2048 e il ragazzino italiano di 19 anni che ha creato il nuovo fenomeno virale della rete

2048 e il ragazzino italiano di 19 anni che ha creato il nuovo fenomeno virale della rete

Ci siamo fatti spiegare da Gabriele Cirulli come è riuscito a ottenere tanto successo con il suo 2048, che non è altro che la fusione di due giochi già esistenti, a loro volta simili a Threes, uno dei maggiori successi in ambito mobile dell'ultimo periodo. Gabriele ha solo 19 anni, ma è già abilissimo con tutte le tecnologie che circolano sul web.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Successo a 19 anni

Il web di oggi, lo sappiamo, ha una fisionomia molto particolare: principalmente nell'accezione che riesce a conferire il successo a un progetto in qualche modo particolare in maniera incredibilmente veloci. Puoi diventare la persona più conosciuta del web in pochi istanti, insomma, ed è quello che è successo a un ragazzo di 19 anni di Gorizia, Gabriele Cirulli.

Gabriele è uno sviluppatore web autodidatta e particolarmente abile con tutte le tecnologie moderne, senza disdegnare tutto ciò che riguarda il contesto mobile. Come è successo a Dong Nguyen, il dilagante successo della sua app, 2048, lo ha letteralmente travolto. 2048 è oltretutto un gioco assuefacente e coinvolgente, che richiede ragionamento per ottenere le migliori prestazioni, a differenza di quanto accade con altri giochi mobile senz'altro più immediati.

In circa tre settimane 2048 è stato giocato già da 9 milioni di persone. Un successo soprattutto internazionale, con oltre 7 milioni di accessi al sito dagli Stati Uniti, 4 milioni dalla Cina e 2 milioni dal Brasile. Gabriele, inoltre, ha adesso circa 10 mila follower sul suo profilo Twitter.

Come capita con Threes, bisogna unire le tessere con lo stesso numero per sbloccare il multiplo di due successivo al numero di partenza. Si gioca in una griglia di 16 caselle e l'obiettivo è andare a formare il numero di 2048. Più facile a dirsi che a farsi perché, secondo quanto afferma lo stesso Gabriele, solo l'1% delle partite corrispondono a una vittoria e lo stesso autore del gioco non è mai riuscito ad arrivare al traguardo finale.

Allo stesso tempo 2048 è più facile di Threes, nel senso che le partite durano più a lungo rispetto al gioco iOS, che prevede dei game over molto più ravvicinati tra di loro. Mentre in Threes, infatti, ci sono caselle di diverso colore rispetto alle tessere bianche che stanno alla base della formazione dei multipli, e che vanno combinate esclusivamente tra di loro, in 2048 questa ulteriore barriera non c'è, e ciò lo rende più facilmente interpretabile sin dalle prime battute di gioco.

Gabriele ha da poco finito la scuola (ha frequentato l'istituto tecnico), ma non è iscritto all'università e non ha mai mandato un curriculum vitae. Però, è già uno dei giovani italiani più conosciuti sulla rete, e meritatamente.

"Sono un appassionato di tecnologia fin da quando ero bambino e ora la tecnologia è la mia occupazione principale", si può leggere sul sito di Gabriele. "Ho imparato da solo gran parte delle cose che conosco, come l'inglese e il Design e lo Sviluppo per il web, e continuo a imparare cose nuove ogni giorno. Mi piace progettare e costruire prodotti che esprimano la loro filosofia attraverso il loro aspetto visivo. Ho anche una devozione verso la buona tipografia".

Nell'intervista che leggete nella pagina successiva, non abbiamo potuto esimerci dal chiedergli delucidazioni sugli introti che 2048 gli consente di avere. E Gabriele ci ha risposto così: "Alcuni mi hanno contattato per collaborare nello sviluppo di versioni mobile del gioco, o per acquisire il gioco in sé. Questo gioco però non si può comprare: è open source!"

Per il momento, insomma, guadagna solo con le donazioni spontanee. Sostiene infatti che non sarebbe giusto guadagnare su un'idea che non è propria. E poi la filosofia che sta alla base di 2048 è quella del software open source, come giustamente Gabriele rimarca anche nell'intervista.

2048 è adesso giocabile su cellulare, oltre che sul PC, cliccando qui. Tutte le app con nome 2048 che si trovano sugli store digitali sono derivate da quella di Gabriele.

 
^