Warface: uno shooter free-to-play da Crytek

Warface: uno shooter free-to-play da Crytek

CryTek si lancia nel mondo degli FPS Free-To-Play, con l'intento di unire le qualità del CryEngine all'immediatezza di un browser game, la buona grafica all’ingresso gratuito. Cerchiamo di capire se, come e quanto ci riesce.

di Simone Petracchiola pubblicato il nel canale Videogames
 

Browser Game

Warface è, prima di ogni altra cosa, un Browser Game. Negli intenti e nella realizzazione.

Ci si registra su G-Face, la piattaforma dedicata (per la verità ancora visibilmente in via di sviluppo, lenta nel caricamento iniziale e farraginosa in alcuni suoi passaggi), si aggiunge la versione che preferiamo al "tavolo" dei nostri giochi, e si inizia il download del corposo... plug-in! Che una volta pronto, partirà direttamente all'interno del vostro browser.

Nulla da temere - nel momento in cui si entra nel vivo dell'azione, che sia in cooperativa o contro altri giocatori, ci troveremo di fronte un gioco realizzato in maniera più che buona, con un motore grafico collaudato e dalle possibilità eccezionali, il CryEngine 3. Con i suoi menù di opzioni, la possibilità di cambiare i propri tasti, la sensibilità del mouse e tutte le altre impostazioni imprescindibili per un FPS da PC - nulla manca all'appello, eccetto il solito, bistrattato Field of View. Difetto non da poco, pur se molto comune.

Questo è forse l'aspetto più incredibile del titolo della Crytek: vedere un motore con queste potenzialità girare fluido all'interno del browser - ad un paio di click da una pagina web qualsiasi, ad un passo ed un download di distanza dai social network o dal link che ti ha passato un amico, senza l'onere di installazioni, client esterni o passaggi complicati, mantenendo tra l'altro requisiti hardware bassi in relazione al dettaglio grafico offerto.

Non è la prima volta che ci troviamo di fronte ad una cosa del genere, chiaro - ma in questo caso la qualità del risultato sembra essere decisamente superiore, perdendo poco e niente rispetto all'approccio tradizionale. Il guadagno in accessibilità è indubbio, specialmente per un titolo gratuito, e la Crytek sembra intenzionata a costruire qualcosa di più grande su queste promettenti basi - visto e considerato che G-Face ha tutto l'aspetto di essere costruita per ospitare ben più di un solo titolo.

 
^