È il momento di sfruttare per bene PS4: InFamous Second Son (Live Gameplay)

È il momento di sfruttare per bene PS4: InFamous Second Son (Live Gameplay)

La nostra recensione di InFamous Second Son, accompagnata dal video di Live Gameplay, di uno dei titoli designati a cominciare a tirar fuori da PS4 il potenziale del nuovo hardware. Second Son aggiunge nuovi poteri alla struttura di gioco classica di InFamous, conferma l'ottima base narrativa con le scelte morali e introduce un nuovo scenario urbano costruito sulla base della vera Seattle.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Grafica da PS4

Graficamente Second Son è molto interessante, offrendo un livello di dettaglio paragonabile a quello di un gioco per PC. Abbiamo una profondità visiva consistente, con un mondo di gioco ampio che permette di essere navigato liberamente. Ottimi gli effetti di luce, le riflessioni e le esplosioni, oltre che gli effetti prodotti dai poteri speciali di Delsin, che all'occorrenza può scomparire per qualche istante per poi rimaterializzarsi un attimo dopo.

Abbiamo già detto delle straordinare sequenze di narrazione, piacevoli soprattutto per lo shader che sta alla base di volti che suggerisce correttamente le emozioni. La Seattle di Second Son si caratterizza anche per ottime texture e per una densità poligonale notevole, ed è piacevole anche perché PS4 riesce a mantenere una fluidità consistente, scendendo solo in rarissimi casi sotto i 30fps. La risoluzione nativa è 1080p.

Il frame rate non è bloccato come capita con altri giochi per console, anzi in certi casi sale fino a 40fps. Avere un frame rate bloccato, d'altra parte, riduce l'input lag, restituendo un'esperienza di gioco fluida al massimo livello. Second Son, però, da questo punto di vista è piacevole, e l'esperienza di gioco è sempre scorrevole. Tecnicamente, proprio la stabilità del frame rate è il vantaggio più consistente tra quelli consentiti dal nuovo hardware rispetto a quello di PS3.

Certo, il mondo di gioco non è denso come capita in altri free roaming. Le attività secondarie sono ripetitive, mentre molte missioni prevedono semplicemente il rivenimento del Comando Mobile Dup e la sua sottomissione. Sucker Punch ha cercato di variare i ritmi di gioco inserendo tre poteri distinti, ma ciò non evita completamente il presentarsi di limiti di gioco simili a quelli rinvenuti in Far Cry 2, in cui il giocatore era costretto ad annientare una dopo l'altra le basi del nemico, per di più sempre con le medesime meccaniche di gioco.

Come aveva fatto Guerrilla Games con Killzone Shadow Fall, ovvero l'altro gioco per PS4 notevole sul piano grafico, Sucker Punch ha utilizzato un renderer che tiene conto delle differenti tipologie di materiale per determinare gli effetti della luce dinamica sulla base delle proprietà fisiche degli oggetti coinvolti, come la capacità di riflettere o la ruvidità. Il sistema di illuminazione, insieme agli effetti di fumo e a quelli particellari, rendono la grafica di Second Son particolarmente gradevole e completa. Per ogni scatto in aria di Delsin, infatti, si producono circa 11 mila particelle, mentre il modello poligonale del personaggio protagonista si compone di 60 mila poligoni.

Anche in fatto di anti-aliasing Sucker Punch ha utilizzato delle tecniche avveniristiche. Si tratta di una variante dell'anti-aliasing visto nella versione console di Crysis 3: in quel caso, infatti, si trattava di una sorta di adattamento, che consumava una quantità di risorse di elaborazione inferiore, del TXAA che si aveva su PC, ovvero l'anti-aliasing temporale. Questa tecnica è definita SMAA T2X, ed è proprio una nuova interpretazione dell'MLAA con un elemento temporale.

Un limite al comparto tecnico riguarda le animazioni. Non sono ben disegnate e fluide come il resto dei componenti grafici, anzi in alcuni casi, per esempio quando il personaggio si sposta lateralmente o scala delle pareti, risultano approssimative e legnose. Detto questo, però, il comparto grafico di Second Son è una goduria e, da solo, giustifica "il prezzo del biglietto", come potete appurare voi stessi guardando il video di Live Gameplay.

 
^