Recensione Reaper of Souls: è vero riscatto per Diablo?

Recensione Reaper of Souls: è vero riscatto per Diablo?

Anche il terzo capitolo della celebre saga targata Blizzard giunge puntuale all'appuntamento con l'espansione. L'uscita di Reaper of Souls rappresenta l'occasione di riscatto per la storica software house agli occhi di quegli appassionati rimasti delusi da alcune delle scelte implementate in Diablo III. Reaper of Souls è un'espansione e, come da policy di Gamemag per questo tipo di contenuto, non ha una valutazione sintetica. All'interno trovate anche la gallery di screenshot auto-prodotti.

di Antonio Rauccio pubblicato il nel canale Videogames
BlizzardDiablo
 

Un nuovo inizio

Passiamo ora in rassegna i nuovi contenuti offerti da Reaper of Souls, iniziando dal Crociato, la nuova classe disponibile nel gioco. Equivalente per molti aspetti al buon vecchio Paladino di Diablo II, il crociato è una classe basata sulla forza. A differenza delle altri classi, può utilizzare il proprio scudo come arma (ad esempio può lanciarlo contro i nemici in stile Capitan America o usarlo per devastanti cariche) e grazie ad una delle abilità passive, può imbracciare in una sola mano un'arma a due mani. Ne consegue un personaggio assai potente, una vera e propria macchina da guerra, che può vantare bellissime armature e armi assai letali (il mazzafrusto dà grandi soddisfazioni), insomma, una classe molto divertente da giocare.

Il nuovo V Atto di gioco vede il ritorno in scena di Malthael, antico angelo della saggezza di cui si erano perse le tracce. Il suo cammino si è distorto nel tempo, ha iniziato a sviluppare un interesse eccessivo per le anime, fino a diventare la morte stessa, e si presenta a Tyrael dopo la sconfitta di Diablo, pronta a chiudere definitivamente i conti aperti dal conflitto iniziale, sterminando cioè quello che resta dei non angeli (inclusi gli umani, per lui indistinti dai demoni). Ecco dunque ritornare in scena il Nephilim, che dovrà scongiurare questa nuova minaccia, attraversando nuove ambientazioni, tra cui l'enorme agglomerato urbano gotico di Cuor della Marca. Non intendiamo seminare spoiler indigesti a chi vuole scoprirli giocando, ma possiamo anticipare che, tra l'altro, vi ritroverete nel finale un'ambientazione cara e ben nota ai giocatori di Diablo II.

Una volta che avremo completato il V Atto, che espande la storia narrata dal terzo capitolo della serie fino a condurla al finale aperto, ci verrà sbloccata la modalità Avventura, basata principalmente sulle Bounty, ovvero una serie di incarichi con obiettivi molto precisi (ripulisci un particolare livello, uccidi un particolare nemico, porta a compimento uno specifico compito...) nelle mappe di gioco indicate, che saranno ben premiate sia in termini di esperienza/moneta, sia in termini di loot. In questa modalità, la nuova mappa di Sanctuarium ci mostrerà le locazioni dei cinque atti di gioco, e per ogni atto avremo 5 obiettivi da portare a termine: ogni volta che completeremo il set di incarichi di un Atto, verremo premiati con una congrua quantità di denaro e esperienza, e un contenitore di Provviste Horadriche, ossia un cubo pieno di ogni ben di Dio in termini di gear, gemme e materiali per il crafting. La modalità Avventura è una delle migliori intuizioni di questa espansione, in quanto migliora incredibilmente il livello di rigiocabilità del titolo, e offre una validissima alternativa alla ripetizione ad libitum gli stessi Atti a scopo di farming. E non è tutto.

Giocare in Avventura ci consentirà anche di trovare i Frammenti del Sangue, spendibili presso un solo mercante (Kadala) che comparirà in questa modalità, che non ci venderà oggetti noti, ma potremo solo selezionarne la tipologia (elmo, spada, scudo…): se disponiamo del numero di Frammenti richiesto, il mercante di genererà in maniera casuale un oggetto di qualsiasi categoria o affisso. Naturalmente, più bounty completiamo, più frammenti avremo e più alte saranno le probabilità di rollare qualche interessante artefatto leggendario o unico (tra gli screenshot dovreste trovare un mio tentativo di rollare uno scudo migliore). Oltre ai Frammenti del Sangue, in Avventura troveremo le Chiavi del Varco: ogni 5 chiavi, potremo avere accesso (tramite l'obelisco Nephilim custodito dallo spirito Orek) al Varco del Nephilim, una porta dimensionale su mondi assai particolari e dalle sfide impossibili. In pratica, questa caratteristica offre un generatore di dungeon casuali, basati su tutte le mappe di gioco e che possono avere molteplici livelli di profondità: tali dungeon saranno densamente popolati dalle differenti tipologie di nemici disponibili nella fauna di gioco, e un custode finale del varco, che si mostrerà solo dopo che avremo eliminato un numero sufficiente di nemici. Caratterizzato da mappe contorte, bizzarri assortimenti di nemici e situazioni paradossali (potremo imbatterci in orde di goblin del tesoro, che equivalgono ad una pioggia di leggendari, se riusciamo a non farli fuggire), che aumenteranno le possibilità di drop interessanti, i varchi dei Nephilim completano questa nuova modalità di gioco davvero divertente e longeva.

Per concludere l'elenco dei nuovi contenuti dell'espansione, il level cap è ora fissato a 70 e tutte le classi preesistenti sono state dotate di una nuova skill attiva e un nuovo slot per le skill passive. Ovviamente, il livello 70 si accompagna a nuovi set di armature e armi adeguati ai nuovi livelli di potenza raggiungibili.

Un nuovo artigiano è ora presente in città, la Mistica, che offre due servizi principali: l'incantamento e la trasmogrificazione. Con il primo, potremo modificare gli attributi di un oggetto. Se ad esempio, la nostra ascia preferita ottiene il 5% di oro in più dai nemici, ma questa caratteristica non ci serve, possiamo modificarla: con alcuni ingredienti e una spesa fissata dalla mistica, potremo sostituirla con un altro attributo casuale tra quelli disponibili previsti. Tutto ciò espande le possibilità di crafting e consente un controllo maggiore sull'itemizzazione. La trasmogrificazione, invece, consente di modificare l'estetica di un oggetto: ogni volta che raccoglieremo un nuovo oggetto, il suo aspetto sarà disponibile tra quelli selezionabili presso la mistica, e questo ci consentirà di scegliere per ogni componente del nostro gear il look che preferiamo, aumentando le possibilità di customizzazione del nostro personaggio.

 
^