The Last of Us Left Behind: un gradito ritorno

The Last of Us Left Behind: un gradito ritorno

Dopo il notevole successo riscosso con The Last of Us, Naughty Dog torna in scena con un riuscito DLC single-player. In questo prequel scopriamo Ellie sotto una nuova luce e la ritroviamo in compagnia di Riley, la sua migliore amica. Left Behind è un’esperienza breve ma intensa, che conferma gli elevatissimi standard qualitativi ai quali ci ha ormai abituato la software house californiana. [Spoiler all’interno, sconsigliata la lettura a chi non ha ancora completato il gioco principale].

di Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
 

Conclusioni

Left Behind conferma, se mai ce ne fosse ancora bisogno, il talento di Naughty Dog nel raccontare storie che si sposino a dovere con l’interazione, senza lasciare nessun dettaglio al caso. La durata non è particolarmente elevata, come già ci era già stato anticipato prima della release. Al massimo livello di difficoltà abbiamo infatti impiegato circa tre ore e mezza per completare l’avventura, mentre a livello standard si parla di un paio d’ore di gioco. Alla luce di queste considerazioni qualcuno potrebbe considerare eccessivo l’esborso di 14,99 euro, ma la qualità è indiscutibilmente alta e va dovutamente premiata.

Nei giorni scorsi il creative director Neil Druckmann e il game director Bruce Straley hanno dichiarato che ci sono buone possibilità di vedere un sequel di The Last of Us. Attualmente sarebbe infatti in corso una fase di analisi e raccolta dati in vista del prossimo progetto. Le idee non mancano ma Druckmann non ha escluso la possibilità che Naughty Dog decida di muoversi in nuove direzioni e di inaugurare un’altra IP inedita.

“E’ lo stesso metodo con cui ci siamo approcciati a Left Behind. Possiamo raccontare alla gente una storia che meriti davvero di essere narrata, senza che appaia ripetitiva? E nel caso non sia possibile, da cosa possiamo trarre ispirazione, quali soluzioni possono rappresentare una sfida e spingere la narrazione in questo medium ancora più in là?”.

Sembra insomma che Naughty Dog non sia desiderosa di uniformare la propria politica a quella di molte altre case di sviluppo, orientate soprattutto ad ottenere investimenti sicuri e poco propense ad esplorare il linguaggio videoludico e a trarne nuove interpretazioni. Rimane peraltro in cantiere il nuovo Uncharted, del quale attualmente abbiamo un solo teaser trailer e nulla più. Chi vivrà vedrà, per il momento vi suggeriamo di concedervi questo fugace ma brillante deja vu, prima di tornare alla proverbiale epoca delle attese, croce e delizia di noi avidi gamer.

  • Articoli Correlati
  • The Last of Us: perché questa storia non potrà mai esserci in un film [CONTIENE SPOILER] The Last of Us: perché questa storia non potrà mai esserci in un film [CONTIENE SPOILER] [CONTIENE SPOILER] Questo editoriale può essere letto solamente da chi ha già completato The Last of Us.
  • Recensione The Last of Us: la nuova perla di Naughty Dog Recensione The Last of Us: la nuova perla di Naughty Dog Chi pensava che Uncharted rappresentasse un punto di arrivo per Naughty Dog dovrà ricredersi. L’ascesa di questo studio è inarrestabile, ogni nuova IP che viene messa sul mercato stupisce per la quantità di idee proposte e la qualità dell’intrattenimento offerto. Due protagonisti legati a doppio filo, una trama dal ritmo inaspettato e un gameplay che va a pescare tra i generi, sono soltanto alcune delle caratteristiche che ci consentono di collocare The Last of Us nel ‘gotha’ assoluto del videogioco.
5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LacioDrom8326 Febbraio 2014, 19:59 #1
Complimenti per la recensione
Bestio27 Febbraio 2014, 00:55 #2
Ma in quanti avranno ancora il gioco per poter comprare il DLC?
Una volta finito IMHO non aveva alcun senso tenerlo, data la sua linearità e di conseguenza assoluta mancanza di rigiocabilità.
akille27 Febbraio 2014, 10:52 #3
Originariamente inviato da: Bestio
Ma in quanti avranno ancora il gioco per poter comprare il DLC?
Una volta finito IMHO non aveva alcun senso tenerlo, data la sua linearità e di conseguenza assoluta mancanza di rigiocabilità.


Non è che tutti danno indietro o vendono i giochi una volta finiti...io per esempio do indietro solo le ciofeche...
Pegasus127 Febbraio 2014, 14:46 #4

troppo caro

Bello molto bello, ma semi giocabile e decisamente troppo corto anche in virtù del fatto che le parti in cui Ellie non è sola sono quasi interamente solo esplorative + filmati.
5 euro era più onesto secondo me (anche perchè si può comprare solo online e quindi non di seconda mano...)
xeno the holy04 Marzo 2014, 00:11 #5
uffi ma guarda tu se mi tocca prende una ps3 per provarlo..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^