Tutto quello che c'è da sapere su Watch Dogs

Tutto quello che c'è da sapere su Watch Dogs

A 12 giorni dal lancio facciamo il punto della situazione su quello che è uno dei titoli più importanti della stagione videoludica in corso. Watch Dogs offre tecnologia di nuova generazione sia nelle versioni console che in quella PC, un mondo di gioco di ampie dimensioni con il quale il giocatore può interagire in profondità e meccaniche di gioco in parte mutuate da Assassin's Creed in parte originali. Senza disdegnare una cospicua parte cinematografica e il multiplayer, oltre che l'interazione con i dispositivi mobile.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Assassin's Creed
 

Hacking

Le procedure di hacking si svolgono attraverso lo smartphone di Pearce. Possiede, infatti, un telefono cellulare sul quale sono state installate diverse applicazioni, come il profiler e il sistema di prevenzione della criminalità. Ma ci sono anche applicazioni che interagiscono direttamente con l'ambiente circostante, ovvero con gli altri smartphone e con i semafori.

Ci sono più di 100 tipi di hacking a disposizione dei giocatori, secondo i proclami di Ubisoft. Oltre alle azioni già citate, infatti, tramite lo smartphone si può interagire con oggetti come le scatole dei fusibili o le valvole a vapore. Tramite l'applicazione del profiler, inoltre, Aiden è in grado di accedere a elenchi di informazioni su ogni cittadino residente a Chicago incontrato per strada.

Il suo smartphone, infatti, è connesso al database della popolazione memorizzato nel ctOS. Il protagonista può così apprendere informazioni sull'età anagrafica delle persone e sui fatti personali che hanno segnato il loro passato. Il giocatore è anche in grado di leggere le conversazioni tramite SMS che si verificano tra due NPC o di ascoltare le loro telefonate. In certi casi essere molto curiosi consente di accedere a missioni facoltative, nascoste appunto tra queste conversazioni testuali o telefoniche private.

Nello smartphone di Pearce si trovano tantissime app, che danno accesso a tutta una serie di meccaniche di gioco secondarie e mini-giochi facoltativi. Ad esempio è possibile richiedere l'assistenza di un npc, che fa materializzare un'auto di un certo modello in prossimità della posizione del giocatore. Ma ci sono anche dei giochi in realtà aumentata, che permettono di sparare a dei mostri in wireframe all'interno dello scenario di Chicago o di abbattere dei pedoni indemoniati in una sorta di variante di Carmageddon in salsa Watch Dogs. Ma per le strade ci sono anche degli spacciatori di droghe sintentiche, che trasformando Aiden in un ragno meccanico, capace di scalare i muri dei palazzi e di sparare all'impazzata dall'alto.

Ubisoft Montreal ha progettato queste caratteristiche di gioco al fine di rendere il mondo di Watch Dogs il più possibile vivo e reale, conferendo profondità alla città di Chicago e alla sua gente. Inoltre, lo smartphone di Pearce è costantemente collegato al sistema di prevenzione della criminalità del ctOS, uno strumento progettato per gli scopi del Dipartimento di Polizia di Chicago. Tale sistema avvisa il giocatore nel momento in cui si trova in un luogo nel quale potrebbe verificarsi a breve un crimine. Ciò contribuisce a conferire carisma da vigilante al personaggio di Pearce, che di fatto può intervenire in tutti quei casi in cui viene generato dinamicamente un nuovo crimine.

Il giocatore può quindi interagire con tutti gli oggetti presenti nella città per generare situazioni imprevedibili per l'intelligenza artificiale, per creare varianti durante i combattimenti e ottenere così dei benefici, per creare diversivi o nuove coperture con cui può proteggersi dal fuoco nemico. Può anche usare questi espedienti per organizzare delle tattiche furtive e cogliere i nemici alle spalle.

Quanto alle missioni da affrontare, Pearce potrebbe dover uccidere uno specifico target, eludere la polizia o scortare dei personaggi ed evitare che vengano uccisi. Il sistema di combattimento, inoltre, miscela componenti stealth e parkour, oltre che le meccaniche tipiche degli sparatutto in terza persona con le coperture.

La città di Watch Dogs è divisa in aree, ognuna delle quali contenenti un centro dati del ctOS. Questi centri sono simili agli avamposti di Far Cry 3: il giocatore è chiamato a liberarli per accedere a tutte le risorse disponibili nell'area, anche se la loro cattura rimane comunque facoltativa. Ogni centro dati, indicato da un'icona rossa sulla mini-mappa, può essere attaccato frontalmente, e in questo caso bisognerà fronteggiare tutta la forza di fuoco della polizia, oppure si potrà procedere in maniera silenziosa, all'interno di equilibri di gioco che ancora una volta richiamano alla mente Far Cry 3.

Per ogni avamposto il giocatore deve individuare la guardia che ha il codice d'accesso ai server, con il quale può iniziare l'avvicinamento furtivo alla zona. Se si entra in modalità copertura, poi, Watch Dogs diventa a tutti gli effetti un gioco stealth, con il radar che indica la posizione in rosso di tutte le guardie e l'area che ognuna delle guardie sta controllando.

 
^