Tutto quello che c'è da sapere su Watch Dogs

Tutto quello che c'è da sapere su Watch Dogs

A 12 giorni dal lancio facciamo il punto della situazione su quello che è uno dei titoli più importanti della stagione videoludica in corso. Watch Dogs offre tecnologia di nuova generazione sia nelle versioni console che in quella PC, un mondo di gioco di ampie dimensioni con il quale il giocatore può interagire in profondità e meccaniche di gioco in parte mutuate da Assassin's Creed in parte originali. Senza disdegnare una cospicua parte cinematografica e il multiplayer, oltre che l'interazione con i dispositivi mobile.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Assassin's Creed
 

Sviluppo

Ubisoft Montreal ha iniziato i lavori su Watch Dogs nel 2009, con l'obiettivo di creare una serie che in qualche modo fosse parallela rispetto ad Assassin's Creed, mutuando da quest'ultimo alcuni elementi del gameplay e contestualizzandoli in un nuovo scenario futuristico. Secondo Jonathan Morin, creative director di Ubisoft Montreal, Watch Dogs è pensato per "abbattere i limiti dei giochi open world di oggi". Con questa definizione, si riferisce al fatto che il giocatore può prendere il controllo dell'intera città attraverso le sue abilità di hacking dei sistemi elettronici.

Il gioco è stato ufficialmente introdotto al media briefing pre-E3 Ubisoft del 2012. In quell'occasione suscitò molto clamore soprattutto per il livello di dettaglio grafico mostrato nei primi filmati, e anche perché il pubblico videoludico aspettava con particolare ansia di cominciare a capire cosa avrebbe potuto offrire la next-gen. Successivamente, Ubisoft avrebbe rivelato anche la versione PC del gioco, sostenendo anzi che proprio la piattaforma PC sarebbe stata quella di riferimento nelle varie fasi dello sviluppo del gioco. In seguito sarebbe stata annunciata la collaborazione con NVIDIA e l'implementazione di tecniche come HBAO+ per l'occlusione ambientale e TXAA per l'anti-aliasing temporale.

Il rilascio originale venne previsto per il 19 novembre 2013, quindi non troppo distante rispetto a quello di Assassin's Creed IV Black Flag. Ma a qualche settimana dall'uscita, Ubisoft avrebbe annunciato il posticipo all'anno fiscale successivo, che è iniziato l'1 aprile 2014. Alla base del posticipo c'è sicuramente una motivazione di carattere commerciale, perché i due blockbuster Ubisoft avrebbero potuto "pestarsi i piedi" a vicenda. Meglio distanziare i due rilasci in modo da incoraggiare i fan ad acquistarli entrambi.

Ma non è l'unica motivazione. In seguito al rilascio di questo trailer, si è infatti molto parlato di presunto downgrade grafico per Watch Dogs. Molti giocatori si sono, infatti, lamentati di un ridimensionamento della qualità grafica rispetto a quanto mostrato dal primo trailer dell'E3 2012. Ubisoft ha respinto a più riprese queste accuse, e rilasciato altri trailer che dimostrano che la grafica è di alta qualità come era stato fatto capire in occasione dell'annuncio. Ma sicuramente tutto questo ha destabilizzato lo sviluppo del gioco e probabilmente aumentato il ritardo.

Watch Dogs usa un nuovo motore grafico chiamato Disrupt, sviluppato appositamente da Ubisoft Montreal per questo gioco. Questo motore è stato pensato per fornire un gameplay di base in qualche modo simile a quello di Assassin's Creed ma all'interno di un mondo di gioco ampio e dettagliato come quello di Gta5, con la possibilità di gestire anche il traffico automobilistico. Gli autori del gioco hanno lavorato insieme a Kaspersky Lab, la nota società di anti-virus russa, per assicurasi che le tipologie di hacking presenti siano il più realistiche possibile.

Disrupt Engine offrirà delle prestazioni grafiche notevoli, soprattutto in termini di animazioni, come nella tradizione Ubisoft Montreal. Anche se in certi frangenti i movimenti di Aiden ricordano quelli dei vari personaggi di Assassin's Creed, e questo si può dire anche per il modo di svolazzare dei vari lembi di tessuto indossati dal protagonista, il livello di dettaglio sarà notevole per quanto riguarda i modelli poligonali dei personaggi, gli interni e gli esterni degli edifici. Ubisoft Montreal ha fatto un lavoro notevole per la gestione dell'alternanza del giorno con la notte e per le condizioni meteo variabili, che impatteranno anche sul gameplay.

Se per esempio arriva una pioggia torrentizia, i passanti inizieranno a proteggersi e apriranno gli ombrelli o correranno verso le zone dela città nelle quali è possibile ripararsi. Il giocatore potrà, ad esempio, decidere di aspettare che inizi a piovere per sfruttare un ulteriore strato di copertura, visto che i temporali sono anticipati da dei segnali che fanno capire che stanno per abbattersi. Ad esempio, il vento potrà far ondeggiare gli alberi e muovere violentemente i vestiti di Aiden o, ancora, far volare via le carte che si trovano a terra.

Ubisoft sosterrà convintamente Watch Dogs anche dopo il rilascio e, oltre ai vari contenuti di merchandising, ci sarà anche un film. Così come per Assassin's Creed, Far Cry, Splinter Cell e Raving Rabbids, infatti, intende portare anche Watch Dogs nelle sale cinematografiche, grazie alla collaborazione con Columbia Pictures e New Regency.

Ubisoft Montreal ha recentemente annunciato che Watch Dogs girerà nativamente a 900p su PS4 e a 792p su Xbox One. In entrambi i casi il frame rate sarà di 30 fps. Lo sviluppatore canadese è quindi sceso a un ulteriore compromesso rispetto a quanto aveva fatto con Assassin's Creed IV Black Flag, visto che quel gioco gira a 1080p su PS4 e a 900p su Xbox One.

 
^