Titanfall: il segreto è nei cambi di ritmo (anche in video)

Titanfall: il segreto è nei cambi di ritmo (anche in video)

È adesso disponibile la beta di Titanfall, il nuovo shooter multiplayer skill-based realizzato dagli autori dell'originale Call of Duty. Ecco le nostre impressioni dopo le prime sessioni di gioco sia su PC che su Xbox One e le prospettive di quello che, stando alle premesse, dovrebbe essere il punto di riferimento per il genere nei prossimi mesi/anni.

di Stefano Carnevali, Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxCall of DutyMicrosoft
 

Il parere di Stefano Carnevali

Perchè si

1. Stile di gioco - Titanfall, alla base, è uno shooter rapido e frenetico ma che difficilmente scade nella confusione. Il suo modello di fuoco è particolarmente preciso e ‘docile’, tanto da consentire anche all’utente meno smaliziato di essere presto efficace.

2. Buona Profondità – Titanfall è tutt’altro che banale. Le variabili a disposizione del giocatore sono davvero numerose. Se non è presente una vera differenziazione di ruolo, ogni combattente potrà comunque selezionare armi, equipaggiamento e abilità speciali che andranno a caratterizzare pesantemente la sua partita. Già di base, comunque, i Piloti sono personaggi estremamente gratificanti da utilizzare: la loro alta mobilità (parkour come se non ci fosse un domani), il loro armamento all’avanguardia (dalla mimetica ottica, all’interessantissima ‘pistola intelligente’ che, a patto di attendere qualche istante, effettua headshot automatici) e le abilità speciali (attivabili attraverso delle carte bonus) sono una garanzia di variabilità.

L’obiettivo di ogni Pilota, però, è ‘guadagnarsi’ il proprio Titano. A inizio partita, si avvia un countdown al termine del quale ogni Titano verrà consegnato sul campo di battaglia. I Piloti, però, attraverso una condotta aggressiva e positiva, potranno far accelerare il conto alla rovescia.

L’utilizzo del Titano, infine, rappresenta un completo cambio di ritmo rispetto ai combattimenti ‘a piedi’: dentro il mech, saremo decisamente più resistenti e più distruttivi. Come intuibile, però, perderemo parecchi punti in termini di mobilità e saremo decisamente più visibile. Le stesse risorse a disposizione del Titano sono interessanti: oltre all’arma in dotazione, infatti, potremo sfruttare – tra le altre – risorse che miglioreranno la mobilità del mech (tramite degli scatti), uno scudo protettivo in grado di rispedire i proiettili al mittente, dei missili lanciati da remoto e i devastanti arti del gigante metallico.

3. Mappe ben studiate – D’accordo: abbiamo provato giusto un paio di mappe, ma sembra che Respawn abbia capito come crearle. Le dimensioni complessive non sono molto estese (diciamo una via di mezzo, tendente al piccolo, tra la grandezza media degli scenari di Call of Duty e quelli di Battlefield), ma perfette per consentire scontri continui ma non confusionari. In tutto questo, una componente fondamentale riveste l’efficace costruzione di livelli multipli: i Piloti, così, potranno sfruttare le proprie doti di parkour per raggiungere altezze vertiginose e operare da posizioni di vantaggio.

4. Divertimento rapido e a ritmo – Le partite di Titanfall sono sempre piuttosto rapide, frenetiche e divertenti. Una tira l’altra e non c’è mai un momento di stanca. I respawn sono intelligenti e, come detto, le mappe aiutano a raggiungere velocemente il fulcro dell’azione. Quando una partita ‘sfugge di mano’, non è necessario giocare per molti minuti verso una sconfitta certa: le sessioni si chiudono rapidamente e si può presto votare pagina.

Cosa non va

1. Titani deboli! – Tutto, in Titanfall, ruota attorno ai Titani e in partita, il giocatore lotta nei panni dei Piloti, proprio per accelerare l’arrivo del proprio mech. Però, a conti fatti, una volta che si è al comando del Titano, non si avverte la straordinaria potenza promessaci. Per prima cosa, come detto, il Titano è un bersaglio facile e la sua mobilità è piuttosto ridotta. Il problema, però, è che ha una resistenza tutto sommato contenuta (anche nei confronti dei colpi delle armi anti-Titano dei Piloti) e, soprattutto, non ha una forza d’urto devastante (può capitare che serva più di un colpo per abbattere un semplice Pilota). Certo: abbiamo potuto provare dotazioni base e modelli standard, però la sensazione è che vestire i panni del Pilota sia maggiormente tattico (non è un caso che molti giocatori pospongano la convocazione del proprio Titano, anche una volta avutone diritto).

2. Scarsa personalizzazione – Come sarebbe stato gratificante e ‘cool’ poter personalizzare il proprio titano fin nei più minimi dettagli? Forma, colori, loghi, scocche. Ma anche armi, dotazioni speciali e statistiche. In realtà, a quando pare, ci sarà ben poca libertà d’azione, in questo senso (armi, corazze e poteri speciali). Occasione mancata?

3. Partite troppo brevi – Se la rapidità dei match consente di evitare inutili passaggi a vuoto, è anche vero che combattimenti troppo ‘circoscritti’ rendono estremamente difficoltoso invertire l’inerzia della gara: rimonte e capovolgimenti di gerarchie sembrano decisamente improbabili. Se una squadra va in vantaggio e prende minimamente il largo, beh… il poco tempo la ‘condannerà a vincere’ quasi sempre.

4. Poca cooperazione – Le arene (medio piccole), la frenesia dei combattimenti e la ‘corsa in solitaria’ per ottenere il proprio Titano, non lasciano troppo spazio all’azione coordinata e di gruppo. Dipende un po’ dalle modalità, certo, ma la sensazione di fondo è che, al momento, una condotta ‘egoista’ sia la maggiormente redditizia.

Bilancio: si!

A conti fatti, con Titanfall, mi sono divertito e non poco. Il lavoro di Respawn, infatti, risponde con forza alla prima necessità di un titolo del genere e multiplayer: è divertente. Come accennato, una partita tira l’altra e la velocità di risoluzione degli scontri fa sì che non ci siano particolari momenti di stanca o di inutilità. Su tutto, poi, si impone la qualità di un modello di shooter docile e profondo che ha dalla sua la grande capacità di variare. Il giocatore, infatti, ha a disposizione davvero tante risorse (su tutte la più ovvia: la diversità tra l’approccio dei Piloti e quello dei Titani) per impostare la propria strategia. Certo, mancano vere e proprie classi con ‘compiti specifici’, ma le possibilità sono davvero tante e tutte valide.

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Azib21 Febbraio 2014, 11:45 #1
Giocato in beta, troppo frenetico, sembra un cod futuristico.....
anac21 Febbraio 2014, 11:46 #2
ho potuto giocarci solo per un'ora dato che hanno già chiuso la beta pero il gioco sembra molto interessante mi sa che appena lo trovo in saldo lo prendo
Dave8321 Febbraio 2014, 12:50 #3
Originariamente inviato da: redazione
È adesso disponibile la beta di Titanfall

A dir la verità è stata chiusa da poco che io sappia
E sicuramente è disponibile già da qualche settimana per i fortunati e da pochi giorni per tutti.
xcavax21 Febbraio 2014, 12:52 #4
impossibilità di scegliere il server in cui giocare e l'esistenza di un'arma con aimbot integrato bastano e avanzano come motivazioni per dire: SCAFFALE!
MiKeLezZ21 Febbraio 2014, 12:58 #5
Cavolo il video spacca! Sembra Farenz con Avo

Il gioco invece mi sembra divertente per le prime 2 ore poi assalirà la noia totale
Bivvoz21 Febbraio 2014, 13:27 #6
Bah sarò vecchio ma il multiplayer così frenetico senza uno scopo secondo me non ha senso oltre che essere poco realistico.

Non esiste un gioco dove realmente si cerca di non morire?
Dove si cercano di applicare delle tattiche?
Il multiplayer degli fps è rimasto un corri in giro a cazzo come 20 anni fa con la grafica più bella?
ThyJustice21 Febbraio 2014, 13:58 #7
Originariamente inviato da: Bivvoz
Bah sarò vecchio ma il multiplayer così frenetico senza uno scopo secondo me non ha senso oltre che essere poco realistico.

Non esiste un gioco dove realmente si cerca di non morire?
Dove si cercano di applicare delle tattiche?
Il multiplayer degli fps è rimasto un corri in giro a cazzo come 20 anni fa con la grafica più bella?


Insurgency!
Ringraziami dopo
tony8921 Febbraio 2014, 14:03 #8
hanno ricoperto il buco lasciato dopo cod4 (almeno su pc) ma senza creare il solito clone ma facendo qualcosa di nuovo. Su pc putroppo o giochi battlefield che ormai sta facendo la fine di cod oppure ti devi beccare intense ore di camping soporifero in giochi pseudosimilativi come camperstrike go, insurgency e red orchestra.
Spero che facciano un bello sgambetto a activision e soci visto che cod è ormai merda sciolta.

Inutile a mio avviso lamentarsi dei bot, anche nei moba ci sono e non dice niente nessuno, se ci pensate il meccanismo è lo stesso

Graficamente nel complesso mi è sembrato carino, tanto nel casino non stai a vedere la singola texture, penso che l'esempio piu recente sia rage grafica buona nel complesso ma vomitevole da vicino, sono abbastanza stupito perchè il source è cmq un motore che non è brutto da vedere. Assurdo che le texture insane chiedano 3 gb di vram visto che insane non lo sono proprio e nemmeno high
ted88pd21 Febbraio 2014, 14:03 #9
titolo ottimizzato per xbox one, cos'è una barzelletta? ma se non raggiunge neanche il full hd sulla one, ma per favore...
tony8921 Febbraio 2014, 14:07 #10
Originariamente inviato da: ted88pd
titolo ottimizzato per xbox one, cos'è una barzelletta? ma se non raggiunge neanche il full hd sulla one, ma per favore...


putroppo è proprio la xone che è una barzelletta

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^