I 10 migliori videogiochi del 2013

I 10 migliori videogiochi del 2013

Anche quest'anno Hardware Upgrade e Gamemag offrono la classica dei migliori giochi dell'anno precedente, scelti dai lettori. Si parte dalla decima posizione e si risale fino al gioco vincitore.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

9a posizione

Crysis 3

Produttore: Electronic Arts
Sviluppatore: Crytek
Piattaforme: PC, PlayStation 3, Xbox 360
Rilascio: febbraio

Sebbene, perlomeno a mio modo di vedere le cose, il terzo Crysis presenti evidenti limiti nelle meccaniche di gioco, gli utenti di Hardware Upgrade amano ancora la serie creata da Crytek, e la premiano con questo nono posto. Evidentemente l'incredibile dettaglio grafico del terzo capitolo della nota serie futuristica attira ancora molti dei nostri lettori, che hanno continuato a votare Crysis nonostante non si evolva dal punto di vista del gameplay o delle tecniche di narrazione. Addirittura, la serie guadagna una posizione rispetto al gioco precedente, visto che nella classifica del 2011 troviamo Crysis 2 al decimo posto.

Ambientato nel 2047, Crysis 3 vede ancora come protagonista Prophet, che prosegue la sua missione di vendetta, dopo aver scoperto la verità sui veri motivi della costruzione delle nanocupole da parte della Cell Corporation. Ai cittadini era stato comunicato che le immense strutture erano state ripristinate per proteggere la popolazione e per ripulire queste metropoli dai resti delle armate Ceph. In realtà le nanocupole sono tentativi camuffati della Cell per impadronirsi della terra e della tecnologia per la loro corsa verso il dominio del mondo.

Crysis 3 è ambientato nella Liberty Dome di New York, una vera e propria giungla urbana brulicante di alberi altissimi, paludi estese e fiumi impetuosi. All'interno della Liberty Dome si trovano le Sette Meraviglie, sette ambienti naturali distinti e insidiosi.

Una delle principali novità in termini di gameplay riguarda l'armamentario: Prophet, infatti, utilizza un letale arco composito, una nanotuta potenziata e una devastante tecnologia aliena per diventare il cacciatore più letale del pianeta. Per il resto, Crytek ripropone l'incrocio che conosciamo tra sparatutto adrenalinico e fasi stealth, basate su complesse location di gioco e sullo sfruttamento dei poteri della nanotuta.

Crytek non ha risolto i problemi all'intelligenza artificiale e agli equilibri di gioco, mentre gli ambienti di gioco non sono così dettagliati come quelli di Crysis 2. Anche la storia non presenta miglioramenti in termini di profondità e di immersione del giocatore, rivelandosi ancora piuttosto banale. Certo, il comparto grafico è ancora una volta grandioso, anche perché Crysis si conferma come uno dei pochi giochi commerciali ottimizzati sul PC, sfruttando praticamente tutte le soluzioni hardware.

Più del single player, è interessante il multiplayer di Crysis 3. Crytek non ha affinato questa componente di Crysis 3, perché preferisce concentrarsi sul single player, ma sarebbe interessante vederlo magari in una forma separata, magari free-to-play. Buona la nuova modalità Aculei; abbastanza sbilanciata, invece, Cacciatore.

 
^