Recensione Wolfenstein The New Order: si torna agli albori degli fps

Recensione Wolfenstein The New Order: si torna agli albori degli fps

Con The New Order, la software house svedese MachineGames ha il non facile compito di riportare alla modernità Wolfenstein, e quindi da una parte mantenere il fascino dei videogiochi di una volta e dall'altra contestualizzarlo all'interno di una struttura che sia anche moderna e immersiva. Ha deciso di farlo esclusivamente in chiave single player, escludendo una modalità, quella multiplayer, che ha comunque fatto la storia del franchise.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Talenti

Non manca un completo sistema di talenti, volto a incoraggiare il giocatore a utilizzare un preciso stile di gioco, ricompensandolo con statistiche e abilità migliorate. Furtività è ovviamente improntato sulle uccisioni silenziose e conferisce talenti a supporto di questo tipo di azione, come il recupero di salute quando si eseguono uccisioni furtive e la possibilità di utilizzare coltelli da lancio. Tattica, invece, è incentrato sui colpi alla testa, sui ripari e sull'uso di armi normali. Conferisce talenti che aumentano la capienza dei caricatori, migliorano i tempi di ricarica e la velocità di rigenerazione della salute, nonché l'efficacia dei colpi alla testa con le armi normali.

Assalto, poi, è improntato sulla doppia arma, sulle mitragliatrici pesanti e sul LaserKraftWerk. Conferisce talenti a supporto dell'assalto diretto, come, ad esempio, l'aumento della velocità di movimento con mitragliatrici e il recupero di corazza eliminando diversi nemici in rapida successione. Demolizione, infine, riguarda l'uso delle granate e dei lanciarazzi e conferisce talenti che migliorano questo approccio esplosivo, come, ad esempio, l'aumento della capienza dei lanciarazzi e la capacità di detonare le granate all'impatto con il nemico.

Ma come si sbloccano i vari talenti? Non c'è una precisa scelta da parte dei giocatori come tradizionalmente accade nei normali giochi di ruolo, ma bisogna semplicemente soddisfare determinati requisiti, come per esempio uccidere 10 soldati nazisti con la stessa arma o realizzare un certo numero di uccisioni furtive.

In particolare, sono molto utili i talenti associati alle uccisioni furtive dei comandanti. Il talento Scout I, ad esempio, fa comparire sull'interfaccia degli indicatori dello stato d'allerta. Una volta sbloccato il talento Scout II, invece, la posizione dei comandanti apparirà sulla mappa di gioco.

Nei livelli di gioco sono poresenti anche diversi oggetti collezionabili. I bozzetti si sbloccano ripulendo determinati luoghi o sconfiggendo determinati nemici, mentre gli oggetti d'oro, i codici dell'enigma e le lettere sono nascoste all'interno dei livelli. Ogni livello nasconde almeno un'area segreta e, solitamente, queste aree segrete sono indicate da suggerimenti nascosti. Tutti questi collezionabili sono pensati per spingere il giocatore a eseguire almeno un secondo walkthrough in The New Order e per invitarlo a esplorare con cura i vari ambienti di gioco, sempre molto densi di oggetti.

Inoltre, recuperando e risolvendo i codici dell'enigma, si sarà in grado di sbloccare delle modalità di gioco bonus. Sono presenti 4 codici dell'enigma e 4 modalità bonus corrispondenti. Sbloccando il talento Scout I, ad esempio, risulteranno rivelati i codici all'interno di ogni livello, mentre ogni codice dell'enigma è composto da 18 pezzi. La soluzione dei codici, poi, è un semplice enigma numerico, che si può risolvere rinvenendo e spiegando i vari suggerimenti per risolvere gli enigmi.

A differenza di qualche celebre caso del passato, inoltre, The New Order "è bilanciato per il lean", ovvero ci si può sporgere dagli angoli per sfruttare la protezione del muro e assalire diversi soldati per volta. Ci si può sporgere anche in altre situazioni, ad esempio verso l'alto partendo da un riparo basso. L'uso delle coperture diventa cruciale in alcuni momenti di gioco, perché la forza bruta dei nazisti può diventare veramente sovrumana, quando sono in grado di indirizzare verso il giocatore decine di proiettili contemporaneamente. Non tutte le coperture sono per sempre, però, perché alcune si sfaldano e cedono ai migliori colpi dei nazisti.

Il livello di difficoltà di The New Order è sostenuto se si gioca al massimo livello, Über. Questa modalità farà piacere ai giocatori che amano la sfida, perché tutto diventa molto complicato e si rischia di morire tantissime volte. Bisogna sfruttare ogni risorsa al centimetro e procedere in maniera accorta con il coltello ogni qual volta sia possibile. Ai livelli di difficoltà più bassi, invece, The New Order può essere giocato da chiunque, anche da un bambino (ma è vietato ai minori di 18 anni per la presenza continua di sangue e di scene molto cruenti). All'aumentare del livello di difficoltà, infatti, migliora la propria mira e peggiora quella dei nemici.

I giocatori devono continuamente pigiare per prendere qualsiasi tipo di oggetto si trovi a terra. Munizioni, pezzi di armatura, vite, nuove armi, potenziamenti, e così via. Proprio per via del gran numero di oggetti che si ritrova a terra il numero di vite può andare anche oltre il 100, così come avveniva proprio con i primi shooter. Anche questo può essere d'aiuto nei momenti più caotici, ma occorre considerare che il contatore delle vite in questo caso scenderà progressivamente, riportandosi pian piano sul valore di 100.

 
^