiché quest'ultimo non c'è... quindi o questo o ci si attacca...
ccna05 Giugno 2014, 16:17 #9
Piccolo inciso: perché fate le recensioni sempre anni luce dopo che le hanno fatte altre testate? Vabbé che siamo in Italia, ma tutto questo lassismo mi pare esagerato...è da un pezzo che ho finito il gioco

Quanto a Watch Dogs, non capisco su quali basi gli avete assegnato quel voto:

1) è noioso: te ne vai in giro ad hackerare stupidi dispositivi, che pure mio figlio di 5 anni sarebbe in grado di manomettere...basta premere e tenere premuto il tasto Q
2) ha una trama che pare scritta da due ubriachi di ritorno dalla discoteca la domenica mattina alle 6: dire che è una ciofeca narrativamente parlando è un'offesa nei confronti delle migliori ciofeche.
3) è tecnicamente parlando un disastro: ottimizzato a cazzo di cane. Due Titan in SLI da 6gb di Vram servono solo a farlo andare ancora a scatti, nonostante abbassi la MSAA da 8x a 2x...poi il gioco sembra andare bene...ma improvvisamente dopo 5 minuti di gioco riscatta paurosamente e stuttera da cani...e ti viene in mente di ridurre le textures da Ultra ad Alto. Cavolo, fa effetto e ti rigodi il free-roaming, quando di nuovo improvvisamente...ricomincia a stutterare di brutto...e ti viene in mente di abbassare le Ombre da Ultra ad Alto...evvai ha funzionato, va di nuovo fluido! ...ma poi improvvisamente ti vien voglia di guidare un auto e...magicamente tutto ricomincia a singhiozzare come prima e più di prima ...poi ti guardi allo specchio e ti dici cazzo ma ho due Titan in SLI ok non sufficienti...ok forse il mio procio è solo un 4770k, è questo il punto! Serviva un 4930K almeno per farlo giarare bene! Cavolo ho capitoooo!!!

Grande Ubisoft, hai toccato il fondo...che più fondo non si può...

P.S. per la cronaca...Aiden Pearce è Ezio Uditore travestito da hacker: lo stesso sguardo, la steccia faccia, gli stessi capelli, lo stesso modo mongolo di muoversi e fare stupidi inseguimenti. Ha tolto la mantella da templare e indossato quella da hacker. Che bella inventiva Ubisoft, complimenti

P.S. 2 le voci sono doppiate da fare schifo, non capisci mai quello che dicono perché il volume del parlato rimane basso anche quando tu lo imposti su alto. Le esplosioni, gli spari e le musiche URLANO mentre quando i personaggi parlano non capisci una mazza.
gridracedriver05 Giugno 2014, 16:51 #10
Sono sincero, non ho letto mezza riga a parte il sottotitolo e i punteggi...
lo spiego però il motivo, proprio i punteggi: siccome la recensione esce tempo dopo altre mi sarei aspettato di vedere al massimo un 5 di media, 2.5 stelle, un insufficienza non grave, chiamiamola come volete e come a sottolineare quello che ormai è emerso dalla rete e dai commenti dei più...

boh io non capisco ma come fa a prendere 4 stelle sto "gioco", ha più contro che pro, ormai è da un pezzo che si danno voti tanto per, ma quando uscirà un capolavoro cosa darete 8 stelle su 5?

gameplay medio, narrazione imbarazzante, fisica idem, grafica buona ma sotto le aspettative, ottimizzazione da cani e bug a "gogo", ecc, ecc...

basta vedere il voto utenti, 2 stelle su 5... mah...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^