Tearaway per PS Vita: un gioco con le 'carte' in regola

Tearaway per PS Vita: un gioco con le 'carte' in regola

Tearaway, sviluppato dalla software house che ha creato LittleBigPlanet, è uno dei giochi di maggiore successo del 2013 per quanto riguarda il catalogo PS Vita. Andiamo a scoprirne insieme le caratteristiche principali.

di Alessandro Oteri pubblicato il nel canale Videogames
 

Conclusioni

Tearaway è un gioco molto originale. La storia portante non è certamente da “Premio Oscar” per la migliore sceneggiatura, perché l’intreccio è piuttosto scialbo e il gioco ha una durata non troppo soddisfacente. Dal punto di vista della longevità danno una mano però i tanti collezionabili da cercare e la trasposizione offline dei personaggi.

Nel complesso però resta un gioco davvero bello da giocare. Il target è certamente un pubblico più giovane ma anche noi, che abbiamo ormai una barba piuttosto folta, lo abbiamo giocato e completato con piacere.

Il mondo in cui ci muoviamo non si farà ricordare per la vastità, e in più il percorso da seguire è piuttosto delineato e non si può dire che esista una modalità roaming, anche se viene abbozzata in alcune parti in cui ci troviamo a cercare i collezionabili, ma l’altissimo livello di interazione lo rende comunque un titolo fuori dal normale e da provare.

In conclusione quindi “Tearaway” è un gioco senza dubbio originale e pieno di momenti divertenti, da provare assolutamente ma che certamente piacerà maggiormente ai più piccini. Se volete però poter sfruttare al cento per cento la vostra PS Vita dovrete assolutamente giocare a “Tearaway”.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Aenil04 Gennaio 2014, 14:12 #1
Giocato e finito, capolavoro senza mezzi termini, peccato per la longevità, un paio di ambientazioni in più erano gradite.. (comunque visto il prezzo non è poi nemmeno tanto corto)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^