Tomb Raider: confronto qualità grafica tra old-gen, next-gen e PC

Tomb Raider: confronto qualità grafica tra old-gen, next-gen e PC

Tomb Raider Definitive Edition segna il debutto dell'ottimo gioco d'azione di Crystal Dynamics sulle nuove console. Andiamo a vedere che differenze qualitative ci sono fra le varie versioni del gioco: dai progressi rispetto alla generazione precedente al confronto con il PC. La Definitive Edition è infatti un ottimo banco di prova per Xbox One e PS4, che fa emergere i punti di forza e di debolezza delle due console. All'interno anche il confronto in video.

di Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

Old-gen vs Next-gen

La differenze visive che evidenziamo con la serie di screenshot presenti in questa pagina (ma guardate anche il video presente nella prima pagina di questo articolo) sottolineano gli sforzi dei vari sviluppatori di Tomb Raider Definitive Edition nel raggiungere il miglior compromesso possibile fra qualità e risorse di elaborazione. Risulta chiaro come in molti casi abbiano dovuto rinunciare a parte del dettaglio per garantire quella costanza prestazionale di cui abbiamo parlato nelle pagine precedenti.

Innanzitutto, la differenza tra old-gen e next-gen è netta. Non solo si tratta di avere maggior dettaglio poligonale negli ambienti di gioco, con più rifiniture per la vegetazione ad esempio, ma abbiamo anche una Lara completamente diversa. Il volto della protagonista, infatti, è semplicemente un altro, perché beneficia, come era del resto successo anche con la versione PC, di un maggior numero di poligoni, che lo rendono più credibile e naturale. Tra le altre cose, questo consente di avere una più vasta gamma di emozioni sul viso di Lara.

Inoltre, TressFX, nell'implementazione 2.0 presente nella Definitive Edition, porta i capelli di Lara a reagire alla direzione del vento e anche sulla base della forza degli impatti che coinvolgono il modello poligonale principale. Tutte cose che ritroviamo su console per la prima volta, rendendo Tomb Raider Definitive Edition il titolo tecnicamente più avanzato sia su Xbox One che su PS4.

Nuovi shader per i materiali, insieme al sub-surface scattering, cambiano considerevolmente l'aspetto dei vestiti di Lara, oltre che della sua pelle, in funzione delle condizioni meteo e di ciò che le succede. Le texture della pelle si modificano a loro volta sulla base della presenza di sporco, bagnato o sangue sul corpo di Lara. In queste nuove versioni di Tomb Raider, inoltre, abbiamo una presenza nettamente maggiore di effetti particellari, in numero superiore di 15 volte rispetto alla versione old-gen.

Si era detto, però, che le versioni next-gen di Tomb Raider avrebbero superato anche quella PC. Ciò non è vero, come potete verificare dalle immagini, in termini di geometria dei mondi di gioco e di dettaglio delle texture. La maggiore capacità di elaborazione disponibile su PC, infatti, permette a Crystal Dynamics di avere su questa piattaforma ambienti ancora più densi e texture più dettagliate. Il motion blur, inoltre, su console è utilizzato in maniera decisamente più parsimoniosa.

D'altronde su console abbiamo degli elementi grafici assenti su PC. TressFX è presente nella versione 2.0, il che rende il modello di Lara ancora più fedele. Sia Nixxes che United Front Games sono scese a patti con altri elementi grafici per consentire l'implementazione di questo effetto, che sembra molto esoso in termini di risorse sottratte alla GPU. Inoltre, la nuova gestione dinamica della vegetazione e il sub-surface scattering, assenti su PC, rendono ambienti e corpo di Lara ancora più realistici.

Come potete vedere nella serie di foto sottostanti, se su PC abbiamo più dettaglio poligonale, principalmente grazie al superiore effetto di tassellatura gestito tramite DirectX 11, la versione PS4 si rifà sul modello poligonale di Lara, nel quale risulta evidente il miglioramento tecnologico del TressFX 2.0 rispetto alla prima versione presente su PC. Per notare tassellatura e TressFX 2.0 prestate attenzione al tacco dello stivale di Lara e ai suoi capelli.

Tomb Raider

Tomb Raider

Tomb Raider

Tomb Raider

Nella serie di foto qui in basso (ma l'effetto è molto più visibile nel filmato riportato nella prima pagina dell'articolo), si può notare come la versione PS4 goda di un effetto che gestisce specificamente l'impatto dell'acqua sulla roccia alle spalle di Lara. Su PS4 abbiamo delle gocce che cadono, che invece non ci sono né su PC né su Xbox One.

Tomb Raider

Tomb Raider

Tomb Raider

Tomb Raider

Tomb Raider

Tomb Raider

Sotto, invece, si può vedere come su PC la vegetazione sia in alcuni casi meno dettagliata. Notate anche il maggior dettaglio degli effetti di illuminazione sul corpo di Lara che ci sono su console. In compenso, però, abbiamo su PC degli avanzati effetti di sporco sulla telecamera a causa della pioggia.

Tomb Raider

Tomb Raider

Tomb Raider

In definitiva, possiamo dire che la versione più performante, in ambito console, è sicuramente quella PS4, sia per quanto riguarda il frame rate che per quanto riguarda il dettaglio grafico. Su tutte e due le versioni console, inoltre, rinveniamo una migliore gestione della capigliatura di Lara e degli effetti di luce e di sporco sul corpo della protagonista. Il PC, invece, si rifà per il migliore effetto di tassellatura e per la presenza di texture in risoluzione maggiore. Ma consente anche di abilitare filtri di anti-aliasing di qualità nettamente superiore rispetto alle controparti presenti su console, come SSAA (super-sampling anti-aliasing), oltre che la risoluzione 4K. Ad ogni modo, tutte e tre le versioni sono ampiamente godibili sul piano grafico, con un distacco netto rispetto all'old-gen.

  • Articoli Correlati
  • Recensione Tomb Raider: è il momento del verdetto Recensione Tomb Raider: è il momento del verdetto Eccovi la nostra recensione del nuovo capitolo di Tomb Raider sviluppato da Crystal Dynamics, che si presenta come un reboot della serie con equilibri di gioco completamente rivisti, così come risulta nuovo lo stile della narrazione, molto vicino agli stilemi cinematografici classici. Versione testata: Xbox 360.
  • A chi interessa la psicologia di Lara Croft? A chi interessa la psicologia di Lara Croft? Il nuovo Tomb Raider, la cui uscita è prevista nel mese di marzo 2013, induce a una serie di riflessioni sui cambiamenti occorsi al media videoludico negli ultimi anni. È più vicino a Heavy Rain che ai vecchi Tomb Raider. Dobbiamo definitivamente rinunciare alla sfida?
33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13505 Febbraio 2014, 15:07 #1
niente di nuovo, si sa che i moderni pc godono di potenza elaborativa superiore.
JamesTrab05 Febbraio 2014, 15:21 #2
Il nuovo modello di Lara è più bello imho, sebbene alcuni dicano che sia meno realistico e che sia andata persa l'immagine della ragazzina spaventata e infreddolita a guadagno di una versione "eroina spietata".

Anche il tressFX 2.0 noto con piacere che è migliorato molto, dà meno l'idea che i capelli siano pulitissimi e non ci sono più tutti quei difetti di aliasing.
Maury05 Febbraio 2014, 15:46 #3
Credo che le versioni console, e in particolare quella per PS4, godano di effetti inestistenti anche su Pc.

Vento e vegetazione dinamica, nebbia volumetrica..
bobby1005 Febbraio 2014, 15:57 #4
nulla che cambi granchè l'esperienza di gioco a mio avviso
Maury05 Febbraio 2014, 15:59 #5
Fa piacere averli però, soprattutto il vento dinamico che muove tutta la vegetazione. aiuta l'immedesimazione.
Ale55andr005 Febbraio 2014, 16:10 #6
Originariamente inviato da: JamesTrab

Anche il tressFX 2.0 noto con piacere che è migliorato molto, dà meno l'idea che i capelli siano pulitissimi e non ci sono più tutti quei difetti di aliasing.


io nei capelli di Lara ho zero aliasing
Marko#8805 Febbraio 2014, 16:19 #7
Solo io preferisco i vecchi Tomb Raider 2 e 3 nonostante siano poco più che dei pixel che si muovono? Questa corsa alla grafica non mi dispiace, per carità...solo che i giochi sono sempre meno intensi e sempre più facili.
danyroma8005 Febbraio 2014, 16:25 #8
la 360 fa ancora la sua porca figura
bobby1005 Febbraio 2014, 16:54 #9
Originariamente inviato da: Marko#88
Solo io preferisco i vecchi Tomb Raider 2 e 3 nonostante siano poco più che dei pixel che si muovono? Questa corsa alla grafica non mi dispiace, per carità...solo che i giochi sono sempre meno intensi e sempre più facili.


no non sei il solo ma li siamo su un altro livello di gioco che purtroppo non esiste più.
JamesTrab05 Febbraio 2014, 16:56 #10
Originariamente inviato da: Ale55andr0
io nei capelli di Lara ho zero aliasing


Non è proprio aliasing, ma è un difetto evidente e si vede anche nello screen dell'articolo: PC, PS4.
La differenza è enorme imho.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^