Fifa Mondiali 2014: il Brasile è sempre più vicino

Fifa Mondiali 2014: il Brasile è sempre più vicino

A poche settimane dall’inizio dei Mondiali di Brasile 2014, è opportuno dare un’occhiata più da vicino all’omonima simulazione calcistica, il ‘classico’ spin-off della serie Fifa che Ea realizza in prossimità dei grandi eventi pallonari. Come ogni volta, il dubbio principale riguarda l’opportunità di acquistare a prezzo pieno un gioco di calcio ‘vivo’ solo per un’estate e con differenze poco marcate rispetto al ‘Fifa stagionale’.

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
 

Presa diretta

La ‘ciliegina sulla torta’, per quanto riguarda il coinvolgimento nel Mondiale, sarà la modalità STORIA DELLE FINALI, in cui potremo andare a comporre un nostro personalissimo ‘diario fotografico’ di Brasile 2014, attraverso la disputa di ‘scenari’ presi pari pari da quanto avvenuto negli stadi brasiliani. Come ovvio, questa modalità deve ancora diventare disponibile, per il momento si potrà giocare degli ‘scenari’ legati al percorso di qualificazione delle varie squadre giunte alla Coppa del Mondo.

In sede di presentazione, Ea ha ripetutamente spiegato di voler pensare Mondiali 2014, come un buon ‘punto di ingresso’ nella serie Fifa. Questa decisione – che si sposa perfettamente con lo spirito ‘allargato’ e coinvolgente della Coppa del Mondo – si riverbera su precise scelte in termini di gameplay e modalità.

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, troveremo – ovviamente – la possibilità di giocare il Mondiale (con i gironi ufficiali o meno) sia online, sia offline. Per dare una speranza in più anche a chi non è espertissimo, è stata creata Destinazione Rio de Janeiro, una sorta di morbido alter ego della modalità Stagioni dei Fifa ‘classici’: si hanno a disposizione 5 partite per totalizzare punti sufficienti per trasferirsi di stadio in stadio, fino a Rio.

Interessante anche Destinazione Mondiali, una modalità ruolistica, in cui l’utente impersonerà il Ct di una Nazionale. Come commissario tecnico dovrà decidere convocazioni, allenamenti, amichevoli e gestire tutto il percorso fino al Brasile.

In Guida la Nazionale, invece, interpreteremo una stella nascente (o un ‘big’ reduce da un grave infortunio) con lo scopo di venire convocati per il Mondiale e, successivamente, di capitanare la squadra fino alla finalissima.

 
^